Mercedes Vito E-Cell
Mercedes Vito E-Cell Mercedes Vito E-Cell Mercedes Vito E-Cell Mercedes Vito E-Cell
Foto Mercedes Vito E-Cell »
Stoccarda – Con il primo Van elettrico a batteria fornito direttamente dalla fabbrica, Mercedes-Benz apre un nuovo capitolo nelle tecnologie di trazione per i veicoli commerciali leggeri. Grazie al suo sistema di propulsione ad emissioni zero, Mercedes-Benz Vito E-CELL è ideale per l’impiego nei centri urbani e nelle zone particolarmente ecosensibili.  Il Vito E-CELL circola silenziosamente ad emissioni zero mantenendo inalterate le proprie caratteristiche, senza alcuna limitazione in termini di volume di carico e portata. Entro fine anno Vito E-CELL verrà introdotto sul mercato in una serie limitata di 100 veicoli, la cui produzione è già stata avviata; a partire dal 2011 si prevede di produrre altre 2.000 unità.
Vito E-CELL: ideale per il trasporto di merci e persone nelle zone ecosensibili 

Consegne in centri urbani e zone pedonali, transito in aree con severe limitazioni alla circolazione, accesso a garage sotterranei: Mercedes-Benz Vito E-CELL con trazione esclusivamente elettrica a batteria, silenzioso e ad emissioni zero, rappresenta la risposta giusta ai problemi di distribuzione nelle aree ecosensibili. Infatti, Vito E-CELL può svolgere i suoi compiti di trasporto non soltanto nelle zone con tassi elevati di inquinamento ambientale, ma anche nelle aree protette dalle emissioni acustiche, come le località termali o le zone residenziali con divieto di circolazione nelle ore notturne.
Nelle grandi metropoli d’Europa e del mondo con crescenti problemi di inquinamento ambientale aumentano le limitazioni di accesso.  Di norma, i veicoli elettrici ad emissioni zero non sono soggetti a questo genere di limitazioni. Vito E-CELL è perfetto per tutte le imprese commerciali e le aziende pubbliche che operano nelle zone ecosensibili.
Inoltre, esistono già in molti Paesi diverse forme d’incentivi all’acquisto di veicoli ad emissioni zero: contributo diretto all’acquisto, sconti sui pedaggi e sulle tasse automobilistiche, esenzione totale dai divieti di accesso alle zone a traffico limitato.
Inoltre, Vito E-CELL è decisamente più economico di altri veicoli. Se si confronta l’attuale prezzo del diesel con i costi dell’elettricità, si ottiene un rapporto di quattro a sette. Questo significa che un Vito con motore a combustione interna presenta per lo stesso tragitto costi da quattro a sette volte superiori a quelli di un Vito E-CELL ricaricato di corrente elettrica nelle ore notturne.
La trazione elettrica è il futuro dei centri urbani
Gli esperti non hanno dubbi: negli agglomerati urbani con elevata densità di popolazione ed infrastrutture, nonché alti livelli di inquinamento da gas di scarico ed emissioni acustiche, il futuro è dei veicoli a trazione elettrica. Come ulteriore incentivo in tale direzione si aggiungono il senso di responsabilità delle imprese ed ultimo, ma non per importanza, l’effetto positivo sull’immagine dell’impresa che adotta sistemi di propulsione ‘puliti’.
Un altro impulso verso l’evoluzione di veicoli a trazione elettrica è rappresentato dalla conservazione di risorse esauribili come il petrolio, e dalla volontà politica di maggiore indipendenza nell’approvvigionamento energetico.
Come pioniere dell’industria automobilistica, Mercedes-Benz ha il dovere di assicurare la mobilità del futuro con tecnologie innovative: l’obiettivo è la mobilità ad emissioni zero, Mercedes-Benz Vans si avvicina a questo traguardo con Vito E-CELL.

Tre è il numero perfetto: Van con motore diesel, a metano ed elettrico a batteria
Con il Vito E-CELL, la vasta offerta di veicoli commerciali ecocompatibili con la Stella si completa, realizzando un ‘fantastico trio’ in grado di soddisfare praticamente qualsiasi esigenza di impiego, dai brevi tragitti specializzati all’uso promiscuo, fino ai trasporti estremi a lungo raggio. Alla propulsione con motore a combustione interna, continuamente ottimizzata, si aggiungono le motorizzazioni a metano, ed oggi, anche la trazione esclusivamente elettrica.  
