Volkswagen Touran
Volkswagen Touran Volkswagen Touran
Foto Volkswagen Touran »
Progresso in termini di efficienza: risparmio nei consumi fino al 27%
Progresso in termini di sicurezza: luci abbaglianti permanenti

•    La Volkswagen dimostra il proprio impegno per una mobilità ecocompatibile: tutti i nuovi modelli sono e saranno caratterizzati da consumi ed emissioni ancor più contenuti. L’esempio più recente è la nuova Touran. Grazie al downsizing che ha interessato i motori, a tecnologie innovative e alla cura dell’aerodinamica, la monovolume più venduta in Germania, vanta consumi ridotti fino al 27%. Per la prima volta, la Volkswagen e la sua Touran 1.6 TDI BlueMotion Technology sono riusciti a scendere al di sotto dei 5 litri/100 km nel ciclo combinato: si potranno infatti percorrere 100 km con soli 4,6 litri di carburante.
•    La Touran fino ad oggi è stata venduta in ben 1,13 milioni di unità. E, nonostante l'imminente e preannunciato lancio del nuovo modello, la Touran raggiunge nel proprio segmento tra Amburgo, Monaco, Berlino e Colonia una quota di mercato attualmente pari al 47% e in Europa rientra tra le prime cinque della categoria. Tutti ottimi presupposti per il lancio della gamma Touran di nuova generazione, con le sue tante innovazioni. L’immagine della carrozzeria è stata ridefinita secondo il nuovo DNA del design Volkswagen. Ecco quindi un frontale e un posteriore completamente nuovi, un profilo ridisegnato soprattutto in corrispondenza del posteriore e cerchi adeguati di conseguenza. Colpiscono particolarmente i nuovi gruppi ottici posteriori composti da due elementi e i fari di nuova concezione che offrono la possibilità di avere luci diurne con tecnologia LED e fari bixeno. Dal punto di vista tecnico, sistemi innovativi quali i nuovi abbaglianti permanenti (Dynamic Light Assist) e il nuovo Park Assist 2.0, che ora permette il parcheggio quasi automatico anche "a pettine", superano di gran lunga gli standard abituali per auto di questa categoria.
•    Lo stesso si può dire delle sette nuove motorizzazioni benzina e Diesel, che hanno valori relativi a consumi ed emissioni fino a poco tempo fa impensabili per una monovolume sette posti. Come accennato all'inizio, ciò che fa la differenza in termini di ecocompatibilità per la Touran è l'adozione della BlueMotion Technology per il motore 1.6 TDI (105 CV): con un consumo nel ciclo combinato di 4,6 l/100 km (ed emissioni di CO2 pari a 121 g/km) questa vettura si aggiudica infatti il miglior risultato nel segmento delle monovolume sette posti.
•    Un'altra novità è rappresentata dall'innovativo motore benzina con cilindrata ridotta, il TSI 1.2 105 CV a iniezione diretta di benzina e sovralimentato, che, al pari di un Turbodiesel TDI, sviluppa ben 175 Nm di coppia anche a un regime di poco superiore al minimo, consumando però nel ciclo combinato solo 6,4 l/100 km di carburante (con 149 g/km di CO2). In alternativa, questa variante è disponibile anche nella versione BlueMotion Technology, con sistema start/stop e sistema di recupero dell'energia cinetica. In questo caso i valori relativi a consumo nel ciclo combinato ed emissioni di CO2 si abbassano rispettivamente a 5,9 l/100 km e 139 g/km. In generale tutte e otto le motorizzazioni disponibili – un motore a gas metano (TSI EcoFuel), tre a benzina (TSI) e quattro Diesel (TDI) – spiccano per l'elevato grado di efficienza offerto, con potenze che vanno da 90 a 170 CV. Si tratta, senza eccezioni, di motori sovralimentati a iniezione diretta che, in linea con la strategia di downsizing adottata, offrono riduzione di cilindrata, consumi ed emissioni, a fronte di un evidente aumento della coppia. Naturalmente tutte le nuove Touran rispettano la severa normativa sui gas di scarico Euro 5.
•    Gli allestimenti di questa monovolume estremamente versatile, che vanta fino a 40 soluzioni portaoggetti, sono stati riclassificati. D'ora in poi il modello di accesso alla gamma sarà rappresentato dalla Touran Trendline (in precedenza Conceptline), che pure ha ben poco in comune con la "versione base" nell'accezione comune del termine: infatti, anche la Touran "entry level" vanta dotazioni di serie quali climatizzatore, sistema radio-CD RCD 210 con funzione MP3, quattro alzacristalli elettrici, pregiate modanature in "Chrom opaco" e luci diurne. Inoltre, naturalmente, non mancano elementi di sicurezza come sei airbag e il programma di controllo elettronico della stabilizzazione ESP.
•    La nuova Touran Comfortline si presenta in una veste ancora più esclusiva. È dotata tra l'altro di sensore luci e pioggia, specchietto retrovisore interno con funzione antiabbagliamento automatica, inserti cromati su interruttore luci, tasti degli alzacristalli e comando della regolazione degli specchietti, cristalli laterali ad assorbimento della luce, sedili anteriori comfort, tavolini ribaltabili per la seconda fila di sedili e mancorrenti sul tetto neri.
•    Il modello di punta è la Touran Highline; oltre alle dotazioni della versione Comfortline, l'allestimento può vantare tra l'altro rivestimenti in Alcantara, sedili anteriori sportivi, climatizzatore automatico, display multifunzione con monitor a colori, volante rivestito in pelle con comandi multifunzione, cerchi in lega leggera da 16", mancorrenti sul tetto in colore argento e fendinebbia con cornici cromate.
•    Per la prima volta in una Touran è disponibile il sistema di radio-navigazione RNS 315 con touchscreen. Inoltre, a richiesta, si possono avere ulteriori nuove interessanti dotazioni, quali l'ampio tetto scorrevole Panorama, la telecamera per la retromarcia (di serie con sistema di radio-navigazione RNS 510) oppure la regolazione adattiva dell'assetto DCC. Un'altra novità della Touran è rappresentata dal Light Assist, sistema di gestione automatica degli abbaglianti per i proiettori standard; per i fari bixeno è stato invece sviluppato un sistema più evoluto chiamato Dynamic Light Assist.