Volvo V60
Volvo V60 Volvo V60 Volvo V60
Foto Volvo V60 »
Volvo V60 arriva sul mercato automobilistico con un obiettivo ben preciso: dare del filo da torcere alla recentissima berlina S60 nella lotta per il titolo di "Volvo più sportiva di sempre".
"Molti dei clienti che hanno potuto osservare la nuova V60 durante le fasi di sviluppo hanno avuto l'impressione che il suo aspetto fosse sportivo quanto quello della nuova S60" afferma il direttore del design di Volvo Cars Peter Horbury.
Almeno il 90 percento della produzione annua di V60, pari a 50.000 vetture, sarà destinato ad acquirenti europei.
 
 "Il tipico cliente appassionato di station wagon di indole sportiva acquisterebbe una S60 ma vorrebbe un po' di spazio e versatilità in più, pur senza scendere a compromessi in tema di design sportivo e proprietà di guida entusiasmanti", afferma afferma Gerry Keaney Senior Vice President Marketing Sales and Customer Service. Che aggiunge:
"La concorrenza in questo segmento è spietata e i clienti sanno benissimo ciò che vogliono. Ecco perché abbiamo accentuato ancora di più il senso di qualità esclusiva degli interni e abbiamo dotato la vettura di numerose innovazioni tecniche legate alla sicurezza e al comfort. Il risultato è una sports wagon veramente unica, in totale armonia con il suo aspetto sportivo."
 
Più coupé che familiare
L'accentuato profilo cuneiforme e la slanciata linea da coupé della nuova V60 sono sottolineati dalla silhouette delle fiancate: ne risulta una doppia onda, aggraziata ma decisa, che va dai proiettori anteriori alle luci posteriori.
"Dal punto di vista progettuale, ci siamo impegnati in modo particolare per rendere l'auto quanto più simile possibile ad una coupé, senza rinunciare alla comodità data da un maggiore spazio posteriore. La nostra sports wagon non vuole competere con la tradizionale familiare. I clienti che vogliono avere molto spazio di carico possono scegliere la nostra V70 o la XC70," afferma Örjan Sterner, responsabile del design esterno della nuova Volvo V60.
Poi aggiunge:
"L'avvallamento al centro della doppia onda spinge visivamente l'auto verso il basso. Questo accentua il portamento dell'auto e la fa sembrare più bassa e armoniosa. Il cofano "scolpito" e gli sbalzi più corti, davanti e dietro, enfatizzano anch'essi l'aria sportiva della vettura."
 
Telaio senza compromessi
I telaisti di Volvo Cars hanno curato la dinamica della nuova Volvo V60 con la stessa passione e la stessa determinazione impiegati nello sviluppo della berlina S60.
Il risultato? Una vera wagon sportiva con proprietà di guida all'altezza delle sue linee.
"Ci siamo spinti oltre ogni limite raggiunto in precedenza.  Per apprezzare il modo in cui abbiamo portato al culmine lo sviluppo del telaio è sufficiente mettersi al volante. Guidate questa vettura su una stretta e serpeggiante stradina di campagna, dove ogni curva offre una nuova sfida: la nuova V60 vi dimostrerà in modo evidente tutta la sua entusiasmante agilità," afferma Stefan Sällqvist, responsabile dello sviluppo del telaio nella nuova V60.
La nuova sports wagon di Volvo è disponibile con due diversi telai. Sul mercato europeo, è di serie l'innovativo telaio dinamico, mentre in alcuni altri mercati si offrirà il telaio più morbido con la variante dinamica disponibile come optional.
La differenza tra i due telai risiede negli ammortizzatori e nei telaietti anteriore e posteriore. Qui la variante touring offre una regolazione più soft in grado di favorire una guida armoniosa su superfici stradali non ottimali.
 
Rifinita in ogni dettaglio
"L'obiettivo principale era dare al concetto di comfort una dimensione tutta nuova. Il telaio dinamico ha un carattere vivace e reattivo, che fa risaltare l'esperienza di guida senza tuttavia pregiudicare il comfort a bordo", spiega Stefan Sällqvist
Oltre ai due telai standard, tutte le varianti di V60 possono essere dotate del telaio attivo opzionale FOUR C (Continuously Controlled Chassis Concept), modificato e perfezionato per offrire un controllo e un comfort migliori rispetto alle precedenti Volvo.
Il software nel sistema AWD (All Wheel Drive) è stato modificato per consentire alle varianti a quattro ruote motrici della nuova V60 di sfruttare al massimo il nuovo telaio sportivo; l'AWD è di serie sulla variante T6 e optional sulla D5 con cambio automatico.
In fase di sviluppo, i telaisti hanno lavorato sulla nuova Volvo V60 parallelamente alla berlina S60. Ne risulta un insieme di soluzioni che, proprio come nel caso della berlina, interessano ogni singolo dettaglio in grado di influenzare le proprietà di guida di un'auto.
 
