I 100 anni dell'Audi diventano un gumetto
I 100 anni dell'Audi diventano un gumetto I 100 anni dell'Audi diventano un gumetto I 100 anni dell'Audi diventano un gumetto I 100 anni dell'Audi diventano un gumetto
Foto I 100 anni dell'Audi diventano un gumetto »
Il 16 luglio 1909 August Horch fondava la Audi Automobilwerke (Audi è la traduzione latina del tedesco “Horch” che significa “ascolta”), dando così inizio alla storia della famosa Casa automobilistica.

Il 16 luglio 2009 nella cittadina bavarese di Ingolstadt, sede del Marchio dei quattro anelli, Rupert Stadler, Presidente della Audi AG, ha presieduto la cerimonia commemorativa del Centenario, durante la quale è stata presentata l’innovativa A5 Sportback, la nuova sportiva a cinque porte che completa la famiglia A5.

Per celebrare l’importante ricorrenza, la Audi, che lo scorso anno ha raggiunto lo storico risultato del milione di vetture consegnate nel mondo, ha pianificato un ricco calendario di eventi culturali e sportivi di grande richiamo, tra cui il Gran Premio Nuvolari (Mantova,18-20 settembre), appuntamento al quale prenderanno parte le vetture che hanno fatto la storia del Marchio.

In Italia, la Audi ha deciso di comunicare in modo inusuale e innovativo l’orgoglio e l’emozione di aver raggiunto un traguardo tanto importante. Per illustrare i momenti salienti dei 100 anni passati, ha scelto la via del fumetto.

Le quaranta tavole a colori dal titolo “Nel futuro da 100 anni” raccontano in modo diretto e coinvolgente le sfide di un Marchio che ha sempre cercato soluzioni innovative ai problemi della mobilità, fedele al proprio motto “All’avanguardia della tecnica”. Immagini e testi accompagnano il lettore lungo le principali tappe nella storia della Audi.

La pubblicazione sarà diffusa in selezionate librerie di Milano e Roma.

Dal 28 settembre, poi, la graphic novel sarà consultabile anche sul sito www.audi.it, in una sezione in cui sarà accompagnata da animazioni e file audio, per la massima interattività.

Le tavole sono state disegnate da Marco D’Aponte, torinese, pittore e autore di fumetti, con all’attivo numerose pubblicazioni su quotidiani, riviste di settore e d’arte, oltre a 3 graphic novel. La sceneggiatura è stata curata da Riccardo Migliori, insegnante di Sceneggiatura e Linguaggio dei Fumetti in importanti scuole, tra cui l’Istituto Europeo di Design, e promotore di oltre 50 mostre sul fumetto.