Novità per MiTo e Giulietta
Novità per MiTo e Giulietta Novità per MiTo e Giulietta Novità per MiTo e Giulietta Novità per MiTo e Giulietta
Foto Novità per MiTo e Giulietta »

Fiore all'occhiello di questa motorizzazione è l'eccezionale rapporto peso/potenza, da sempre una delle chiavi del successo delle vetture Alfa Romeo, nelle competizioni e sulle strade di tutti i giorni.

La nuova motorizzazione non fa che confermare come voglia di essere all'avanguardia sia iscritta nel DNA di Alfa Romeo MiTo: infatti, dopo essere stata la prima vettura a proporre il rivoluzionario motore MultiAir, è anche stata la prima automobile in Italia a proporre il cambio automatico Alfa TCT accoppiato al motore 1.4 Multiair Turbo 135 CV -premiato come Migliore Nuovo Motore dell'Anno 2011 - e al sistema Start&Stop.

 

Cuore del MultiAir è il sistema elettro-idraulico di gestione delle valvole che permette di ridurre i consumi (grazie ad un controllo diretto dell'aria mediante le valvole di aspirazione del motore, senza l'utilizzo della farfalla) e le emissioni inquinanti (merito del controllo della combustione). Inoltre, emblema del concetto di "downsizing", il Multiair è una tecnologia versatile, facilmente applicabile a tutti i motori a benzina. Come dimostra il nuovo 0,9 TwinAir da 105 CV che ha debuttato di recente sulla nuova MiTo Model Year 2014.

 

Prestazioni

La versione più sportiva di Alfa Romeo MiTo regala ottime performance - velocità massima 219 km/h e accelerazione 0-100 Km/h in soli 7,3 secondi - a fronte di emissioni e consumi contenuti: nel ciclo combinato, i dati sono rispettivamente 5,4 l/100Km e 124 g/km di CO2, Tra l'altro, rispetto al motore della precedente Quadrifoglio Verde, migliorano sia le emissioni di CO2 (-11%) sia i consumi (-10%).

Senza dimenticare che, come tutti i propulsori dell'Alfa Romeo, questa  motorizzazione si contraddistingue per un inconfondibile "sound" che esalta il carattere unico della vettura nel pieno rispetto dei vincoli omologativi e degli aspetti ambientali.