Peugeot 308 GTI
Peugeot 308 GTI Peugeot 308 GTI Peugeot 308 GTI Peugeot 308 GTI
Foto Peugeot 308 GTI »
Peugeot riprende la denominazione GTi per il lancio della 308 GTi, berlina sportiva sfruttabile nel quotidiano e responsabile nei confronti dell’ambiente. Disponibile nella versione 5 porte, offre un moderno accostamento tra polivalenza di utilizzo e sensazioni di guida.

Una sportività in linea con il suo tempo

La 308 GTi incarna una sportività in linea con il suo tempo:
- una sportività addomesticata, sfruttabile e comoda nell’utilizzo quotidiano, a tutti i regimi, lontana dall’esasperazione e, al contempo, in grado di offrire le massime sensazioni se sollecitata dal suo "pilota".
- una sportività rispettosa dell’ambiente, in grado di associare prestazioni di prim’ordine a consumi di soli 6,9 l/100 km e emissioni di 159 g/km di CO2.

Il motore 1.6 l THP 147 kW (200 CV), al centro dell’efficienza

Al centro di questa sportività, il nuovissimo motore 1.6 l THP 147 kW (200 CV), lanciato contemporaneamente sulla Coupé RCZ, riveste un ruolo fondamentale nell’efficienza della 308 GTi; abbinato a un cambio manuale a 6 marce, offre caratteristiche straordinarie grazie a un inedito abbinamento delle tecnologie THP (turbocompressore Twin-Scroll e iniezione diretta benzina) e VTi (alzata variabile delle valvole di aspirazione e variatori di fase degli alberi a camme).
Con una potenza massima di 147 kW  disponibile da 5 500 a 6 800 g/min e con una coppia massima costante di 275 Nm tra 1 700 e 4 500 g/min, la 308 GTi ha consumi ed emissioni di CO2 particolarmente contenuti (6,9 l/100 km nel ciclo misto, 159 g/km di CO2).
Anche l’acustica del motore è stata curata nelle accelerazioni, grazie all’adozione della tecnologia Sound System: una membrana vibrante, che utilizza i gas di scarico in fase di accelerazione, emette una sonorità “sportiva” gestita e amplificata da un condotto acustico, udibile solo all’interno dell’abitacolo.

Il telaio della vettura è in armonia con il temperamento della sua meccanica: favorito dagli pneumatici 225/40 R18, assicura un’eccellente stabilità alle alte velocità e il comfort alle basse velocità. Anche i dischi dei freni, di 340 mm di diametro sull’anteriore e di 290 mm sul posteriore, contribuiscono alla potenza della frenata.

Espressività stilistica

La 308 GTi mostra sottilmente le sue differenze e sarà capace di farsi notare dagli appassionati del genere.

Così la 308 GTi si differenzia dalle altre vetture della gamma per:
- il paraurti anteriore sportivo con lava proiettori integrato derivato dalla 308 CC,
- il paraurti posteriore sportivo con estrattore in tinta Nero Perla,
- lo spoiler posteriore che aumenta l’efficienza alle alte velocità,
- il doppio terminale di scarico cromato,
- l’inserimento delle sigle "GTi"  con badge specifici sulle porte anteriori e sul portellone,
- sostituzione della scritta “Peugeot” con “308” sulla parte sinistra del portellone
- elementi interni specifici (pedaliera, appoggiapiedi, pomello della leva del cambio e battitacco in alluminio, volante sportivo in pelle traforata dalla forma appiattita con inserti in alluminio, consolle centrale Nera Brillante, quadro strumenti a fondo bianco con fondo scala tachimetro a 250 km/h, sedili avvolgenti in pelle e tessuto).

L’alto di gamma sportivo della 308

La clientela di appassionati della 308 GTi, potrà beneficiare non solo di un veicolo esclusivo e sportivo, ma anche di tutte le caratteristiche che hanno contribuito al successo della 308 berlina 5 porte: (abitabilità luminosità, visibilità - fino a 4,86 m2 di superfici vetrate-  e naturalmente sicurezza massima grazie alla sua struttura e ai sistemi di ritenuta efficaci (5 stelle nel test EuroNCAP 2009), o ancora grazie al sistema «Peugeot Connect », che localizza il veicolo in caso di incidente (in opzione a soli 290 € o di serie insieme ai sistemi di navigazione WIP Com 3D e WIP Nav).