La prima sports wagon con Advanced Stability Control
Il nuovo telaio dinamico è supportato da sistemi elettronici che enfatizzano ancor più l'esperienza di guida sportiva.
Come nel caso della berlina S60, la nuova V60 è dotata di Advanced Stability Control. Con un nuovo sensore dell'angolo di rollio, è possibile individuare ogni eventuale tendenza allo scivolamento con notevole anticipo. Ciò significa che il sistema antisbandamento può subentrare prima e con maggiore precisione. L'Advanced Stability Control va a tutto vantaggio dell'efficacia nel caso di guida caratterizzata da notevoli forze laterali e migliora la gestione del veicolo nelle manovre necessarie per evitare rapidamente una situazione di pericolo.
 
Nuovo Corner Traction Control per una percorrenza di curva più fluida
Il Corner Traction Control è una nuova funzione che utilizza il controllo direzionale della coppia in modo da permettere all'auto di curvare in modo ancora più fluido. Questa tecnologia rappresenta un ulteriore miglioramento del sistema DSTC (Dynamic Stability and Traction Control).
In curva, la ruota interna dell'auto viene frenata e quindi a quella esterna viene fornita più potenza. In questo modo il conducente può curvare più stretto riducendo qualunque tendenza alla sottosterzata.
Il sofisticato impianto frenante è un elemento importante delle proprietà dinamiche della nuova V60. La nuova sports wagon di Volvo è dotata di una serie di funzioni che interagiscono per offrire lo spazio di frenatura più breve possibile in tutti gli scenari.
 
Qualità esclusiva, interni versatili
Gli interni della V60 sports wagon mostrano in maniera evidente come i progettisti di Volvo Cars siano riusciti ad arricchire la razionale semplicità e funzionalità della tradizione scandinava con emozione, contrasti e brio.
"Gli interni sono decisamente più vivaci, senza perdere nulla del pragmatismo scandinavo. La nuova V60 ci porta a un livello tutto nuovo in materia di esperienza globale di colore, forma, materiale e tecnologia," afferma Peter Horbury, direttore del design di Volvo Cars.
Gli interni non mancano quindi di dettagli studiati specificamente per il conducente, ma l'auto rimane una cinque posti, comoda e spaziosa per tutti i passeggeri. Razionalità, semplicità, chiarezza e funzionalità del design scandinavo hanno tutte un ruolo da protagonista nella nuova V60:
•    Il sedile posteriore con divisione 40/20/40 e quello del passeggero anteriore, completamente abbattibile, consentono di trasportare contemporaneamente persone e carichi in modo notevolmente flessibile. Gli schienali del sedile posteriore divisibile in tre parti possono essere abbattuti con incredibile facilità, per creare un piano di carico omogeneo e piatto. I poggiatesta posteriori possono essere ripiegati elettricamente.
•    Il vano di carico è stato progettato per sfruttare ogni centimetro al massimo. Il portellone posteriore da 1095 millimetri, insieme allo spazio ricavato dietro i passaruote e sotto il piano di carico, è un esempio dell'approccio sistematico adottato per garantire la massima capacità di carico. Il vano di carico ha una capacità di 430 litri.
•    Il sedile posteriore può essere dotato a richiesta di cuscini rialzati per bambini, integrati nei due sedili esterni.
 
La Volvo più tecnologica di sempre, grazie al sistema Pedestrian Detection
Gli interni sportivi della nuovissima V60 ospitano anche l'ambiente high-tech più avanzato mai messo a disposizione dei clienti Volvo.
 
"Il progetto degli interni della nuova V60 è particolarmente innovativo sotto due aspetti: forma e tecnologia. Il design è caratterizzato dalla freschezza sportiva fin nei minimi dettagli. La tecnologia comprende tutte quelle soluzioni intelligenti che contribuiscono a offrire un'esperienza di guida diversa da quella di qualunque altra Volvo: dalla sicurezza del sistema anti-collisione e dai sistemi per migliorare il comfort fino all'eccellenza mondiale degli impianti audio e di infotainment", afferma Tomas Ahlborg, direttore del progetto della nuova V60.
Il sistema Pedestrian Detection di rilevamento dei pedoni con frenata automatica completa è in grado di rilevare i pedoni che si immettono in strada davanti all'auto. Se il conducente non reagisce in tempo, l'auto può attivare automaticamente i freni.
" Le auto Volvo sono sempre state all'avanguardia in tema di protezione dei passeggeri. Negli ultimi anni abbiamo adottato sistemi innovativi in grado di aiutare il conducente ad evitare gli incidenti con altri veicoli. Ora stiamo compiendo un enorme passo avanti grazie ad una tecnologia che può contribuire ad aumentare la sicurezza anche per gli utenti della strada più indifesi", afferma Thomas Broberg, consulente per la sicurezza presso Volvo Cars.
 
