Volkswagen Transporter
Foto Volkswagen Transporter »
Maggiore comfort – sedili regolabili elettricamente e portellone a comando elettrico Nuovi motori TDI e TSI – consumi ridotti e sistema start/stop di serie Multivan Generation SIX – modello speciale al lancio sul mercato Caravelle Highline – la versione di punta della flotta dei bus navetta Sistemi di assistenza alla guida – maggior sicurezza, per esempio grazie a Front Assist e ACC Infotainment – elettronica di bordo in rete In Germania, la gamma T è da decenni la numero 1. La versione precedente ha venduto in 13 anni poco più di 2 milioni di esemplari a livello mondiale. In 65 anni sono stati venduti circa 12 milioni di modelli dell’intera gamma. Ora, a continuare questa storia di successo è il nuovo Transporter. Principalmente la gamma T viene proposta sempre in tre categorie di base: veicolo commerciale (versione Furgone, Camioncino cabina singola e doppia, autoteliao cabina singola e doppia e Kombi), monovolume studiati per l’impiego professionale e privato (Multivan e Caravelle) e specialisti del tempo libero (California). Grazie ai due passi di lunghezza diversa e alle tre altezze del tetto differenti, l’elevata versatilità e funzionalità della gamma risulta ancora maggiore, tanto che, insieme alla varietà delle combinazioni di propulsori disponibili, è possibile ottenere fino a 500 varianti. La nuova generazione si riconosce soprattutto per il frontale completamente rivisitato. Il suo design combina l’aspetto imponente con l’eleganza di linee nette, disegnate in modo consapevole e ben definite, che conferiscono alla gamma un carattere moderno ma senza tempo – e quindi sempre attuale. Grazie alla grembialatura anteriore abbassata, che si solleva quasi verticalmente sopra la carreggiata, la nuova generazione appare più affascinante, esclusiva e dinamica che mai. Uno stile originale che caratterizza anche il posteriore, la cui nervatura orizzontale sottolinea con enfasi la larghezza del veicolo, ulteriormente messa in evidenza dall’ampio lunotto e dall’alloggiamento della targa abbassato e nettamenteincorniciato nella sua geometria, insieme all’illuminazione della targa a LED. Non passano inosservati gli specchietti retrovisori esterni disposti più in basso e gli indicatori di direzione posizionati in modo dinamico nella nervatura. Ad impreziosire la vista laterale è inoltre prevista una serie di cerchi di nuova concezione. Come sempre, le caratteristiche ergonomiche e i numerosi vani portaoggetti rendono la nuova plancia della gamma T particolarmente adatta all’utilizzo quotidiano. A seconda del modello, il sedile del guidatore e quello del passeggero anteriore sono regolabili elettricamente. Molte delle numerose possibilità di regolazione sono attivabili semplicemente azionando un interruttore oppure con l’apposita leva. Il vantaggio? La possibilità di memorizzazione della regolazione del sedile del guidatore. I sedili regolabili elettricamente sono inoltre dotati di serie di riscaldamento. A richiesta è disponibile anche un parabrezza riscaldabile in grado di eliminare in pochi istanti brina e ghiaccio impedendo il congelamento delle spazzole tergicristallo. Scomparti e vani portaoggetti sono studiati in funzione del modello. A fare la differenza è fondamentalmente il numero di sedili possibili nella cabina. Di conseguenza la plancia viene realizzata con due disposizioni diverse. Gli scomparti e i vani portaoggetti sono previsti talvolta con chiusura oppure aperti,, per questo motivo a spiccare è soprattutto la consolle centrale dal design originale, molto stretta nella versione per trasporto merci, più larga nelle versioni adibite al trasporto persone. In questo caso trovano spazio altri due portabevande “integrati”, uno scomparto con presa multimediale inclusa interfaccia per telefono cellulare “Comfort” (a richiesta) e un portabottiglie estraibile che, come il relativo cassetto portaoggetti, può essere refrigerato tramite il climatizzatore. Motorizzazioni: complessivamente sono disponibili sei motori: quattro nuovi TDI e due TSI, abbinati, in funzione della potenza, ad un cambio manuale a 5 o 6 rapporti oppure ad un cambio DSG a 7 rapporti. Inoltre, indipendentemente dalla tipo di cambio, molte varianti sono disponibili con trazione integrale 4MOTION. Tutti i nuovi motori garantiscono inoltre la massima economia d’esercizio, consentono di risparmiare circa un litro di carburante rispetto alla generazione precedente e sono dotati, di serie, di sistema start/stop. Sulla gamma T, per i mercati prossimi all’applicazione della norma Euro 6, fa il suo debutto una