Mercedes-Benz ha a disposizione un enorme patrimonio di esperienza
Vito E-CELL si basa su un ricco patrimonio di esperienze che Mercedes-Benz ha accumulato negli ultimi decenni nel campo dei motori elettrici. Già nel lontano 1972, Mercedes-Benz aveva sviluppato un primo veicolo commerciale elettrico denominato LE 306. Poco dopo, con il modello Mercedes-Benz 307 E è stata realizzata con successo la prima sperimentazione su vasta scala. In seguito sono arrivati altri veicoli sperimentali, come il Mercedes-Benz 308 E e lo Sprinter a trazione elettrica, che continuano tuttora ad essere utilizzati presso i Clienti in condizioni di impiego reali, tra l’altro sull’isola di Helgoland, nel Mare del Nord.
Tuttavia, il passo verso la produzione in serie veniva continuamente rimandato a causa di una tecnologia delle batterie insufficiente. Insieme ad una scarsa durata, questo aspetto limitava sia il carico utile che l’autonomia del veicolo, in misura tale da rendere inimmaginabile un uso professionale per un maggior numero di unità. La strada è stata oggi aperta grazie a moderne batterie a ioni di litio ad elevata densità energetica, metodi di ricarica intelligenti e strategie innovative. Daimler, nell’ambito della futura produzione in serie, promuove lo sviluppo dei nuovi accumulatori a batteria attraverso ricerca e cooperazione con diversi partner.
Vito E-CELL: nessuna limitazione per volume di carico e portata
Con la sua autonomia di circa 130 km, il Vito E-CELL soddisfa i requisiti medi dei Clienti che desiderano un veicolo commerciale in grado di percorrere circa 50-80 km al giorno, più una generosa riserva. Contemporaneamente, il vano di carico del Van rimane sfruttabile senza alcuna limitazione. Al tempo stesso, con la sua portata di circa 900 kg a prescindere dagli equipaggiamenti, Vito E-CELL mantiene le sue apprezzate caratteristiche e doti di carico. Grazie ad una velocità massima di 80 km/h, il veicolo può tranquillamente percorrere anche brevi tratti extraurbani.
Esteriormente, Vito E-CELL si contraddistingue dal consueto Vito con motore a combustione interna solo per gli elementi decorativi; la carrozzeria rimane invariata. Anche la presa di corrente per la ricarica è alloggiata dietro uno sportello nel punto normalmente riservato al bocchettone di rifornimento del carburante. L’altezza libera da terra e l’angolo di scarpata, in confronto al Vito con motore a combustione interna, sono praticamente identici. Di conseguenza, Vito E-CELL è idoneo anche per aree con rampe e corsie di accesso ripide.
Potente motore elettrico con elevata capacità di trazione
Al posto dei consueti motori a quattro e sei cilindri del Vito, con i corrispondenti gruppi ausiliari, sotto il cofano del  Vito E-CELL sono alloggiati il motore elettrico ed i relativi componenti periferici. Il propulsore elettrico eroga una potenza continua di 60 kW ed una potenza massima di 70 kW. La coppia massima equivale a 280 Nm.
Nei motori elettrici la coppia totale è disponibile già al momento della partenza e Vito E-CELL offre quindi prestazioni dinamiche equivalenti a quelle dei moderni motori diesel. Considerato il tipico settore di impiego di Vito E-CELL e per favorire la massima autonomia possibile delle batterie, la velocità massima è stata limitata a 80 km/h.
La trasmissione della potenza è affidata ad un cambio monomarcia sulle ruote anteriori. Anche questo efficiente gruppo ausiliario è stato sviluppato espressamente per il Vito E-CELL.
Vito E-CELL: l’unico Vito a trazione anteriore
Al fine di risparmiare spazio utile per le batterie, diversamente dagli altri modelli della Serie la trazione è stata trasferita alle ruote anteriori. Fatta eccezione dei pochi componenti dell’autotelaio ripresi da Vito 4x4, la trazione anteriore è stata espressamente concepita per Vito E-CELL.
Sotto il cofano, oltre al motore elettrico, sono alloggiati altri componenti come l’elettronica di potenza, il convertitore di coppia e il caricabatterie della rete. Anche la rete di bordo da 12 V è stata completamente sviluppata ex-novo.
