Hyundai al Salone di Parigi 2010
Hyundai al Salone di Parigi 2010 Hyundai al Salone di Parigi 2010 Hyundai al Salone di Parigi 2010 Hyundai al Salone di Parigi 2010
Foto Hyundai al Salone di Parigi 2010 »
Hyundai continua ad ampliare la propria offerta sul mercato presentando ben quattro nuovi modelli al Salone di Parigi 2010. In particolare due di queste vetture, la monovolume compatta ix20 e la nuova i10, saranno svelate in anteprima mondiale alla rassegna francese, insieme alla ix35 Blue, con consumi ed emissioni straordinariamente contenuti, ed all’affascinante Genesis Coupé – distribuita entro l’anno in Italia ed in Europa.

Dopo il C-SUV ix35, l’elegante B-MPV denominata ix20 é il secondo modello di Casa Hyundai ad adottare il nuovo linguaggio stilistico della “Scultura Fluida”. ix20 si differenzia significativamente dal look “minivan” solitamente associato alle compatte monovolume, grazie ad un profilo più dinamico e ad un tocco di sportività.

In vendita in Italia a partire dalla fine di ottobre 2010, ix20 é destinata ad un pubblico familiare giovane ed eterogeneo, grazie ad un equipaggiamento completo e d’avanguardia assoluta: soluzioni per la sicurezza attiva e passiva, abbinate ad efficienti motori benzina e turbodiesel dai consumi contenuti e con ridotte emissioni di CO2. Naturalmente, come tutte le altre Hyundai, anche ix20 disporrà dell’esclusivo servizio “5 Anni di Tripla Fiducia” (5 Anni di garanzia con chilometraggio illimitato, 5 anni d’assistenza stradale e 5 anni di controlli gratuiti).

Nello stand Hyundai di Parigi, la ix20 sarà affiancata dalla nuova i10, con numerose modifiche estetiche che ne faranno risaltare il “family feeling” con il resto della gamma. In particolare, su questa City Car debutta il nuovo propulsore 3 cilindri benzina 1.0 litri, con emissioni CO2 eccezionalmente contenute in soli 99 gr/km. 

Altra Reginetta in terra francese sarà certamente la Genesis Coupe, sportiva a trazione posteriore dal filante design, in arrivo in Italia entro la fine del 2010. Questa vettura è già commercializzata negli USA, ma in questa versione sfrutta soluzioni tecniche (assetto più rigido, sospensioni, freni, sterzo, spoiler posteriore, etc), sviluppate espressamente per l’esigente cliente europeo, che ama l’eleganza abbinata a prestazioni da vera sportiva. Hyundai Motor Company Italy ha già riscontrato un grande interesse della potenziale clientela verso questa coupé di classe superiore, esposta alla FIFA Fan Fest di Roma ed al World Cup Village milanese in occasione del Mondiali di Calcio 2010. Genesis Coupé sarà equipaggiata un motore 2.0 turbo benzina da 210 cavalli; successivamente é prevista la distribuzione anche dell’aggressivo propulsore 3.8 litri V6 da 303 cavalli.

Gli appassionati del marchio Hyundai potranno inoltre ammirare a Parigi due vetture che, oltreoceano, si sono già brillantemente affermate sul mercato grazie a soluzioni tecniche d’assoluta eccellenza: la Genesis e l’ammiraglia della Casa, la Equus. Due berline di livello superiore che testimoniano la prorompente crescita di Hyundai sul mercato globale, certificata dal 4. Posto assoluto fra i Costruttori Mondiali 2009 (fonte: IHS Global Insight). La rassegna parigina sarà quindi l’occasione per determinare la risposta del pubblico nei confronti di queste innovative vetture, in vista di una eventuale distribuzione futura anche nel vecchio continente. Genesis ed Equus rappresentano inoltre un esempio del potenziale del brand Hyundai verso un’eventuale espansione in nuovi segmenti di mercato in Europa.

L’azienda intende recitare un ruolo da global leader anche nelle tecnologie eco-compatibili; per questo a Parigi la gamma Blue DriveTM si estende anche alla ix35. Fondamentale rimarcare come la riduzione delle emissioni, anche su questo C-SUV di successo, sia stata raggiunta mantenendo la consueta brillantezza ed affidabilità dei propulsori Hyundai, unite ad un dinamico piacere di guida. Alla ix35 Blue, con emissioni CO2 contenute in soli 135 gr/km, si affianca così in anteprima mondiale anche la ix35 hybrid diesel: grazie alle innovative soluzioni tecnologiche adottate, vanta una formidabile riduzione delle emissioni CO2 a soli 117 gr/km.