La 308 GTi sarà commercializzata in Italia a partire dal mese di luglio al prezzo di 23 900 €.


Caratteristiche tecniche dettagliate

Motore: il nuovo 1.6 l THP 147 kW (200 CV) – BVM6

Il nuovo 1.6 l THP 147 kW (200 CV) è nato all’insegna dell’efficienza: coppia e potenza generose, consumi di carburante ed emissioni CO2 notevolmente ridotti, rispetto della norma Euro 5.

Le attenzioni ambientali sono al centro delle priorità di questa motorizzazione, e ciò costituisce un approccio moderno e responsabile…

Con una coppia massima di 275 Nm (sin da 1  700 g/min e fino a 4  500 g/min) e una potenza massima di 147 kW (da 5 500 a 6 800 g/min), la 308 GTi ha doti di ripresa e accelerazione di prim’ordine (da 80 a 120 km/h in 6,7 secondi in quinta; da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi, 1 000 m partenza da fermo in 27,8 secondi…), con consumi che raggiungono 6,9 l/100 km nel ciclo misto, per emissioni di soli 159 g/km di CO2.

Per ottenere questi risultati, il monoblocco di 1 598 cm3 associa, ed è una novità mondiale su un quattro cilindri, tutte le tecnologie più recenti :
- THP (Turbo ad alta pressione) con un turbocompressore Twin-Scroll, ai fini delle prestazioni e di una reattività istantanea sin dai bassissimi regimi; l’iniezione diretta benzina assicura strategie di combustione ottimali;
- VTi (Variable valve and Timing injection) con l’alzata variabile delle valvole di aspirazione abbinata ai variatori di fase degli alberi a camme di aspirazione e di scarico, per la gestione dei consumi e delle emissioni di CO2.

Il turbocompressore Twin-Scroll, per una massima reattività
Come indica la denominazione «Twin-Scroll», si tratta di riunire nel collettore di scarico e nel turbocompressore i condotti del gas dei cilindri a coppia («twin»). I condotti riuniscono i gas dei cilindri 1 e 4 e quelli dei cilindri 2 e 3. Le due colonne di gas pulsanti sfociano poi in tratti fortemente incurvati («scroll») e i flussi si combinano in modo ottimale direttamente a livello della turbina per assicurarle la massima spinta.
Questa configurazione, che separa i gas di scarico fino al loro ingresso nella turbina, consente di sfruttare al massimo la loro dinamica.

Il flusso dei gas di scarico accelera la turbina fino al regime di 220 000 g/min, la quale muove contemporaneamente il compressore che comprime l’aria fredda. Una valvola di scarico (Wastegate) entra in funzione compressione quando la compressione supera il valore di 1,3 bar.
Quest’insieme genera una notevole reattività del motore, perché la sua entrata in pressione inizia sin dai 1000 g/min per raggiungere la coppia massima sin da 1 700 g/min.

L’iniezione diretta ad alta pressione per un’ottimizzazione del rendimento globale
L’iniezione diretta consente di associare una potenza specifica elevata ai bassi consumi e offre ottimi risultati in termini di emissioni.
Una pompa ad alta pressione a due pistoni, azionata meccanicamente e montata in linea all’albero a camme di aspirazione, alimenta gli iniettori tramite una rampa di distribuzione in acciaio inox. Gli iniettori ad alta pressione polverizzano il carburante direttamente e lateralmente nella camera di combustione, ad una pressione massima di 120 bar. In questo modo la miscela viene ripartita in maniera omogenea nella camera, il che permette di migliorare la combustione e dunque di aumentare il rendimento globale. Inoltre, l’iniezione diretta contribuisce a ridurre la quantità di carburante non completamente combusto, limitando la quantità di carburante a contatto con le pareti.
Questo motore benzina sovralimentato ha il rapporto di compressione abbastanza elevato (10,5 :1)

La tecnologia Variable Valve and Timing Injection (VTi) per la gestione dei consumi di carburante e delle emissioni di CO2
Questa tecnologia associa un sistema di distribuzione a fasatura variabile continua degli alberi di aspirazione e di scarico a un sistema di alzata variabile delle valvole di aspirazione. Quest’ultimo (derivato dalla tecnologia VALVETRONIC di BMW Group) consente di regolare gradualmente la corsa massima di queste valvole in funzione della sollecitazione sul pedale dell’acceleratore.
L’insieme permette, alla fine, di migliorare il rendimento termodinamico del motore benzina, riducendone notevolmente i consumi (soprattutto nelle fasi di carica parziale), e dunque le emissioni di CO2.

