Volkswagen Up Lite
Volkswagen Up Lite Volkswagen Up Lite
Foto Volkswagen Up Lite »
La Volkswagen, il più importante Marchio automobilistico a livello europeo, con i suoi efficienti motori high-tech TSI e TDI, definisce gli standard mondiali in materia di efficienza. Al Salone di Los Angeles (4 - 13 dicembre) sarà presentata in anteprima una novità: la Up! Lite, una quattro posti ibrida studiata nei minimi dettagli per essere altamente innovativa e per ridurre ulteriormente i consumi. Con un consumo medio di appena 2,44 l/100 km, infatti, è imbattibile quanto a sostenibilità. Grazie alla soluzione adottata a livello di propulsione, ossia la combinazione di TDI (Turbodiesel), motore elettrico e cambio DSG a doppia frizione a 7 marce e all’eccellente aerodinamica (coefficiente cx di 0,237), la Volkswagen Up! Lite riduce le emissioni di CO2 all'incredibile valore di 65 g/km. Ciò rende questo prototipo a tre porte la quattro posti più parca nei consumi e più ecocompatibile per emissioni complessive di CO2 al mondo. Sia a livello tecnico, sia esteticamente, la Up! Lite è proiettata al futuro e mostra al contempo tutto il fascino delle linee essenziali di una carrozzeria scolpita da un unico pezzo di alluminio e l’appeal di una vettura votata alla massima aerodinamicità.

L'auto ideale per andare ogni giorno al lavoro
Una "2 litri" tecnologicamente avanzata che potrebbe presto circolare in tutto il mondo. Questa Volkswagen dal peso di soli 695 kg si basa in gran parte su componenti della futura New Small Family, una serie completamente nuova che sarà introdotta nei primi mercati già a fine 2011. La concept Up! Lite prosegue la strategia della Volkswagen che intende offrire qualità high-tech di massimo livello nelle vetture di tutte le classi, rendendo in tal modo il progresso accessibile a tutti. La Up! Lite è stata concepita come campione di versatilità, in grado di affrontare gli spostamenti in città, i percorsi quotidiani verso il luogo di lavoro e, naturalmente, anche i viaggi lunghi in modo molto più economico ed ecologico.

Guida in modalità elettrica grazie al motore ibrido
Per quanto riguarda la tecnica propulsiva, il cuore della Up! Lite è costituito dal nuovissimo motore Turbodiesel due cilindri 0.8 litri TDI da 51 CV, supportato da un motore elettrico (10 kW). Quest’ultimo, progettato come modulo di avviamento a impulsi (motorino di avviamento, alternatore e propulsore elettrico), è anche in grado di fornire una spinta supplementare e di recuperare l’energia cinetica (sistema di recupero dell'energia). Nella fase di spinta, ad esempio durante un sorpasso veloce, il motore TDI e il motore elettrico erogano una potenza complessiva di 65 CV. Un derivato del TDI montato sulla Up! Lite, d'altra parte, è stato impiegato anche a bordo del prototipo L1, presentato dalla Volkswagen lo scorso settembre al Salone Internazionale di Francoforte.
La propulsione ibrida della Up! Lite è stata progettata in modo tale che la vettura possa funzionare senza intervento del motore TDI in due fasi di esercizio: durante la cosiddetta marcia per inerzia, attivata dal rilascio del pedale dell'acceleratore, in cui la vettura procede e il motore TDI rimane spento, e durante la marcia su distanze brevi, ad esempio nei centri abitati, in cui il motore elettrico è in grado di azionare da solo la Up! Lite. In quest’ultimo caso, l'energia necessaria è fornita da una batteria agli ioni di litio. Grazie alla possibilità di disporre della propulsione esclusivamente elettrica, questo tipo di propulsione viene classificata come full-hybrid. I cambi marcia sono eseguiti mediante un cambio DSG a doppia frizione con 7 marce, utilizzato ad esempio anche nella nuova Polo. Inoltre la Volkswagen è dotata del sistema start/stop.

