Lexus LF-LC
Foto Lexus LF-LC »
Un prototipo che eredita dalla LFA l’utilizzo delle fibre di carbonio Esordio del sistema Lexus Hybrid Drive di nuova generazione pacchetto batteria a elevata produzione energetica Nuova trasmissione, per una potenza di 500 CV Esclusiva vernice Opal Blue, ispirata all’eleganza delle pietre preziose Lexus ha presentato il nuovo, fantastico prototipo LF-LC Blue in occasione dell’Australian International Motor Show di Sydney. Rivestita con l’esclusiva vernice Opal Blue, questo prototipo rappresenta la seconda versione della LF-LC, presentata a Gennaio in occasione del Salone dell’Auto di Detroit. I nuovi esterni Opal Blue si ispirano alla luminosità del colore di fondo dell’opale, la pietra semi-preziosa tipica dell’entroterra australiano. Sotto questo strato di vernice blu estremamente elegante, la LF-LC unisce materiali e tecnologie molto avanzati all’organicità del design, offrendo alcuni spunti su ciò che il futuro potrebbe riservare alle auto sportive di nuova generazione. Tra gli elementi chiave del prototipo è opportuno ricordare alcuni dei materiali e delle tecnologie innovative adottati, tra cui l’utilizzo di fibre di carbonio e della trasmissione ibrida Lexus di nuova generazione. Un’innovazione assoluta per la LF-LC, derivata dal progetto che ha portato alla realizzazione della LFA, riguarda la riduzione del peso mediante l’accostamento di fibre di carbonio e materiali in lega d’alluminio, un connubio ottenuto grazie alla straordinaria esperienza e qualità costruttiva del brand Lexus. Tutto ciò risulta in una scocca estremamente rigida, capace di rispondere rapidamente agli input provenienti dall’automobilista, offrendo la piattaforma ottimale per il sistema Lexus Hybrid Drive di nuova generazione. Denominato Advanced Lexus Hybrid Drive, il sistema dispone di un motore a ciclo Atkinson molto potente ed efficiente, affiancato da un nuovo pacchetto batteria ad elevata produzione energetica. La batteria è studiata per garantire una potenza maggiore, nonostante le dimensioni ridotte rispetto al pacchetto installato sull’attuale gamma di modelli ibridi firmati Lexus. Insieme, le alimentazioni benzina ed elettrica del prototipo sviluppano un totale di 372 kW (500 CV), una potenza senza precedenti per la gamma ibrida di Lexus. La LF-LC Blue è la dimostrazione di ciò che il futuro sembra avere in serbo per i veicoli sportivi. Per decenni il brand Lexus è stato sinonimo di trasmissioni ibride, oltre che di qualità premium, comfort e affidabilità. Con la LF-LC, Lexus intende oggi rafforzare le sue credenziali anche dal punto di vista del design e della tecnologia. Il prototipo suggerisce infatti quale sia la strada intrapresa da Lexus per il futuro, e cioè quella di uno studio attivo per la realizzazione concreta di un veicolo costruito sulle basi gettate da questo prototipo. DESIGN ESTERNO La conferma principale delle straordinarie caratteristiche della LF-LC è data dai profondi spunti tecnologici riservati alla parte esterna del veicolo, nonché dal rivestimento nel nuovo schema White e Brown degli interni. L’audacia della parte anteriore è dominata dalla forma a ‘L’ delle luci di marcia diurna, dei fendinebbia che si sviluppano verticalmente e dall’adozione di uno schema a dissolvenza studiato per esprimere una sensazione di movimento. Sulle fiancate, questa sensazione viene invece espressa dalle profonde prese d’aria collocate accanto alle portiere. La forma avvolgente del tetto garantisce una vista panoramica dell’ambiente esterno. Il tetto panoramico del prototipo presenta un leggero montante a sbalzo con una giuntura dei cristalli ispirata all’architettura moderna. Le linee dinamiche della LF-LC si estendono fino al pianale posteriore, il quale a sua volta integra una griglia dalla forma affusolata che richiama quella della parte anteriore, riuscendo a creare un’esclusiva sensazione di ampiezza. Le luci di coda, ispirate alla forma dei postcombustori presenti sugli aeroplani, sono caratterizzate da un’illuminazione interna capace di garantire una notevole sensazione di profondità. La parte posteriore è inoltre equipaggiata con fendinebbia, che richiamano lo schema a dissolvenza di quelli anteriori. A livello visivo, i fendinebbia riprendono la stessa forma a ‘L’ della parte anteriore, indirizzando lo sguardo dell’osservatore verso l’esclusivo design dello scarico. DESIGN INTERNO A questa atmosfera altamente tecnologica, gli interni contrappongono una consistenza più delicata garantita da forme organiche, creando una sinergia ottimale tra forma e funzionalità. L’abitacolo esprime un profondo feeling tra spaziosità e sicurezza. Il guidatore è avviluppato tra pannelli laterali molto raccolti e una consolle molto alta e arcuata. L’effetto è quello di concentrare la zona di guida sui controlli e sulla carreggiata. Fedele all’impegno Lexus nella creazione di un’esperienza di guida il più possibile intuitiva, la LF-LC dispone di un dispositivo touch-screen a distanza che consente a chi guida di gestire comodamente i controlli senza modificare la propria posizione o distogliere lo sguardo dalla strada. Il doppio schermo LCD da 12,3” offre tutte le informazioni di navigazione necessarie. Gli input provengono da un touch-screen di controllo che penetra nell’ampia console centrale. Utilizzata per controllare il sistema audio, il climatizzatore e il sistema di navigazione, l’interfaccia dispone di una tastiera touch-screen per l’inserimento degli input più complessi. Subito di fronte al lato guida sono stati posizionati su livelli diversi i contatori analogici e le tecnologie LCD. La zona più bassa visualizza la temperatura, il livello del carburante e lo sfondo per il contatore Eco. La zona centrale ospita l’anello destinato al tachimetro. Il livello superiore fornisce gli indicatori per il tachimetro, per il contachilometri e per il contatore Eco. Le superfici presenti nell’abitacolo dispongono di una combinazione tra pelle e camoscio, con accenti in legno e metallo. I leggeri sedili anteriori, ispirati a quelli presenti sulle auto da corsa, sono formati da molteplici strati e richiamano l’intreccio di linee che definisce l’intero abitacolo. Il volante da corsa dispone di un design leggero e alloggia i controlli e il pulsante di avviamento. Roma, 19 ottobre 2012