Può evitare gli incidenti a velocità inferiori a 35 km/h
In caso di emergenza, il conducente viene dapprima avvisato da un segnale sonoro, abbinato a una luce a intermittenza sull'head-up display del parabrezza. Per generare una reazione immediata e intuitiva, questo avviso somiglia alle luci di frenata. Nel frattempo, i freni dell'auto vengono pre-caricati. Se il conducente non reagisce all'avvertimento e si profila un incidente, viene applicata automaticamente la massima forza frenante.
Il sistema Pedestrian Detection con frenata automatica completa è in grado di evitare lo scontro con un pedone fino a 35 km/h di velocità, se il conducente non reagisce in tempo. A velocità più sostenute, l'obiettivo è ridurre il più possibile la velocità dell'auto prima dell'impatto. La velocità viene ridotta fino a 25 km/h.
Le statistiche rivelano che la velocità dell'auto è molto importante per l'esito dell'incidente. Una minore velocità di impatto significa una riduzione significativa dei rischi di lesioni gravi.
 
City Safety di serie
La nuova Volvo V60 è dotata della funzione City Safety di serie.
Con City Safety, l'auto frena automaticamente se il conducente non reagisce in tempo quando il veicolo che lo precede rallenta o si ferma, oppure se l'auto si sta avvicinando a un oggetto statico a una velocità troppo elevata. Il sistema può ridurre o evitare i tamponamenti a basse velocità (fino a 30 km/h). 
 
Al top una versione T6 ancora più potente
Nel corso del primo anno di produzione, Volvo V60 sarà disponibile con una serie di motori diesel e benzina che vanno da una versione DRIVe economica da 115 CV fino a un'aggressiva versione turbo benzina dalle elevate prestazioni, che offre ben 304 CV. Grazie alla ferma intenzione di limitare le emissioni di CO2 i consumi sono stati ridotti in tutti i motori della gamma.
Il motore T6 benzina ha una cilindrata di 3,0 litri ed è stato ulteriormente migliorato, principalmente grazie ai minori attriti interni. Ora vanta una potenza di 304 CV e ben 440 Nm di coppia. Si passa da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi e la velocità massima è limitata a 250 km/h.
Allo stesso tempo, i motoristi di Volvo Cars sono riusciti a ridurre i consumi di carburante di circa il 10 percento, fino a 9,9 l/100 km (combinato EU, dato preliminare).
La potenza del motore è trasmessa alle ruote tramite un cambio automatico Geartronic a sei rapporti di seconda generazione. Nuove valvole e minore frizione si traducono in un cambio dei rapporti più rapido rispetto al passato. L'AWD (All Wheel Drive) è di serie sulla T6.
 
Nuovo motore due litri a iniezione diretta
Il nuovo motore quattro cilindri 2.0 GTDi (Gasoline Turbocharged Direct Injection) ha una cilindrata di due litri e offre nientemeno che 203 CV, con 300 Nm di coppia disponibili a partire da 1750 giri al minuto. Si passa da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi con il cambio manuale e 8,2 secondi con la trasmissione automatica. La velocità massima è limitata a 230 km/h con il cambio manuale e 230 km/h con quello automatico. Il consumo è di 8,1 litri di carburante (combinato EU) ogni 100 chilometri con il cambio manuale e di 8,3 litri ogni 100 chilometri con quello automatico.
 
La nuova tecnologia di turbocompressore sviluppata in sede, l'iniezione diretta e il doppio albero a camme a geometria variabile offrono un'esclusiva combinazione di consumi ridotti, basse emissioni e un'ampia ed elevata gamma di prestazioni, il tutto in un formato molto compatto. La Volvo V60 2.0 GTDi consuma appena 7,9 litri di carburante ogni 100 chilometri (combinato EU, dato preliminare).
Successivamente, nel corso del primo anno di produzione, la nuova V60 sarà anche disponibile come versione 2.0 GTDi con 240 CV e 320 Nm di coppia.
 
Due nuovi motori GTDi da 1,6 litri
C'è anche un nuovo motore GTDi da 1,6 litri, disponibile in due versioni: 1,6 GTDi (T3) da 150 cavalli e T4 da 180 cavalli.
Il motore da 180 CV offre una coppia massima di 240 Newton per metro da soli 1600 giri/minuto fino a 5000 giri/minuto. Grazie alla funzione overboost, è in grado di fornire una impressionante coppia di 270 Newton per metro, con un'eccellente ripresa a qualsiasi velocità. La curva di coppia è relativamente piatta: il risultato è un'esperienza di guida particolarmente rilassante.
Il motore da 150 CV offre 140 Newton per metro di coppia .
I motori 2.0T, T5 e T4 sono disponibili con la trasmissione automatica Powershift a sei rapporti o con cambio manuale a sei rapporti, mentre il T3 è dotato di cambio manuale.
 
