Peugeot 2008 Concept
Foto Peugeot 2008 Concept »
Proiettato in una dinamica di offensiva nel segmento B, il Marchio ha sovvertito i codici che sino ad allora presiedevano al rinnovamento dei suoi modelli. Infatti la berlina 208 è stata progettata secondo un capitolato ambizioso per una “re-generation” della piccola berlina. La sua commercializzazione è iniziata a fine marzo in Europa, prima del lancio industriale e commerciale in America Latina nel 2013. La scorsa primavera, a Pechino, Peugeot ha svelato al pubblico cinese l’Urban Crossover Concept, una riflessione sull’automobile in un mondo sempre più urbanizzato. Al Mondial de l’Automobile di Parigi 2012, il Marchio presenta 2008 Concept, che dà un ulteriore impulso alla conquista dei mercati internazionali e per essa sono stati mobilitati tutti i talenti di Peugeot. Gli ingegneri e i designer hanno lavorato di concerto in Europa, in Cina e in America Latina per creare quest’affascinante veicolo futuro della gamma. Le città e Peugeot si evolvono insieme Da Sao Paulo a Shanghai, da Londra a Kuala Lumpur, da Città del Capo a Mosca, la città vive, si evolve, cresce. L’umanità diventa sempre più urbana, ad un ritmo mai visto prima nella storia. Sta nascendo una nuova generazione di cittadini “urbani”. Connessi, curiosi, condividono numerose aspirazioni e si tengono informati sulle novità che appaiono in tutti i punti del pianeta. Peugeot ha coinvolto vari continenti nello sviluppo di una nuova concept car in vista della sua commercializzazione presso la clientela internazionale. Così, per loro e con loro, le équipe dello Stile Peugeot a Parigi, a Shanghai e a Sao Paulo hanno creato il crossover urbano 2008 Concept. Sarà prodotta molto vicino ai suoi clienti, prima in Francia (Mulhouse), poi in Cina ( Wuhan), successivamente in Brasile (Porto Real). Il Marchio mobilita la sua esperienza Con oltre 15 milioni di esemplari della serie 200, Peugeot vanta una credibilità storica nel settore delle vetture compatte, potenziata , tra l’altro, dalla nuova 208, che ha rigenerato i codici del segmento . Di recente, il Marchio ha acquisito legittimità nel segmento dei Crossover, con il successo commerciale della 3008 e l’ispirazione della concept car SXC al Salone di Shanghai nel 2011. Desiderosa di sintetizzare questi due settori di eccellenza in un nuovo veicolo, Peugeot ha sviluppato 2008 Concept, una vettura piccola che associa agilità, compattezza, polivalenza e stile deciso a vantaggio dei giovani cittadini urbani che amano e creano la città, pur apprezzando di poterne evadere. La sua identità esclusiva scaturisce dall’associazione tra l’eleganza e la raffinatezza della berlina, l’impertinenza e il carattere birichino dei SUV, unite a una polivalenza e un’abitabilità notevoli per questo segmento. Capitalizzando sull’approccio di “re-generation” inaugurato dalla 208, il carattere urbano della 2008 Concept si impone per le dimensioni contenute del veicolo: 4,14m di lunghezza e 1,74m di larghezza. Uno stile unico, che associa eleganza e robustezza 2008 Concept adotta in modo evidente i codici stilistici del Marchio. Con le sue linee atletiche ed eleganti, impone la sua postura audace che sovverte e re-inventa gli standard dei veicoli dotati di ampio volume nel segmento delle compatte. E’ realizzata in una tonalità giallo fluorescente con una vernice opaca Velvet, una tinta luminosissima e piena di energia. La carrozzeria è sottolineata da dettagli Dark Chrome, che evidenziano la modernità e l’eleganza di questa concept car. Partendo da un volume globale coerente, 2008 Concept riesce ad armonizzare evocazioni diverse. Il frontale è raffinato e al contempo espressione di potenza. I tratti sensuali e molto scolpiti del cofano e dei parafanghi anteriori le conferiscono un’impressione rassicurante di protezione e robustezza. Questa percezione è identica nel posteriore, in cui il lavoro attento effettuato sul volume monolitico associa solidità, dinamismo e tratti scolpiti. Il profilo raccorda il frontale e il posteriore mediante le linee slanciate che si susseguono dal parabrezza inclinato fino alla linea del tetto e si prolungano fino allo spoiler posteriore. In tal modo disegnano una silhouette profilata e molto aerodinamica. Le linee delle fiancate, che si sviluppano parallele alla strada, evocano una vettura vivace, raffinata e dinamica. 2008 Concept rivela una grande attenzione per il trattamento dei dettagli. La calandra sospesa propone una linea intagliata nel metallo, abbinata ad un trattamento sofisticato dal duplice aspetto, che riprende il nuovo emblema del Marchio. I proiettori, dalle linee precise e inedite, esprimono l’identità di Peugeot. Il loro contorno segue da vicino le funzioni tecniche e disegna così la pupilla penetrante del felino. Sono cesellati e sembrano formare un tutt’uno con il frontale, conferendogli un aspetto ancora più espressivo e specifico. 2008 Concept ha anche parafanghi e fiancate scolpiti in modo sensuale e sofisticato, che evocano le naturali qualità atletiche della vettura. Le grandi ruote, il disegno dei passaruota e la distanza dal suolo permettono una vita attiva senza limiti, agile, polivalente, con grande leggerezza. Di profilo, la bombatura del tetto sottolinea le finiture superiori delle porte posteriori. Esclusivo, intagliato nel metallo, è come se il tetto fosse incastonato nella carrozzeria. Ritroviamo la stessa raffinatezza nel disegno preciso dello spoiler in alluminio e delle barre al tetto, che evocano la velocità e l’utilizzo del veicolo nel tempo libero. Un motore 3 cilindri turbo benzina Sotto l’elegante cofano, 2008 Concept è equipaggiata con un’evoluzione dei motori 3 cilindri benzina di nuova generazione. In armonia con il dinamismo e la potenza emanate da questa concept-car, il 3 cilindri 1.2 è dotato del turbo e dell’iniezione diretta. Sviluppa tutta la sua energia e al contempo preserva la leggerezza e contribuisce alla polivalenza della 2008 Concept con una potenza da 110 CV, accompagnata da consumi ed emissioni di CO2 contenuti. Questi 3 cilindri, elementi della strategia di down-sizing del Gruppo, offrono consumi di carburante ed emissioni di CO2 nettamente contenuti, pur garantendo un reale piacere di guida.