Mini Diesel 90 CV
Mini Diesel 90 CV Mini Diesel 90 CV
Foto Mini Diesel 90 CV »
La famiglia MINI si prepara ad allargarsi. A settembre torna a grande richiesta la MINI One D, accompagnata da tre irresistibili versioni specifiche per il mercato italiano, MINI Ray D, MINI Abbey Road D e MINI Trigger D, che rispettano il carattere e le caratteristiche tipiche delle stesse versioni benzina. La scelta dei colori di carrozzeria, gli elementi di design, gli interni, i rispettivi pacchetti di optional conferiscono alle nuove MINI Ray D, MINI Abbey Road D e MINI Trigger D un look inconfondibile, decisamente all’altezza delle eccellenti prestazioni del nuovo motore realizzato in alluminio eccezionalmente leggero. Sotto il cofano della nuova MINI One D - destinata a rinverdire i fasti della prima lanciata nel maggio 2003 – come pure sotto quello delle nuove MINI Ray D, MINI Abbey Road D e MINI Trigger D c’è il nuovo sistema di propulsione da 1,6 litri diesel con il turbocompressore e iniezione diretta common rail già montato sulla MINI Cooper D. A differenza di quello, il nuovo quattro cilindri sviluppa una potenza di 66 kW/90 CV a 4.000 giri/min. e raggiunge la sua coppia massima di 215 Nm fin dai 1.750 giri. È capace di un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 11,5 secondi e di una velocità massima di 182 km/h. Il consumo medio nel ciclo EU è di 3,9 litri/100 km, mentre le emissioni di CO2 si fermano a 104 grammi/km, rendendo così le nuove MINI i modelli diesel con i minori livelli in assoluto per emissioni a parità di potenza del motore.

Lo stesso diesel, quattro irresistibili interpretazioni del tema MINI
Lanciata nel maggio 2003, la prima MINI One D, molto apprezzata dal mercato italiano, è stata anche la prima MINI con motore diesel. Ancora più agile ed economica, la nuova MINI One D unisce l’efficienza di un moderno propulsore alle caratteristiche inconfondibili dello stile MINI e alla tipica guida stile go-kart. È la risposta alle esigenze di chi privilegia bassi consumi senza tuttavia voler rinunciare alle prestazioni tipiche della MINI. Per questo modello sono inoltre disponibili i pacchetti di personalizzazione Icecream.
Saldamente ancorata alle proverbiali doti intrinseche del prodotto - stabilità, robustezza, go-kart feeling –, la MINI Ray D spinge con determinazione sulle qualità tipiche della gamma. È aggregante perché sa proporsi con immediatezza e semplicità. Ama uscire dagli schemi perché non rinuncia ad affermare la propria personalità originale e non convenzionale. Ed è all’avanguardia perché sa anticipare le tendenze attualmente in atto in ambito fashion, design e lifestyle. La nuova MINI Ray D sfoggia infatti un look sorprendente e talmente ‘charmant’ da suscitare l’attenzione e l’entusiasmo di nuove fasce di clientela.

Per chi guida la MINI, l’auto non è solo un mezzo di trasporto ma anche uno stile di vita, un modo di essere, espressione della propria personalità. La MINI Abbey Road D si propone così all'insegna del “british style", con il logo discretamente collocato sul montante centrale. Il suo nome, che richiama il penultimo disco ufficiale dei Beatles, ha il potere di evocare le atmosfere chic e à la page della Londra dei Beatles e di quella del terzo millennio. Elegante e affascinante, è dotata di un look raffinato, pensata per i MINI driver più attenti alle tendenze contemporanee. Dedicata a chi ama divertirsi al volante con uno stile di guida particolarmente vivace, la MINI Trigger D costituisce un’autentica interpretazione del carattere sportivo di MINI. Il nome Trigger (ovvero “grilletto”) comunica in maniera figurata la sua innegabile vocazione sportiva, i cui allestimenti esterni e interni richiamano il mondo delle corse e le immemorabili vittorie celebrate dalla piccola vettura di Oxford nei suoi 50 anni di vita.

MINI, “noblesse oblige”. Divertimento di guida e go-kart feeling assicurati
Un preciso cambio manuale a sei velocità rende ogni accelerazione un vero piacere. Grazie alla trazione anteriore, anche i nuovi modelli diesel possono vantare il tipico go-kart feeling caratteristico della piccola vettura di Oxford. Questa straordinaria maneggevolezza è possibile grazie alla combinazione di sospensioni anteriori McPherson e posteriori multi-link, nonché dal servosterzo elettrico. La servoassistenza variabile in funzione della velocità garantisce uno sforzo minimo quando si parcheggia e grande precisione alle velocità autostradali. Inoltre, l’EPS (servosterzo elettrico) valorizza anche l’efficienza della vettura; il motore elettrico è attivo soltanto quando viene richiesta l’assistenza allo sterzo. Tra i dispositivi di sicurezza di bordo, vi sono gli airbag laterali anteriori e gli airbag per la testa ed il torace; tutti i sedili sono muniti di cinture di sicurezza a tre punti. Tutti questi sistemi vengono controllati da una centralina elettronica ed entrano in funzione a seconda dell’intensità e del tipo di collisione.

Less is more. I vantaggi di guidare le nuove MINI
Il lancio sul mercato della nuova variante diesel d’ingresso arricchisce ulteriormente la varietà della gamma di modelli MINI costruiti secondo i severi standard di qualità del BMW Group nello stabilimento MINI di Oxford. In particolare, anche i nuovi modelli diesel attesi nelle concessionarie MINI italiane offrono notevoli prestazioni in fatto d’efficienza, grazie a una serie di misure di riduzione dei consumi e delle emissioni (cfr. www.mini.it/minimalism). Oltre che dotate di serie di filtro antiparticolato, le nuove versioni diesel sono infatti equipaggiate di serie con componenti high-tech nei gruppi secondari capaci di ridurre il consumo di carburante e incrementare ulteriormente il divertimento di guida. Infine il pacchetto di interventi composto dal recupero dell’energia frenante, dalla funzione automatica start/stop e dall’indicatore del punto ottimale di cambiata consente di realizzare un ottimo rapporto tra divertimento di guida e consumo.

In Italia a partire da settembre
Dotate dello stesso propulsore da 66 kW/90 CV, MINI One D, MINI Ray D, MINI Abbey Road D e MINI Trigger D saranno lanciate sul mercato a partire da settembre 2009. Ecco i prezzi chiavi in mano: MINI One D a partire da 18.850 euro, Abbey Road D e MINI Trigger D a partire da 21.950 euro. La MINI Ray D sarà invece in vendita nelle Concessionarie MINI al prezzo di 18.400 euro nelle concessionarie che aderiscono all’iniziativa, per un costo finale che si riduce a 16.900 euro grazie agli incentivi alla rottamazione (19.800 euro da listino). Listino prezzi dettagliato e nuovi allestimenti specifici saranno comunicati a breve.