generazione di motori TDI di nuova concezione, denominata internamente con la sigla EA288. Si tratta di un propulsore appositamente progettato per le esigenze del “duro” lavoro dei veicoli commerciali. Nel realizzarlo, pertanto, è stata data la massima importanza a criteri quali resistenza e robustezza. I motori TDI (1.968 cm³), montati trasversalmente e con inclinazione di otto gradi verso la parte anteriore, sono disponibili nelle versioni 84, 102, 150 e 204 CV. Per quanto riguarda i motori benzina è possibile scegliere anche un quattro cilindri da 2 litri, con potenza di 150 o 204 CV. Le coppie massime, rispettivamente di 280 e 350 Nm, sono disponibili già a partire da 1.500 giri. Analogamente ai motori TDI, anche la variante TSI è equipaggiata con sistema start/stop. L’assetto del Transporter riesce da sempre ad entusiasmare i propri fan. La regolazione adattiva dell’assetto DCC consente di modificar le caratteristiche dinamiche e l’esperienza di guida del veicolo in modo ancora più personalizzato. Grazie a questo sistema è possibile adattare l’assetto secondo tre modalità di marcia: comfort, normale e sportiva. Selezionandole, la taratura dell’assetto, regolabile elettricamente, viene adattata al singolo stile di guida mediante la modalità preimpostata. Con il suo carattere “predittivo” il sistema DCC consente così un ulteriore miglioramento delle già esemplari caratteristiche di marcia. Furgone: il vano di carico del furgone è accessibile sia dalla parte posteriore, sia dal lato destro del veicolo. La superficie di carico misura 4,3 m2. La versione Furgone con tetto normale presenta, di serie, il portellone posteriore. A richiesta, per questo modello è anche possibile scegliere due porte posteriori simmetriche a battente. L’angolo di apertura delle due porte a battente posteriori è pari a 90° e 180° o 270°, rispettivamente con e senza fermaporta in posizione. La porta scorrevole di serie sul lato destro del veicolo consente di accedere comodamente anche agli oggetti riposti più in profondità nel vano di carico. E se ancora non dovesse bastare, il nuovo Transporter è disponibile anche nella versione con doppio pianale e con una seconda porta scorrevole sul lato sinistro. A scelta, tra abitacolo e vano di carico sono disponibili paratie divisorie con o senza finestrino, a piena o mezza altezzaIl vano di carico convince, nella versione di accesso, con una superficie di carico di 4,3 m² e un volume di 5,8 m³ che aumenta, con un tetto medio più alto di 27,6 cm, fino a raggiungere i 6,7 m³. La versione Furgone è inoltre disponibile a richiesta con un passo più lungo di 40 cm, che porta la lunghezza del veicolo a 5,29 m e la superficie di carico a 5 m². Ciò corrisponde a un volume di carico di 6,7 m³ nella versione con tetto normale e 7,8 m³ nella versione con tetto medio. La versione con tetto alto è disponibile esclusivamente con passo lungo e assicura un volume di carico di 9,3 m³. Con un sovrapprezzo è inoltre possibile ordinare una porta scorrevole più alta, mentre le porte posteriori a battente arrivano, di serie, fino al tetto. Kombi: altrettanto flessibile è la gamma di modelli Kombi che può essere ordinato con massimo nove posti a sedere per tutte le varianti di allestimento. A seconda del passo, il numero massimo dei posti a sedere distribuito in tre o quattro file, a scelta. I sedili singoli del vano passeggeri possono inoltre essere dotati di funzione Easy Entry, con schienale ribaltabile in avanti, in modo da agevolare l’accesso ai sedili posteriori. I sedili singoli con funzione Easy Entry sono disponibili sia per il lato sinistro sia per il lato destro – una novità nel segmento del Transporter. Una versione speciale è il Transporter Kombi Doka Plus, un veicolo multifunzionale che combina le caratteristiche del veicolo commerciale puro con il comfort di un’autovettura, per un massimo di sei persone. L’elemento chiave è un divano a tre posti nel vano posteriore e una paratia fissa con finestrino all’altezza del montante posteriore, che divide chiaramente il veicolo in due parti: mentre il vano di carico risulta accessibile esclusivamente attraverso il portellone, ai passeggeri sono invece riservate fino a due porte scorrevoli. Il vano di carico posteriore è inoltre privo di finestrini laterali. A seconda del passo, il volume di carico massimo è pari a 3,5 o 4,4 m³. Sono inoltre disponibili due varianti di allestimento e, per la prima fila di sedili, è possibile scegliere tra due sedili singoli oppure sedile singolo per il guidatore e divano a due posti per i passeggeri. Camioncino & Co.: oltre alla nota varietà