Nuova Volkswagen Phaeton
Nuova Volkswagen Phaeton Nuova Volkswagen Phaeton Nuova Volkswagen Phaeton Nuova Volkswagen Phaeton
Foto Nuova Volkswagen Phaeton »

Un climatizzatore eccezionale
Nel campo delle dotazioni occupa un posto di rilievo il climatizzatore Climatronic a 4 zone della Phaeton. Questo impianto dalle caratteristiche uniche offre tre vantaggi principali. Primo: sull'ammiraglia Volkswagen anche i passeggeri posteriori sui posti laterali possono regolare la temperatura desiderata indipendentemente l'uno dall'altro; questo spiega il motivo della denominazione "a 4 zone" attribuita al sistema. Secondo: l'aria per il raffreddamento o il riscaldamento giunge nelle zone predefinite indirettamente, cioè opportunamente convogliata attraverso le bocchette che si aprono o si chiudono in modo automatico, senza creare fastidiose correnti. Terzo: come implementazione del controllo dell'umidità dell'aria è stata integrata una funzione automatica che riconosce e contrasta preventivamente l'appannamento dei cristalli.
Il Climatronic è dotato di una funzione automatica di ricircolo dell'aria che funziona nel modo seguente: l'aria proveniente dall'esterno viene purificata e privata di sostanze nocive attraversando due grandi filtri, dotati di comparto a carboni attivi, alloggiati nel cofano del motore. Un ventilatore a due velocità distribuisce il flusso d'aria principale. Il sistema di climatizzazione dispone poi di 25 attuatori elettrici che garantiscono il controllo ideale della ripartizione dell'aria. Grazie allo sfruttamento di una grande sezione complessiva delle bocchette di ventilazione, l'aria temperata può affluire nell'abitacolo anche a bassa velocità; in questo modo è possibile evitare efficacemente la formazione di fastidiose correnti d'aria. A questo risultato contribuisce in modo decisivo anche la ventilazione indiretta. Questa, a seconda delle condizioni contestuali, può intervenire a supporto della ventilazione convenzionale, che avviene tramite le bocchette sulla plancia, oppure da sola per il mantenimento di una temperatura costante all'interno dell'abitacolo. In quest'ultimo caso le consuete bocchette di ventilazione, visibili nella parte anteriore dell'abitacolo, vengono nascoste da elementi in legno pregiato.
La ventilazione diretta viene utilizzata solo per il tempo strettamente necessario; al raggiungimento di una determinata temperatura, in presenza delle condizioni contestuali previste, è molto più importante che l'aria venga distribuita in modo indiretto, ovvero che non venga convogliata verso il guidatore o il passeggero anteriore. A tal fine, quindi, il Climatronic passa alla modalità di ventilazione indiretta, nel corso della quale le aperture di ventilazione diretta sulla plancia vengono automaticamente chiuse e nascoste dietro diaframmi in legno pregiato. A questo punto, una fessura di ventilazione, che si estende davanti al parabrezza lungo l'intera larghezza dell'abitacolo, provvede ad una circolazione dell'aria efficiente ma non più percepibile. Nello sviluppo del sistema di climatizzazione i tecnici hanno prestato la massima attenzione anche al vano posteriore, nel quale è offerta la possibilità di una regolazione della temperatura indipendente per ciascuno dei due posti a sedere laterali. Il livello delle singole zone di temperatura viene regolato tramite quattro sensori che rilevano la temperatura dell'aria di ventilazione.

Sedili premiati
Sedile del guidatore e sedile del passeggero anteriore. La Volkswagen offre la Phaeton in una versione di base dotata di 5 posti a sedere e, su richiesta, in una versione a 4 posti dotata di due sedili singoli posteriori. Sulla versione di serie a cinque posti i sedili anteriori possono essere regolati elettricamente potendo scegliere 12 diverse regolazioni. Le dodici possibilità risultano dalle funzioni avanti e indietro della regolazione longitudinale (2x), della regolazione in altezza (2x) e inclinazione (2x) del cuscino di seduta, della regolazione dell'inclinazione dello schienale (2x) nonché della regolazione in altezza e profondità a del sostegno lombare (4x). Gli elementi di comando per la registrazione elettrica si trovano sul lato esterno, in basso, sulla base dei sedili; riproducono il profilo della seduta e dello schienale del sedile in modo che la regolazione avvenga in modo intuitivo. I sedili anteriori, inoltre, dispongono di appoggiatesta attivi di serie. Il sistema reversibile viene attivato, in caso di collisione posteriore, dall'inerzia di massa del guidatore o del passeggero anteriore. Più in dettaglio, una meccanica di rinvio integrata nello schienale sposta l'appoggiatesta in avanti e verso l'alto; in questo modo viene ridotta la distanza tra la testa e l'appoggiatesta e, quindi si riducono le conseguenze dei pericolosi colpi di frusta.
Sulla Phaeton W12 l'equipaggiamento con 4 posti a sedere è abbinato a sedili anteriori con 18 possibilità di regolazione, che sono a richiesta sulle altre versioni. Questi sedili sono stati i primi al mondo ad aver ricevuto il sigillo di qualità tedesco "AGR" (miglior sostegno per la schiena) e sono stati insigniti del prestigioso premio "Professor Ferdinand Porsche Preis".
Con questi sedili è possibile gestire elettricamente, oltre alle funzioni dei sedili a 12 regolazioni, anche la zona superiore dello schienale, l'appoggiatesta e la lunghezza del cuscino di seduta (ovvero la parte anteriore del cuscino che funge da appoggio per le cosce). Inoltre, in abbinamento a questi sedili, quando il guidatore si accinge a entrare o a uscire dall'abitacolo, il volante si porta automaticamente in una posizione neutra che ne agevola i movimenti: si tratta della funzione denominata Easy Entry. Il sistema integra anche una funzione Memory per il richiamo delle regolazioni individuali di tre guidatori (vengono memorizzate le regolazioni dei sedili, l'altezza delle cinture, le posizioni di specchietto retrovisore interno, specchietti retrovisori esterni e volante), una funzione di climatizzazione dei sedili ottenuta per mezzo di ventilatori e una funzione massaggio nella zona della schiena regolabile per mezzo del supporto lombare.
Sedili posteriori. Per il vano posteriore è possibile scegliere tra due differenti tipologie base dei sedili. La berlina dispone di serie di un divano a tre posti. A richiesta è possibile dotarlo, come livello di equipaggiamento immediatamente superiore, di un sistema con 6 regolazioni e funzioni di climatizzazione e massaggio. Come versione più esclusiva, la Volkswagen offre per il vano posteriore della Phaeton due sedili singoli dotati di 10 regolazioni e di funzione Memory. Su questa versione il sistema Easy Entry viene integrato anche nel vano posteriore: aprendo le porte, quindi, i sedili singoli si spostano all'indietro fino ad un massimo di dieci centimetri, a seconda della posizione precedentemente occupata, al fine di agevolare l'accesso o l'uscita del passeggero. Inoltre, in abbinamento al sistema a 10 regolazioni, viene offerta la possibilità di regolare il sedile anteriore lato passeggero direttamente dal vano posteriore.