Batterie agli ioni di litio ad alta capacità

Le batterie sono alloggiate sotto il pianale di carico, dove nel Vito si trovano normalmente l’albero di trasmissione ed il serbatoio del carburante. Gli accumulatori di corrente sono moderne batterie agli ioni di litio, resistenti e particolarmente potenti con un’elevata densità energetica ed una tensione nominale di 360 Volt. La capacità complessiva delle batterie è di 36 kWh, di cui 32 kWh disponibili per la marcia: un valore eccellente rispetto ad altri veicoli a trazione elettrica
Il gruppo batterie di Vito E-CELL si compone di 16 moduli con un totale di 192 celle. Ognuna di queste celle è controllata da un sistema di gestione delle batterie. Per prevenire inutili perdite di corrente e rischi di interventi non autorizzati, un sistema di sicurezza disattiva la rete ad alto voltaggio quando non viene utilizzata.
Componenti elettrici con raffreddamento ad acqua
Batterie, motore elettrico, convertitore ed il resto dei componenti elettrici del gruppo motopropulsore sono raffreddati ad acqua. Diversamente dai motori a combustione interna, il motore elettrico raggiunge il suo massimo grado di rendimento non a 100°C circa, bensì intorno a 30°C. Al fine di creare condizioni gradevoli per il guidatore anche nella stagione fredda, nonostante queste temperature relativamente basse, Vito E-CELL dispone di serie di un riscaldatore supplementare, collegato alla rete ad alto voltaggio ed al circuito di riscaldamento.
Ricarica totale della batteria dopo massimo 6 ore
L’alimentazione di corrente alle batterie avviene attraverso le stazioni di ricarica, messe a disposizione dei Clienti pilota dai due fornitori di energia EnBW e Vattenfall, partner nel progetto di cooperazione nelle regioni di Berlino (Vattenfall) e Stoccarda (EnBW). Le stazioni di ricarica sono installate nei rispettivi depositi aziendali dei parchi veicoli coinvolti nella sperimentazione. La presa di ricarica del Vito E-CELL è collegata alla stazione di rifornimento per mezzo di un cavo di alimentazione standard a sette poli.
Le batterie del Vito E-CELL vengono ricaricate alla rete da 380/400 Volt. I caricabatterie incorporati erogano 6,1 kW. A seconda delle condizioni dell’accumulatore, il processo può durare al massimo 6 ore con la batteria completamente scarica.
Inoltre, se necessario il Vito E-CELL può essere ricaricato attraverso un cavo di alimentazione supplementare ad una rete da 230 V con una normale spina shuko. Questa soluzione può risultare utile se il Van, di notte, non può essere collegato all’apposita stazione di rifornimento. In tal caso, tuttavia, il tempo di ricarica si raddoppia.
Tecniche di ricarica intelligenti riducono le emissioni di CO2 e costi

Il concept del Vito E-CELL comprende tecniche di ricarica intelligenti,  progettate per ridurre sia le emissioni di CO2 che i costi. I tempi di ricarica, inoltre, possono essere stabiliti insieme ai Clienti a seconda del tipo di impiego.
Il Vito E-CELL è equipaggiato di serie con una Smart Charge Communication Unit (SCCU), che rende possibile una gestione intelligente delle ricariche del veicolo. Ad esempio, il sistema provvede affinché la ricarica avvenga entro una determinata fascia oraria quando, nelle ore notturne, le aziende energetiche mettono a disposizione elettricità “verde”. Questo permette di ridurre ulteriormente ed in modo drastico le emissioni di CO2 nel bilancio energetico complessivo di Vito E-CELL secondo la filosofia “Well to Wheel” ed indipendentemente dalle emissioni del veicolo stesso durante la marcia.
Tramite il volante multifunzione ed il quadro strumenti, i caricabatterie possono essere impostati dal guidatore, non solo su orari in cui è disponibile la corrente ‘ecocompatibile’ ma anche quando si può usufruire delle tariffe più convenienti. Questa impostazione, attraverso un PC, può essere effettuata a livello centralizzato da chi gestisce la flotta. La SCCU consente inoltre il caricamento parallelo di diversi veicoli di una stessa azienda senza sovraccaricare la rete elettrica.
Caricare le batterie alla stazione di rifornimento o alla presa di corrente aziendale apre affascinanti prospettive: niente più fastidiosi viaggi alle stazioni di rifornimento e minime preoccupazioni per l’approvvigionamento energetico.