di modelli delle versioni Kombi o Furgone sono disponibili anche la versione Camioncino e Camioncino con pianale ribassato nonché la varianti autotelaio. A seconda del passo è possibile combinare cabine singole o doppie. Multivan: nella prima fila di sedili del vano passeggeri del Multivan sono disponibili, a seconda della versione di allestimento, uno o due sedili singoli girevoli. Entrambi sono fissati al pavimento tramite un sistema di guide che ne consente facilmente lo scorrimento e la rotazione senza essere smontati. Qualora fosse necessario, i sedili possono anche essere rimossiottenendo così un generoso spazio per il trasporto. Su ogni sedile singolo e sui sedili esterni del divano a tre posti sono presenti i ganci Isofix. Per chi preferisce evitare l’acquisto ed il successivo montaggio a posteriori dei seggiolini è disponibile anche un sedile singolo con seggiolino per bambini integrato. A richiesta, invece del divano a tre posti sono disponibili anche sedili singoli. Anche il divano posteriore è fissato alle guide al pavimento e può essere bloccato in qualsiasi punto del vano passeggeri. Come si può immaginare, il divano può essere spostato con facilità, sia operando dal vano di carico sia dal vano passeggeri: dopo aver azionato l’apposita leva, infatti, può essere fatto scorrere in modo pressoché continuo, senza essere necessariamente chiuso. Per trasformare il divano in un comodo piano orizzontale è necessario agire su un’altra leva di sbloccaggio. Una volta azionata, è possibile reclinare lo schienale all’indietro, creando in questo modo un piano letto praticamente perfetto nel vano posteriore. Per chi utilizza il Multivan come camper è disponibile una superficie addizionale che consente di allungare il piano letto anch’essa fissata su un sistema di guide. Come per la generazione precedente, la versione di accesso Trendline alla gamma Multivan prevede un’unica porta scorrevole. Laversione Comfortline invece può avere a richiesta una seconda porta scorrevole, mentre la versione Highline le offre entrambedi serie. In questi casi viene impiegato, a richiesta, un tavolino centrale dalla funzionalità esclusiva. Nella versione Highline l’apertura e la chiusura delle porte scorrevoli avviene, di serie, mediante la rispettiva maniglia o semplicemente premendo un pulsante, oppure utilizzando l’apposito comando a distanza previsto per la chiusura centralizzata. L’azionamento elettrico delle porte, è disponibile a richiesta anche sulle altre versioni di Multivan Grazie alle molteplici opzioni di di configurazione del numero e della posizione dei sedili, il vano passeggeri offre uno spazio che può essere gestito in maniera estremamente flessibile. Dal bagagliaio standard al vano di carico super-spazioso: tutto è possibile! All’occorrenza, vano di carico e vano passeggeri possono essere separati da una rete divisoria appesa verticalmente. Nel bagagliaio, l’apposita tendina avvolgibile protegge dagli sguardi indiscreti. Particolarmente facile si rivela l’apertura e la chiusura del portellone. Per le versioni Trendline e Comfortline l’azionamento è manuale mentre la versione Highline viene fornita con un ausilio alla chiusura automatico, che consente di chiudere il portellone senza fatica lasciandolo “cadere” nella serratura quasi senza rumore. E’ disponibile a richiesta anche un sistema di azionamento del portellone completamente elettrico, che consente l’apertura automaticamediante la maniglia del portellone, e la chiusura tirando l’apposita maniglia flessibile, oppure azionando l’apposito comando a distanza previsto per la chiusura centralizzata.. Questo sistema agevola soprattutto la chiusura del portellone che, una volta aperto, raggiunge i due metri di altezza. Oltre alle versioni standard, Multivan è disponibile, esclusivamente al lancio, anche nella versione speciale in edizione limitata “Generation SIX”. Basata su Multivan Comfortline, è dotata di equipaggiamenti esclusivi che la distinguono chiaramente dal modello di serie. Per esempio offre vetratura Privacy, gruppi ottici anteriori e posteriori con tecnologia LED, fendinebbia con luci di svolta e pacchetto Cromo, tutto di serie. In esclusiva sono inoltre disponibili, a richiesta, anche 4 vernici bicolore con elementi decorativi intonati al colore sulla plancia, nonché cerchi in lega leggera Disc da 18 pollici con design vintage in due colori. Particolarmente ricca risulta la dotazione degli assistenti alla guida elettronici: per esempio Park Pilot anteriore e posteriore, Side Assist con specchietti retrovisori ripiegabili elettricamente, cruise control e Adaptive