Comfort e sicurezza senza compromessi
Naturalmente nella Up! Lite non si è rinunciato minimamente al comfort e alla sicurezza. La vettura, dotata di ESP, ha un abitacolo molto spazioso completo di airbag, delle più moderne funzioni di comando e dei sistemi d’informazione. Senza contare la piacevole sensazione di trovarsi all'interno di una carrozzeria in alluminio, acciaio e fibra di carbonio, altamente innovativa in termini di sicurezza. Il prototipo della Volkswagen raggiunge la velocità massima di 160 km/h con una buona accelerazione: da 0 a 100 km/h impiega 12,5 secondi.

La qualità "Made in Germany"
La Up! Lite rappresenta un concentrato delle soluzioni più innovative a livello ingegneristico, non soltanto sul fronte dell'efficienza della propulsione e della leggerezza della carrozzeria. Basti pensare ad esempio, alla griglia del radiatore che si chiude e si apre automaticamente a seconda del raffreddamento richiesto dal motore, oppure alla funzione dei classici specchietti retrovisori ora svolta da tre telecamere con risultati migliori e con un netto vantaggio in termini aerodinamici. A questo si aggiungono altre funzioni: a vettura spenta, in estate l'aria calda viene convogliata all'esterno in modo mirato (ventilazione passiva a vettura ferma); la funzione Easy Entry ottimizzata rende estremamente agevoli sia l'accesso sia l'uscita dai sedili posteriori; il sedile del guidatore e quello del passeggero adattano automaticamente la loro altezza in base alla regolazione longitudinale; lo schienale del divanetto posteriore si sblocca semplicemente ripiegando gli appoggiatesta posteriori (Easy Switch); i comandi per le impostazioni della vettura (tra cui ventilazione, connessione a Internet, telefono, MP3, video, telefono, computer di bordo, radio) sono centralizzati e avvengono tramite un intuitivo touch screen con sensori di movimento.

Il design di domani
Anche la vettura più innovativa deve essere esteticamente accattivante per fare breccia e la Up! Lite, verniciata nel colore specifico "Liquidblau metallic" lo è. Con i suoi 3,84 metri di lunghezza, 1,40 metri di altezza e 1,60 metri di larghezza, la Up! Lite si presenta con un look futuristico e assolutamente originale. Una vettura "ricavata" da un unico pezzo. Rispetto al prototipo E-Up! presentato al Salone Internazionale di Francoforte lo scorso settembre, questa vettura è più ribassata e lunga (quasi come la Polo che raggiunge 3,98 metri) per poter così soddisfare requisiti aerodinamici ancora più elevati.
Il design è quello di una vettura compatta, dal quale traspaiono con chiarezza la sostenibilità della propulsione e la forza innovativa della progettazione. La Up! Lite presenta una parte posteriore estremamente verticalizzata, come quella di un'auto sportiva. L’ampia linea di spalla ricorda la Scirocco. Inoltre la zona posteriore presenta il tipico look del design Up!, caratterizzato dall'ampio lunotto, dai gruppi posteriori a LED e dai retronebbia a forma di C integrati nel paraurti, che richiamano i fendinebbia nel paraurti anteriore. Il profilo laterale è caratterizzato da linee ben definite e da una superficie estremamente liscia e uniforme. Ad eccezione infatti della linea caratteristica superiore, dei passaruota e della linea che li collega, l'assenza di spigoli è totale. Le telecamere laterali, sostitutive degli specchietti retrovisori, svolgono la stessa funzione delle alette poste alle estremità delle ali degli aerei di linea. La novità sia stilistica che tecnica è costituita dai cerchi da 18", realizzati in materiale composito di alluminio e fibra di carbonio. Questo perché sportività e riduzione dei consumi non devono necessariamente essere in contraddizione.


Pensare già oggi al domani
Il fatto che oggi si possano raggiungere, in tutti i segmenti, valori minimi relativamente ai consumi è dimostrato attualmente in Europa dalla Volkswagen con le ultime versioni di Polo (3,3 l/100 km), Golf (3,8 l/100 km) e Passat (4,4 l/100 km).