La tecnologia Sound System
Anche il « suono » dell’1.6 l THP 147 kW (200 CV) è stato particolarmente curato per soddisfare una clientela esigente in termini di acustica. La tecnologia Sound System permette, infatti, di erogare armoniche diverse in base al ritmo delle accelerazioni. Alla stregua di un vero strumento musicale, una membrana vibrante, che utilizza i gas di scarico in fase di accelerazione, emette una sonorità “sportiva” gestita e amplificata da un condotto acustico, udibile solo all’interno dell’abitacolo.

Collegamenti al suolo: gli adattamenti specifici

Il know-how del Marchio
Il know-how del Marchio ha inteso offrire il massimo piacere di guida, grazie a un comportamento su strada efficace, dinamico, dotato di una stabilità irreprensibile e in grado di garantire comfort nel quotidiano.

La 308 beneficia degli efficaci collegamenti al suolo della piattaforma 2: un avantreno di tipo pseudo McPherson e un retrotreno a traversa deformabile.

A partire da questa base, la 308 GTi adotta alcune specificità:
- un avantreno che integra perni di articolazione con cuscinetti di diametro maggiorato derivati dalla piattaforma 3,
- leggi di ammortizzazione anteriori e posteriori specifiche con, in particolare, un gruppo molla/ammortizzatore anteriore dotato di una barra dell’ammortizzatore di 22 mm contro i 20 delle altre versioni.
- cerchi in alluminio da 18" di serie ( «Lincancabur» ) abbinati a pneumatici 225/40 R18.

Infine, l’assetto è stato abbassato di 10 mm, il che porta l’altezza di questa 308 a 1 488 cm, abbassando in eguale proporzione il suo baricentro.

L’insieme garantisce una perfetta tenuta del piano delle ruote anteriori sotto sforzo, ai fini di una precisione e di un’efficacia ottimali, a vantaggio del piacere di guida e di una massima sicurezza di guida in tutte le circostanze.

Uno sterzo preciso e in grado di garantire un buon rinvio di informazioni
Fedele al know-how del Marchio in questo campo, lo sterzo assicura una straordinaria precisione e un eccellente rinvio di informazione, a vantaggio della maneggevolezza.
Questo servosterzo elettroidraulico (di 650 W di potenza in questa circostanza) ha un’assistenza modulata in funzione della velocità del veicolo, della velocità di rotazione del volante e della temperatura dell’olio dello sterzo. Ciò consente di adeguare in modo permanente lo sforzo da fornire, facilitando le manovre a bassa velocità.

Frenata efficace
Per garantire la massima efficacia della frenata, in termini di potenza e di resistenza, l’impianto frenante è costituito da dischi ventilati di grandi dimensioni: 340x30 mm.

Anche i freni posteriori hanno dimensioni generose, con dischi di 290x12 mm, inediti sulla 308.

L’ESP, di serie, comprende il controllo dinamico di stabilità (CDS), il ripartitore elettronico di frenata (REF) e l’assistenza alla frenata di emergenza (AFU). Le funzioni CDS, ASR (antipattinamento) e AFU sono disinseribili contemporaneamente (ESP Off) per consentire a una clientela esigente ed esperta di sfruttare appieno le qualità della vettura.

L’ESP integra anche il controllo di trazione intelligente (Intelligent Traction Control), un sistema di antipattinamento sofisticato che permette al veicolo di partire ed avanzare efficacemente su strade a bassa aderenza (ghiacciate, innevate, bagnate…). In queste condizioni, adatta automaticamente la sua strategia facendo pattinare in modo maggiore o minore ciascuna delle due ruote anteriori.