Cruise Control sono solo alcuni dei sistemi di serie presenti a bordo, come la radio Composition Media. Sedili in Alcantara, volante multifunzione e manichetta della leva del cambio con cuciture a contrasto, nonché tappetini in tessuto con bordino seducono la vista all’interno dell’abitacolo, mentre riscaldamento dei sedili e Climatronic offrono il massimo del comfort. Caravelle: il numero di posti a sedere nel vano posteriore del Caravelle può essere modificato a seconda delle singole esigenze. Tutti i divani si possono rimuovere senza bisogno di attrezzi. A seconda del passo scelto è possibile installare fino a tre file di sedili nel vano posteriore. Un sistema di fissaggio disponibile a richiesta permette inoltre di utilizzare il divano a tre posti – che è anche ripiegabile a seconda della posizione – in ogni fila del vano posteriore. Inoltre è possibile abbattere in avanti tutti gli schienali dei divani e dei sedili singoli, nonché del sedile doppio per i passeggeri anteriori disponibile a richiesta. A richiesta, è anche possibile dotare i due sedili accanto alle porte scorrevoli della funzione Easy Entry, che consente di ribaltare in avanti una parte dei sedili per facilitare l’accesso alle file posteriori. Le linee di allestimento del Caravelle sono analoghe a quelle del Multivan, declinandosi adesso a loro volta in Trendline, Comfortline e Highline, quest’ultima una novità per il Caravelle. Dotato di propulsori con potenza minima a partire da 150 CV, si presenta come un bus navetta pregiato ed esclusivo. Analogamente al Multivan Highline, è riconoscibile esternamente per i cerchi in lega leggera da 17 pollici Cascavel in color argento, fendinebbia, vetratura Privacy, due porte scorrevoli elettriche e listelli cromati lungo tutto il perimetro. Nell’abitacolo, i passeggeri vengono accolti da un’atmosfera sobria e curata. Climatronic a tre zone, rivestimenti in pelle, pedane sottoporta illuminate e illuminazione comfort sono un ottimo invito per i lunghi viaggi. La postazione di lavoro non appare certo meno rappresentativa, grazie alla plancia già usata sul Multivan Highline. Di serie, a bordo sono presenti inoltre la radio Composition Color, dotata di touchscreen TFT a colori da 5 pollici e dispositivo vivavoce Bluetooth, nonché un dispositivo elettrico per il portellone. Sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida: anche se oggi molti sistemi sono previsti a norma di legge, sono disponibili, a richiesta, anche numerosi sistemi di assistenza elettronici, che semplificano e rendono più sicura la vita di chi si sposta nel traffico sempre più intenso. Il sistema di controllo perimetrale Front Assist, disponibile a richiesta per il Transporter – e di serie per il Multivan Business – rileva, mediante radar, eventuali distanze critiche rispetto al veicolo che precede e contribuisce a ridurre lo spazio di frenata. Nelle situazioni di pericolo il sistema avvisa il guidatore con segnali ottici e acustici e con una leggera frenata di avvertimento. Nell'Adaptive Cruise Control un sensore misura la distanza e la velocità relativa rispetto al veicolo che precede. Il guidatore imposta l’intervallo di tempo desiderato e la velocità mediante appositi tasti sul volante multifunzione. Un sensore controlla quindi costantemente, entro la rispettiva portata, lo spazio antistante il veicolo. In combinazione con il DSG, il sistema ACC rallenta il veicolo, per esempio nella guida in colonna o in situazioni di ingorgo, fino all’arresto completo. In funzione della situazione, l’ACC accelera di nuovo automaticamente il veicolo entro un intervallo di tempo prestabilito. Parte integrante del Front Assist e dell’ACC è la funzione di frenata di emergenza City, che supporta il guidatore a velocità inferiori a 30 km/h. Se chi è al volante non si accorge di un ostacolo, il sistema frena automaticamente, consentendo di ridurre la velocità e quindi la gravità di un incidente. Il 22% di tutti gli incidenti caratterizzati da lesioni alle persone è rappresentato da collisioni con più di un ostacolo. Per ridurre il rischio di queste situazioni, sul Transporter viene impiegata, di serie, la frenata anti collisione multipla. Con sovrapprezzo è disponibile anche il Light Assist, che regola l’accensione e lo spegnimento delle luci abbaglianti attraverso un’apposita telecamera. A richiesta è disponibile anche il sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore. Quest’ultimo riconosce eventuali scostamenti dal normale comportamento di marcia e suggerisce al guidatore di fare una pausa quando sembra essere necessario. Durante la