Possibilità di pianificare i percorsi di Vito E-CELL secondo le condizioni di carica
Altrettanto calcolabile è la disponibilità dei veicoli in base alle condizioni di carica delle batterie. Chi gestisce la flotta può, ad esempio, richiamare sul proprio monitor il livello di carica e quindi l’autonomia disponibile per ogni Vito E-CELL, stabilendo con esattezza quale utilizzare per il prossimo ‘giro di consegne’.
Le diverse possibilità di gestione intelligente contribuiscono a tutelare l’ambiente, ed al tempo stesso ad ottimizzare i vantaggi per i Clienti. Inoltre, la flessibilità di gestione riduce le sollecitazioni sulle batterie prolungandone la durata.
Recupero dell’energia frenante
Per garantire la maggiore autonomia possibile a Vito E-CELL, le sue batterie vengono ricaricate anche durante la marcia attraverso il processo di recupero o rigenerazione, ovvero la trasformazione dell’energia frenante in elettricità. Questo processo ha luogo non soltanto quando si abbassa il pedale del freno, ma anche nelle fasi di rilascio e decelerazione. Tutto ciò avviene in abbinamento con il nuovo sistema ESP®.
Basato sul Vito a passo lungo
Vito E-CELL si basa su Vito Mercedes-Benz a passo lungo e tetto normale. L’ampia distanza tra gli ass,i pari a 3200 mm, ha consentito di ricavare lo spazio necessario per alloggiare le batterie di trazione sotto il pianale. Con un peso totale a terra di 3.050 kg, Vito E-CELL offre un carico utile straordinariamente elevato di circa 900 kg.
Questa notevole capacità di trasporto dipende da un lato dalla batteria agli ioni di litio, compatta, leggera e con elevata densità energetica e dall’altro dall’integrazione sistematica della trazione elettrica fin dalla progettazione della carrozzeria grezza.
Vito E-CELL è disponibile sia nella versione con guida a sinistra che con guida a destra.
Dotazione di serie completa e funzionale
Nonostante gli sforzi per garantire la maggiore portata possibile, Vito E-CELL non ha subito alcuna rinuncia in termini di equipaggiamento. Oltre al già menzionato riscaldatore supplementare, tutti i 100 veicoli Vito E-CELL dispongono, al di là della completa dotazione di serie, di un sedile Comfort riscaldabile per il guidatore, volante multifunzione, retrovisori esterni termici e regolabili elettricamente, divanetto doppio per il passeggero anteriore, due porte scorrevoli, portellone posteriore e pacchetto di equipaggiamento “CARGO”.
Una telecamera per la retromarcia assistita ed il segnalatore di retromarcia, consentono al conducente di rilevare eventuali ostacoli durante le manovre ed ai passanti di accorgersi tempestivamente dell’avvicinamento del silenzioso Vito E-CELL.
Massimi livelli di sicurezza attiva e passiva
Vito E-CELL vanta gli stessi esemplari livelli di sicurezza di tutti i Vito con motore a combustione interna. In caso di incidente, le batterie sono protette da un componente a deformazione programmata, mentre nell’eventualità di attivazione della centralina degli airbag, la rete ad alto voltaggio viene automaticamente scollegata. Nel corso di svariati crash-test, Vito E-CELL ha dimostrato gli elevati standard di sicurezza che lo caratterizzano. Se uno di questi veicoli fosse coinvolto in una collisione, gli operatori di soccorso possono fare affidamento su apposite linee guida.
Anche la sicurezza attiva corrisponde agli elevati standard di qualsiasi Vito con motore a combustione interna. Infatti, come tutti gli altri veicoli della Serie, Vito E-CELL dispone dell’Electronic Stability Program (ESP) completo di tutte le consuete funzioni, come pure di airbag singolo sul lato guida e doppio sul lato passeggero.
Tuttavia, Mercedes-Benz ha provveduto anche alla sicurezza di funzionamento attraverso numerosi test. A tale scopo, diversi Vito E-CELL sono stati sottoposti a lunghe e minuziose prove su strada, sia su piste di collaudo chiuse al traffico che su strade pubbliche. In ogni caso, sia al gelo della Scandinavia che sotto il sole rovente della Spagna, Vito E-CELL ha già dimostrato nella fase di collaudo la sua idoneità all’utilizzo quotidiano.
Vito E-CELL verrà prodotto sulla catena di montaggio del Vito
Diversamente dagli altri veicoli commerciali a trazione elettrica, Mercedes-Benz sarà la prima Casa automobilistica a produrre Vito E-CELL insieme a tutti gli altri Vito nella fabbrica di Vittoria. Questa è un’ulteriore dimostrazione del fatto che Vito E-CELL non rappresenta un veicolo sperimentale o un prototipo, bensì un Van ormai prossimo alla produzione in serie.
