Kia K9
Kia K9 Kia K9 Kia K9
Foto Kia K9 »
Seoul, 3 maggio 2012 – Prende il via oggi la commercializzazione in Corea della nuova ammiraglia che estende la gamma Kia e porta il marchio in un settore prestigioso del mercato globale. Entro la fine dell'anno l'inedita e affascinante berlina di lusso sarà esportata e resa disponibile in alcuni selezionati mercati internazionali in modo da costituire un riferimento dei valori di vertice della gamma Kia. Questa vettura di prestigio è la prima vettura a trazione posteriore dell'era moderna di Kia Motors, sviluppata sulla base di un progetto totalmente originale pensato per integrare il meglio in fatto di stile, lusso, dinamica di guida e contenuti tecnologici. Commercializzata in Corea con la sigla K9, questo nuovo modello assumerà una diversa denominazione nei mercati di esportazione che sarà annunciata al momento del lancio locale. "La K9 è il nostro primo modello di prestigio a trazione posteriore e stabilisce per Kia nuovi standard in fatto di estetica, nuove tecnologie e dinamismo su strada", ha commentato il responsabile del marketing esportazione Soon-Nam Lee, "confermando ancora una volta il nostro slogan "Power to Surprise". Con K9 andiamo incontro a un target di clienti completamente nuovo formato da individui orientati al cambiamento e alla scoperta di nuovi valori". La scelta della trazione posteriore ha dato ai tecnici Kia l'opportunità di sviluppare le proporzioni tipiche delle vetture di prestigio, con un passo lungo e un aspetto imponente. Il motore è collocato in posizione arretrata come arretrato è il montante del parabrezza in modo da accentuare la lunghezza del cofano e il ridotto sbalzo anteriore; in questo modo la distanza fra la ruota anteriore e il parabrezza (la cosiddetta "misura del prestigio") è proporzionalmente importante. Proprio grazie a questa architettura e all'alta linea di cintura il padiglione appare spostato all'indietro, con un particolare rapporto fra cristalli e lamiera; grazie alla contenuta superficie vetrata l'abitacolo offre agli occupanti una apprezzata sensazione di privacy e di protezione, mentre il profilo lucido che delinea i finestrini conferisce un colpo d'occhio lussuoso. Il Chief Design Officer di Kia Peter Schreyer sintetizza così il carattere della vettura: "La K9 è un concentrato di sobrietà, di equilibrio nelle proporzioni e di superfici essenziali; il passo particolarmente lungo, il cofano esteso, le grandi ruote, il ridotto sbalzo anteriore e la slanciata linea di cintura concorrono a creare quell'aspetto allo stesso tempo atletico e importante, che deve caratterizzare una moderna ammiraglia a trazione posteriore. Con la K9 Kia dà un segno importante dell'evoluzione del suo design e allo stesso tempo afferma la volontà e la determinazione con le quali intendiamo competere ai più alti livelli con i marchi europei di prestigio. Per Kia, per me e per i nostri clienti, questa vettura rappresenta un sogno che si realizza". La lunghezza di 5,09 metri e il passo di 3,045 metri K9 offre misure di abitabilità eccezionali; la larghezza di 1,9 metri e l'altezza di 1,49 metri delineano un abitacolo spazioso ma allo stesso tempo aerodinamico, con un Cx pari a 0,27, valore notevole per vetture di questo tipo. Motore V6 e trasmissione a 8 rapporti La K9 sarà inizialmente disponibile, nei mercati di esportazione, con una versione evoluta del motore V6 Lambda di 3,8 litri con 290 CV; a partire dall'anno prossimo sarà disponibile anche il nuovo V6 3,8 litri GDI (a iniezione diretta di benzina) con potenza di 334 CV. L'adattamento del motore Lambda alla K9 ha comportato una ulteriore messa a punto con aumento della potenza massima e della efficienza; questo 3,8 litri dispone di distribuzione bialbero con fasatura variabile CVVT (Continuously Variable Valve Timing) e sistema di aspirazione VIS ( Variable Intake System). Il nuovo cambio automatico Kia a 8 rapporti garantisce il miglior rapporto fra prontezza di accelerazione e confort, mentre il sistema di comando SBW (Shift By Wire) contribuisce a migliorare la rapidità e la dolcezza dei passaggi marcia. Una trazione posteriore completamente nuova "Con la K9 abbiamo raggiunto un equilibrio praticamente perfetto nelle distribuzione dei pesi fra avantreno e retrotreno", afferma Chang-Ky Kang, Senior Vice President dell'R&D Chassis Technology Center di Namyang, e questo è la base per ottenere un comportamento esemplare, dal punto di vista della stabilità, delle caratteristiche dello sterzo e delle caratteristiche di marcia. La rigidezza della scocca, realizzata con il 74,3% di acciai speciali, le sospensioni pneumatiche a controllo elettronico e la raffinata geometria delle sospensioni posteriori multi link conferiscono alla nostra ammiraglia una guidabilità e un comfort di prim'ordine. Il pilota ha la possibilità di scegliere quattro differenti settaggi (Eco, Normal, Sport e Snow) che corrispondono ad altrettante tarature di motore, sospensioni, sterzo e trasmissione per adattare il comportamento alle rispettive condizioni di marcia. L'eccellente equilibrio della K9 è alla base di molti vantaggi nella dinamica di guida, come la motricità, la tenuta in curva, la stabilità in frenata e la precisione di inserimento in traiettoria. Con la trazione posteriore migliorano poi anche la sensibilità e la risposta dello sterzo." Equipaggiamento esclusivi La K9, quando sarà commercializzata nei mercati di esportazione, proporrà le tecnologie più aggiornate ed equipaggiamenti di altissimo livello. La lista dei dispositivi disponibili comprende tutto quanto contribuisce alla sicurezza attiva, come i proiettori adattativi a LED, il controllo della marcia in corsia LDWS (Lane Departure Warning System), il sistema radar BSD (Blind Spot Detection) e il monitor di visione periferica con 4 telecamere. Fra le dotazioni di lusso il cruscotto digitale da 12,3 pollici TFT (Thin Film Transistor), la proiezione delle informazioni sul parabrezza HUD (Head Up Display), due schermi da 9,2 pollici per i passeggeri posteriori e un sistema audio Lexicon by Harman a 17 canali con 17 altoparlanti. Il cruise control attivo permette di regolare andatura e distanza dal veicolo che precede. A richiesta lo speciale equipaggiamento "VIP" aggiunge i sedili posteriori sdoppiati, ventilati e completamente regolabili e con avanzamento automatico del sedile anteriore del passeggero quando non occupato.