marcia, l’amplificatore della voce elettronico, disponibile a richiesta, aiuta chi guida a rimanere concentrato e a non distogliere lo sguardo dalla strada. Senza bisogno di girarsi, infatti, la conversazione fra il guidatore e gli eventuali passeggeri è agevolata perché viene amplificata ed emessa dagli altoparlanti della radio. In abbinamento alle radio Composition Color, Composition Media e al sistema di navigazione Discover Media + Discover Media Plus è disponibile, a richiesta, anche una telecamera per la retromarcia (Rear View). Viene attivata con l’innesto della retromarcia e trasmette un’immagine precisa della zona retrostante il veicolo. Il percorso da seguire viene visualizzato mediante una serie di linee guida. Per aiutare il guidatore nelle manovre di parcheggio è disponibile anche il sistema di assistenza al parcheggio, che supporta il guidatore nella fase di parcheggio mediante segnali acustici. A richiesta, per tutti i veicoli con trazione integrale 4MOTION viene offerto anche il sistema di assistenza nelle partenze in salita, che consente partenze in salita sicure e controllate mediante interventi dei freni mirati sulle singole ruote – altrimenti impossibili al guidatore con l’uso normale dei freni – e regolando il regime del motore. Anche la stabilizzazione elettronica del rimorchio per veicoli con rimorchio sfrutta i componenti del controllo elettronico della stabilizzazione ESP, contribuendo così in modo notevole alla sicurezza durante la marcia in presenza di rimorchio. Soprattutto per le regioni fredde e con forte presenza di neve è consigliato il sistema di riscaldamento del parabrezza, che integra la funzione della ventola eliminando senza difficoltà brina ed eventuali congelamenti. Con sovrapprezzo sono disponibili gruppi ottici anteriori e posteriori con tecnologia LED. Sistemi infotainment: il nuovo Transporter di Volkswagen Veicoli Commerciali è equipaggiato con un’innovativa generazione di sistemi radio e di radio-navigazione. Per garantire la sicurezza durante la marcia tutti gli apparecchi sono dotati di dispositivo vivavoce Bluetooth. Con lo schermo da 6,33 pollici, Volkswagen Veicoli Commerciali introduce per la prima volta un display che funziona mediante sensori di prossimità: non appena il guidatore o il passeggero avvicina una mano al touchscreen, il sistema commuta automaticamente dalla modalità di visualizzazione a quella di comando. I display dispongono inoltre di una funzione con la quale, tramite semplici movimenti delle dita sullo schermo, è possibile far scorrere elenchi o sfogliare le cover dei CD presenti, per esempio nella propria mediateca memorizzata su scheda SD. A seconda della dotazione è inoltre presente anche l’interfaccia per telefono cellulare “Comfort”, che prevede un collegamento induttivo con un’antenna esterna una volta appoggiato il cellulare nella consolle centrale. Il sistema funziona anche con lo scomparto sopra il cassetto portaoggetti. Nella nuova gamma T è possibile scegliere complessivamente fra quattro radio/sistemi di radio-navigazione. La versione base è costituita dalla Composition Audio. La versione superiore è la Composition Color con una potenza di uscita di 2 x 40 watt. Ancora più ricca è la dotazione della radio Composition Media. In questo caso il display a colori capacitivo misura 6,33 pollici ed è dotato di comando a sfioramento e zoom tramite avvicinamento/allargamento delle dita, analogamente a quello dei moderni smartphone. La radio Composition Media può essere completata con un modulo di navigazione (Discover Media). Fatta eccezione per il sistema di navigazione integrato, comprensivo dei dati cartografici dell’Europa, e per il relativo secondo slot per schede SD, i due sistemi sono identici dal punto di vista della dotazione e delle funzioni; nel prezzo sono inoltre inclusi aggiornamenti gratuiti delle mappe di navigazione. È inoltre disponibile a richiesta il sistema App Connect che consente di visualizzare e utilizzare app per smartphone selezionate mediante il display touchscreen. Sempre a richiesta, il Volkswagen Media Control, che consente, per esempio, l’utilizzo della radio mediante un tablet collegato al sistema infotainment tramite WLAN. Segue il sistema di navigazione Discover Media Plus. Negli ultimi anni l’utilizzo di Internet su dispositivi mobili, come per esempio smartphone e tablet, è aumentato notevolmente. Tale fenomeno riflette la crescente necessità di informazioni ovunque e in qualsiasi momento. Seguendo questa tendenza, i sistemi di navigazione Discover Media e Discover Media Plus sono dotati dei servizi Guide & Inform di Car-Net.