Renault BeBop consegnata all'UGI di Torino
Foto Renault BeBop consegnata all'UGI di Torino »
Consegnata a UGI di Torino la versione in rosa di Renault Be bop. L’auto, dopo essere stata il primo blogger-vehicle  in Italia sul blog della DJ Paoletta, si reinventa al servizio dell’Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini.


La Be bop rosa, esemplare unico realizzato da Renault Italia nel 2009 per Paoletta - nota conduttrice radiofonica di RTL 102.5 – è stata donata oggi alla ONLUS UGI, Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini. Ulteriormente personalizzata con il logo associativo, la Renault Be bop sarà impiegata per il trasporto dei bambini ospedalizzati, delle famiglie assistite da UGI nonché dai volontari dell’associazione.

La consegna odierna è l’atto conclusivo di un’iniziativa voluta da Renault Italia che ha coinvolto la numerosissima comunità di blogger e fan della Dj Paoletta: tutto è iniziato a giugno 2009 quando la Be bop rosa è stata consegnata alla nota DJ ed animatrice del blog www.paolettablog.it. L’auto è diventata da subito una co-protagonista delle discussioni sulla Rete: i blogger, entusiasti, hanno voluto provarla, l’hanno fotografata durante i raduni della community, hanno “postato” commenti, espresso apprezzamenti, ma soprattutto hanno fornito suggerimenti sul suo futuro utilizzo. E’ proprio da questo confronto che è emersa la volontà di donare il veicolo all’UGI di Torino.

«Siamo entusiasti di questa iniziativa, non solo per la professionalità di UGI e l’alto valore sociale della sua azione, ma anche per le modalità attraverso le quali si è sviluppata» ha commentato Andrea Baracco, Direttore Comunicazione & Immagine di Renault Italia. «Nostra, infatti, è stata la decisione di destinare la Be bop rosa ad una onlus, ma per individuare l’associazione più meritevole abbiamo preferito coinvolgere la comunità del Web. Con l’aiuto di Paoletta abbiamo instaurato un dialogo aperto, franco e trasparente con gli utenti, lasciando loro piena libertà di scelta». «Trovo che questo dialogo abbia un enorme valore – ha concluso Baracco – perché rende protagoniste le persone, le loro idee e la loro libertà che sono i valori fondanti per una società aperta, solidale e priva di barriere concettuali».

«Quando Renault ci ha comunicato la scelta, tutti quanti siamo stati piacevolmente sorpresi perché mai avremmo pensato che la segnalazione che ci riguardava potesse ottenere una così calorosa accoglienza» ha affermato Franco Sarchioni, Presidente U.G.I.. «Quindi siamo grati alla DJ Paoletta per ciò che ha fatto, a Laura di Torino che ha proposto di destinare a noi la Be bop e a tutti i blogger che con entusiasmo hanno condiviso e favorito l’assegnazione. Naturalmente il nostro pensiero e il nostro ringraziamento va anche all’azienda automobilistica francese che con generosità ha dato seguito alle volontà espresse dal mondo del web. Sono ormai trent’anni che l’U.G.I. si occupa di bambini e adolescenti malati di tumore e che aiuta le loro famiglie - italiane o straniere che siano - a superare le difficoltà derivanti dalla malattia. Questo per noi ha sempre significato fornire risposte ai bisogni emergenti, attivare interventi personalizzati, farvi fronte mettendo a disposizione volontari e risorse economiche. Superfluo sottolineare che l’attuale situazione economica crea un aumento esponenziale delle necessità e di conseguenza un incremento delle domande di aiuto. Pertanto, sapere che abbiamo nuovi amici che condividono il nostro operato ci conforta e ci incoraggia a continuare sulla strada intrapresa».

In occasione della consegna di Be bop, UGI ha voluto omaggiare Renault con un riconoscimento dall’alto valore simbolico: uno degli appartamenti di Casa UGI, per espressa volontà del Consiglio Direttivo dell’associazione, è stato infatti dato in adozione per un anno a Renault Italia, con la posa di un’apposita targa.

Il concetto chiave sviluppato da Renault Italia per questa iniziativa, e rappresentato dalla Be bop rosa, è quello del beboptimismo, l’ottimismo in versione automobilistica della city car del Costruttore francese. La ragione che ha guidato Renault in questo progetto è proprio il desiderio di regalare un po’ di ottimismo alle famiglie dei bambini malati di cancro che si avvalgono dei servizi di casa UGI.

U.G.I, Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini, è un’associazione di volontariato, legalmente riconosciuta, (www.ugi-torino.it) nata a Torino nel 1980, per iniziativa di un gruppo di genitori protagonisti della dolorosa esperienza della malattia di un loro bambino, al fine di promuovere e sostenere progetti per migliorare l’assistenza medica e sociale dei bambini  malati di tumore.
Da allora è presente costantemente presso l’Ospedale Infantile Regina Margherita (www.oirmsantanna.piemonte.it) e si occupa di assistenza ai bambini e agli adolescenti ricoverati, aiutando i loro genitori a superare le difficoltà derivanti dalla malattia di un figlio.
Dal 2006 l’UGI ospita gratuitamente presso i 22 appartamenti di Casa UGI - “Stazione Regina” bambini e ragazzi in terapia e le loro famiglie.

L’attività dell’U.G.I. si svolge nei settori dell’assistenza nei reparti ospedalieri e in Casa UGI; assicura assistenza economica, domiciliare e scolastica, sostiene la ricerca erogando borse di studio, è interlocutore diretto con le Istituzioni.

L’U.G.I. fa parte della FIAGOP (Federazione Italiana Associazioni Genitori Oncoematologia Pediatrica - www.fiagop.it), l’unico interlocutore sul piano nazionale di tutte le Associazioni Aderenti.