Lamborghini V12
Lamborghini V12 Lamborghini V12 Lamborghini V12 Lamborghini V12
Foto Lamborghini V12 »
Con un propulsore V12 totalmente nuovo e una nuova trasmissione a sette rapporti ad alte prestazioni, Automobili Lamborghini apre un capitolo innovativo nella storia dell'azienda. Il dodici cilindri con una cilindrata di 6,5 litri, 700 CV (525 kW) di potenza e 690 Nm di coppia massima nasce da un progetto completamente nuovo realizzato a Sant'Agata Bolognese con soluzioni tecnologiche d’avanguardia. Esso rappresenta una sintesi estrema in termini di performance, facilità di salita a regimi elevati, peso ridotto e moderati valori di emissioni di CO2. A completamento del propulsore è stato realizzato un cambio totalmente nuovo per supercar sportive. Si tratta del "Lamborghini ISR", un cambio robotizzato che riunisce in sé comfort nell’uso quotidiano a tempi di cambiata rapidissimi, per garantire quella emozionalità nei passaggi di marcia che i clienti si aspettano da una supersportiva di vertice. La produzione prenderà il via a inizio 2011.

"Il nuovo propulsore rappresenta non solo il glorioso coronamento della nostra gamma prodotto, ma anche un enorme investimento nel futuro del marchio Lamborghini" – dichiara Stephan Winkelmann, Presidente e Amministratore Delegato di Automobili Lamborghini. "Con il nuovo V12 introduciamo un salto di qualità tecnologico che coinvolgerà tutti i nostri modelli futuri e l'intera azienda. Attraverso un eccezionale ventaglio di innovazioni la Lamborghini darà una nuova definizione al futuro delle supercar sportive. Questo motore da 700 CV, insieme ad un cambio di nuova concezione, rappresenterà il prossimo anno il cuore del successore della Murciélago".


Massima performance, peso ridotto

Il motore V12 è l'anima del marchio Lamborghini. Lo era nel passato e lo sarà nel futuro. Già il primo modello prodotto da Ferruccio Lamborghini, la 350 GT del 1964, montava un V12 molto innovativo all'epoca. Miura, Espada, Countach, Diablo e Murciélago sono alcuni nomi delle supercar prodotte a Sant'Agata Bolognese, tutte dotate di motore V12 e tutte ormai considerate dei miti formidabili.

Ora sta per arrivare un nuovo riferimento nella storia gloriosa della Lamborghini, i cui ingegneri hanno progettato un propulsore high performance, partendo da un "foglio di carta bianca". È così nato un motore V12 estremamente performante e reattivo nella salita a regimi elevati, che al tempo stesso risulta molto compatto. Anche il peso del motore è di tutto rispetto: 235 kg, pari a circa 1 kg per 3 CV di potenza massima.


Massima prontezza di risposta, rombo affascinante

Ben 700 CV (515 kW) di potenza massima a 8.250 giri/min. rappresentano un chiaro riferimento assoluto, anche nel mondo delle supercar sportive. Il valore di coppia raggiunge il suo massimo di 690 Nm a 5.500 giri/min. L'andamento estremamente generoso della curva di coppia, le straripanti doti di ripresa a qualsiasi regime, la fulminea reattività e l'acustica meccanica finemente modulata e al tempo stesso altamente emotiva fanno del nuovo V12 un propulsore di vertice e fortemente carico di fascino. Oltre a realizzarne in proprio la progettazione, Automobili Lamborghini produrrà il nuovo V12 completamente nello stabilimento di Sant'Agata Bolognese. L'assemblaggio dei propulsori verrà eseguito mediante produzione artigianale da parte di specialisti altamente qualificati. Successivamente ogni singolo motore verrà sottoposto a un capillare programma di collaudo funzionale e di messa a punto finale.

Il propulsore ricava le sue straordinarie prestazioni da un vasto pacchetto di tecnologie d'avanguardia. Il basamento e le due testate con 4 valvole per cilindro si compongono di una lega d'alluminio-silicio. Essendo del tipo superquadro, il motore assicura una marcata facilità di salita a regimi elevati e valori d'attrito interno ridotti al massimo. Il sistema di gestione termica e il circuito di lubrificazione a carter secco sono stati perfezionati con un capillare lavoro di ottimizzazione. Il sistema di aspirazione è realizzato con quattro corpi farfallati individuali e un'architettura interna altamente complessa. In conseguenza di ciò il motore presenta una forma della curva di coppia che garantisce un'erogazione di potenza sorprendente a qualsiasi regime. Il sofisticato sistema di scarico assicura valori emissivi ridotti al massimo possibile e produce quell’ acustica irresistibile che è tipica di una Lamborghini – dal rombo moderato della marcia a basso regime in città, al crescendo stridente quando si viaggia "tirando" le marce.


Innovativo cambio high performance

Con il cambio Lamborghini ISR i tecnici di Sant'Agata hanno realizzato una soluzione perfettamente congeniale al nuovo motore V12. Anche a questo riguardo era chiaro il target di progettazione: realizzare caratteristiche di cambiata estremamente veloci e capaci di creare il cambio più emozionante al mondo. L'obiettivo è stato raggiunto con questo cambio innovativo che sposa tempi di cambiata estremamente brevi, quasi il 50% in meno di una trasmissione a doppia frizione, con i vantaggi di peso e dimensioni compatte di un cambio manuale - ambedue fattori di importanza essenziale per una supercar sportiva.

Per il conseguimento di innesti molto veloci delle marce è stata adottata una costruzione particolare del cambio, denominata ISR (Independent Shifting Rods). Invece di avvenire in modo consecutivo, come nel caso di un cambio tradizionale, il Lamborghini ISR esegue le operazioni di cambiata quasi simultaneamente: mentre una delle aste di comando disinnesta la marcia attiva, l'altra asta può già innestare la marcia successiva. Inoltre il peso complessivo del cambio ammonta a soli 79 kg, quindi nettamente meno di un cambio DSG paragonabile. Con il cambio Lamborghini ISR i tecnici di Sant'Agata hanno realizzato una soluzione che classifica il marchio del Toro in una posizione di vertice nel mondo delle supercar sportive.