Data la configurazione della catena cinematica totalmente diversa, la presenza del gruppo batterie sotto il pianale del vano di carico e l’eliminazione di svariati componenti, si sono  rese necessarie numerose modifiche in fase di produzione.
100 Vito E-CELL a Clienti flotte in due città
Tra agosto e dicembre di quest’anno, Mercedes-Benz consegnerà ai Clienti 100 Vito E-CELL. La metà dei veicoli sarà utilizzata a Berlino e Stoccarda, mentre gli altri verranno messi in circolazione all’inizio del prossimo anno nella regione basca in Spagna, ovvero nella patria di Vito E-CELL. I principali settori di impiego saranno quindi concentrati in due agglomerati urbani che si differenziano tra l’altro non solo per le dimensioni, ma anche per la topografia. Questo garantisce condizioni di impiego diverse e pertanto la possibilità di raccogliere ulteriori informazioni sull’uso del veicolo.
I Clienti sono prevalentemente gestori di flotte. Sia i parchi veicoli che i conducenti verranno intensivamente addestrati all’uso ed alla gestione di Vito E-CELL, in modo tale che possano familiarizzare con tutte le sue particolarità.
Assistenza specifica e consueti standard di qualità

A Berlino ed a Stoccarda, saranno due le officine autorizzate a fornire assistenza a Vito E-CELL, con addetti appositamente formati. Inoltre, nel corso della fase di avviamento del progetto, qualora dovessero emergere difficoltà impreviste,  saranno disponibili esperti del servizio assistenza. Al tempo stesso, anche il centralino europeo Mercedes-Benz per le chiamate di emergenza di Maastricht è pronto a rispondere ad eventuali richieste.
Mercedes-Benz garantisce per Vito E-CELL la consueta qualità del suo servizio di assistenza.
Modello commerciale innovativo con rata di noleggio mensile fissa
La sperimentazione presso i Clienti di Vito E-CELL è stata predisposta per una durata di quattro anni o una percorrenza di 80.000 km a veicolo, terminata la quale i 100 Van torneranno alla Mercedes-Benz. Di conseguenza, i Clienti non acquistano i loro rispettivi veicoli, bensì li noleggiano versando una rata mensile. In questa rata è compreso anche il servizio di assistenza completo per il Vito E-CELL. In condizioni ideali, nell’ambito della sperimentazione presso i Clienti in circa una dozzina di parchi veicoli, la flotta di 100 Vito E-CELL percorrerà circa 8 milioni di chilometri; in questo modo si disporrà di un patrimonio unico di esperienze per l’ulteriore perfezionamento della trazione elettrica nei veicoli commerciali.
Sostegno statale attraverso incentivi di diverso genere
Il progetto Vito E-CELL viene sostenuto a livello pubblico attraverso svariati interventi di incentivazione. Ad esempio, i Clienti possono utilizzare il Vito E-CELL gratuitamente per diversi mesi, nel periodo previsto dagli incentivi. Inoltre, nell’ambito del pacchetto di misure economiche recentemente varato in Germania (Konjunkturpaket II), il governo federale tedesco ha predisposto una serie di misure di sostegno. In tale contesto, il Ministero Federale per l’Ambiente e la Protezione della Natura sostiene lo sviluppo e l’industrializzazione di Vito E-CELL.
Se a Berlino la sperimentazione si concentra sui Clienti di grandi flotte, nei test avviati parallelamente a Stoccarda si tratta sia di artigiani che di flotte. In questo caso, il Ministero Federale per i Trasporti, l’Edilizia e lo Sviluppo Urbano promuove l’utilizzo di questi veicoli presso i Clienti nella regione modello per l’elettromobilità di Stoccarda.
In Spagna, il governo basco sta sostenendo lo sviluppo di speciali impianti di lavorazione per produrre Vito E-CELL.
Parallelamente all’utilizzo pratico, Mercedes-Benz valuterà i dati relativi al profilo dei percorsi ed all’autonomia allo scopo di adattare sempre meglio i veicoli a trazione elettrica alle reali esigenze dei Clienti.
Entro la fine dell’autunno di quest’anno, Mercedes-Benz produrrà nella fabbrica di Vitoria una serie limitata di 100 veicoli. Entro il 2011 si prevede di produrre altre 2.000 unità.