Nuove tecnologie sulle moto BMW
Nuove tecnologie sulle moto BMW Nuove tecnologie sulle moto BMW Nuove tecnologie sulle moto BMW Nuove tecnologie sulle moto BMW
Foto Nuove tecnologie sulle moto BMW »
Monaco. In occasione dell’ESV, la più grande e importante conferenza del mondo che si occupa principalmente della sicurezza sulle strade, BMW Motorrad ha presentato quattro ulteriori sistemi del suo programma ConnectedRide. Dopo l’assistenza alla guida per quanto riguarda il traffico in senso trasversale e le fasi del semaforo, gli addetti allo sviluppo BMW hanno creato tre sistemi di avvertimento pensati appositamente per i motociclisti: questi riguardano cattive condizioni meteo, ostacoli sulla strada e veicoli d’emergenza in avvicinamento. Il quarto sistema presentato da BMW Motorrad in forma di studio riguardava uno stop elettronico che risponde a frenate ripetute in incolonnamenti inviando un segnale alle luci posteriori rapidamente ed automaticamente. La Conferenza tecnica internazionale sul miglioramento della sicurezza dei veicoli (ESV) si è svolta dal 15 al 18 giugno nel nuovo Centro congressi di Stoccarda. Ed è qui che il BMW Group ha presentato i suoi sviluppi per la sicurezza del futuro, di oggi e del passato, in linea con il tema di come utilizzare le nuove tecnologie per raggiungere nuovi livelli di sicurezza su strada.

Segnalatore di tempo perturbato
Il sistema di segnalazione di tempo perturbato offre ai motociclisti un’indicazione visiva nel cruscotto – ed eventualmente anche sotto forma di messaggio vocale nell’ambito del sistema di comunicazioni BMW Motorrad – per fornire un avvertimento tempestivo relativo ad un tratto di strada che presenza condizioni meteo avverse come nebbia, pioggia, neve o ghiaccio. L’assistenza fornisce anche dettagli su quando il centauro può aspettarsi di trovare queste condizioni. Come algoritmo che innesca la segnalazione, i ricercatori hanno in mente, per esempio un certo numero di veicoli che accendono i loro fendinebbia. Tale informazione, unita con la temperatura che circonda il veicolo in questione, può essere usata per intuire la presenza di neve o grandine. Altre fonti di dati comprendono sensori di pioggia, sistemi di controllo come DSC e l’accensione di luci posteriori antinebbia.

Avvertimento di ostacoli
Il sistema di avvertimento ostacoli indica anch’esso al motociclista, sempre per mezzo di un segnale visivo nel quadro strumenti – e con messaggio vocale – che vi sarà un ostacolo sulla strada. Questo potrebbe essere un veicolo in panne sul lato della carreggiata, un incidente, un tratto di strada scivoloso o la coda di un ingorgo. La segnalazione comprende anche dettagli sulla distanza dall’ostacolo. L’avvertimento può essere innescato dal veicolo o dai veicoli coinvolti che mandano un segnale e la loro posizione ai veicoli che si avvicinano.

Avvertimento dell’approssimarsi di un veicolo d’emergenza
Il sistema di avvertimento dell’approssimarsi di un veicolo di emergenza indica tempestivamente al pilota che il veicolo sta sopraggiungendo da dietro. Questa segnalazione viene visualizzata sul display del cruscotto. Un segnale chiaro – per esempio una luce blu lampeggiante di un’auto della polizia – avverte il motociclista e gli comunica i dettagli sulla distanza. Le informazioni sulla distanza vengono scandite ad intervalli di 50 metri, così che il motociclista può modificare la sua guida secondo necessità e, se il caso lo richiede, fermarsi sul lato della strada. Oltre alla segnalazione visiva nel cruscotto, anche un messaggio vocale può essere fornito attraverso il sistema di comunicazione BMW Motorrad. L’avvertimento viene disattivato quando il veicolo di emergenza supera il motociclista. Gli ingegneri della BMW Motorrad stanno anche considerando d’incorporare il percorso del veicolo d’emergenza nel messaggio di avvertimento, in modo da poter, per esempio, allertare i motociclisti di un cambio di direzione dello stesso veicolo di emergenza.

Stop elettronico
L’utilità dello stop elettronico deriva dal fatto che gli stop di un veicolo soggetto a forti frenate ripetute potrebbero essere nascosti alla vista dai veicoli che lo seguono da vicino. Ciò comporta una reazione ritardata che può causare in ultima analisi il tamponamento. Per poter informare più velocemente possibile i guidatori dei veicoli che seguono tali informazioni vengono comunicate agli altri utenti della strada nell’ambito del sistema dello stop elettronico. Ciò si ottiene mediante la segnalazione dell’avvertimento sul display del cruscotto, nonché con un segnale acustico (per esempio, emesso dal sistema di comunicazioni BMW Motorrad).

Le basi di ConnectedRide: assistenza per traffico agli incroci e ai semafori
I quattro nuovi concetti di assistenza completano i sistemi di sicurezza per il traffico agli incroci e ai semafori già presentati nell’ambito di ConnectedRide.
L’assistenza agli incroci analizza gli utenti della strada che si avvicinano ad un incrocio, il diritto di precedenza e la probabilità di collisione e valuta la risposta dei guidatori obbligati a dare strada. Se l’automobilista che non ha la precedenza non risponde appropriatamente, viene avvertito del rischio di collisione in maniera visiva, acustica e tattile. Nel caso di aumentato rischio di collisione, la luce del faro della moto viene modulata: l’intensità della luce viene aumentata e vengono attivate luci a LED supplementari sui lati della moto in modo da allargarne la sagoma. In caso di forte rischio di collisione, viene attivato anche il clacson.

Per quanto riguarda l’assistenza ai semafori, il sistema del semaforo comunica con il veicolo. Se il semaforo è ancora rosso e la velocità del veicolo non è cambiata all’approssimarsi dell’incrocio, il motociclista viene informato tempestivamente per essere in grado di frenare in maniera dolce. Durante l’avvicinamento all’incrocio, può essere anche data una raccomandazione su quale velocità sia la più appropriata per riuscire a raggiungere il semaforo mentre è ancora sul verde.