Due turbodiesel cinque cilindri
La gamma motori comprende anche due turbodiesel cinque cilindri.
Il motore D5 doppio turbo ad alte prestazioni offre 205 CV e 420 Nm di coppia. L'accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 7,8 secondi (manuale e automatico). La velocità massima è di 230 km/h (limitata) con il cambio manuale e 230 km/h con quello automatico.
Nella versione D5 più recente, introdotta nella primavera del 2009, i requisiti relativi a prestazioni e guidabilità sono stati soddisfatti grazie a due turbocompressori di diverse dimensioni, che subentrano l'uno all'altro e forniscono una potenza aggiuntiva entro un'ampia gamma di regimi. 
Le proprietà complementari dei due turbo sono sfruttate in modo ottimale per offrire prestazioni massime e consumi ridotti, pari a 5,4 l/100 km (combinato EU, dato preliminare). Tali caratteristiche rendono questo motore uno dei migliori della sua classe.
La gamma comprende inoltre il nuovo D3 due litri da 163 CV e 400 Nm di coppia. L'accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 9,2 secondi (manuale e automatico). La velocità massima è di 220 km/h (manuale) o 215 km/h (automatico).
Il nuovo cinque cilindri 2.0D è, in linea di principio, simile all'attuale 2.4D ma la capacità dei cilindri è stata ridotta con una corsa più breve, per ottimizzare i consumi di carburante. Con un cambio manuale i consumi (combinato UE, dato preliminare) si riducono a 5,3 l/100 km.
Il consumo è di 5,5 litri di carburante (combinato EU) ogni 100 chilometri con il cambio manuale e di 6,1 litri ogni 100 chilometri con quello automatico.
Tutti e due i turbodiesel sono disponibili con cambio automatico o manuale, entrambi a sei rapporti.
Il D5 con cambio automatico può anche essere dotato di AWD.
 
Meno di 115 g/km di CO2 grazie al diesel DRIVe
Nel corso del primo anno di produzione verrà introdotta anche una versione DRIVe della nuova V60, con un motore diesel da 1,6 litri. Il consumo di carburante è pari a 4,3 l/100 km (combinato UE, dato preliminare), con emissioni di CO2 inferiori a 115 g/km. Il motore ha 115 CV e 270 Nm di coppia e sarà disponibile solo con cambio manuale a sei rapporti.

Un impianto infotainment completamente nuovo
La nuova V60 vanta anche un moderno impianto Infotainment in cui le informazioni vengono presentate su uno schermo da cinque o sette pollici situato nella plancia. La posizione rialzata dello schermo consente al conducente di guardarlo senza distogliere l'attenzione dalla strada.
Il sistema audio nella nuova V60 è stato ulteriormente migliorato rispetto ai modelli precedenti.
"Il nostro impianto più avanzato, Premium Sound, ha un amplificatore digitale classe D da 5x130W con circuiti dell'azienda svedese Anaview, Dolby Digital con Dolby Pro Logic II Surround, il premiato MultEQ di Audyssey Laboratories e 12 altoparlanti. Tutto questo assicura un'esperienza sonora ai massimi livelli", afferma Tomas Ahlborg.
Volvo V60 è uno dei primi modelli di auto al mondo a utilizzare la tecnologia MultEQ di Audyssey Laboratories. MultEQ elimina le distorsioni causate dall'acustica dell'abitacolo, rendendo il suono chiaro e nitido e offrendo a tutti gli occupanti una migliore esperienza sonora.
Oltre che con l'eccellente Premium Sound, corredato di schermo a 7 pollici, sono disponibili altri tre impianti audio.
 
Target europeo
L'obiettivo annuale iniziale per la nuovissima Volvo V60 è di 50.000 auto. Di queste, almeno il 90 percento sarà destinato ad acquirenti europei. I cinque mercati più grandi sono la Svezia, il Regno Unito, i Paesi Bassi, l'Italia e la Germania.
La nuova V60 è prodotta presso lo stabilimento Volvo Cars di Torslanda, in Svezia. Le prime auto verranno consegnate ai clienti nell'autunno 2010.
 "Il numero 60 nella nostra gamma di modelli indica attualmente le auto più sportive. XC60 è stata il primo passo. Quello successivo è stata la berlina S60 e ora stiamo per lanciare V60 sports wagon", afferma Gerry Keaney.