Honda Jazz Hybrid
Foto Honda Jazz Hybrid »
Il debutto mondiale di Jazz Hybrid al Salone di Parigi rappresenterà la
prima occasione per vedere come Honda ha aggiunto la tecnologia ibrida IMA
all'innovativa compatta del segmento B, pur mantenendo la flessibilità e
l?unicità dei 'Sedili Magici'.

È importante sottolineare che nella Jazz Hybrid l'integrazione del sistema
ibrido non ha penalizzato lo spazio interno, con il bagagliaio che rimane
allo stesso livello degli attuali modelli Jazz 1.2 e 1.4. Il pacco batterie
e la centralina sono stati integrati nell?area sottostante il bagagliaio,
mantenendo il normale spazio di 300 litri e permettendo ai 'Sedili Magici'
di piegarsi come nelle versioni non ibride. Questo vuol dire che i sedili
si ripiegano ancora totalmente in maniera da ottenere un sorprendente
spazio di  831 litri e la seduta dei sedili si può ripiegare verticalmente
in maniera da alloggiare oggetti alti.

Il sistema ibrido IMA e la centralina sono quelli già introdotti con
successo e comprovate doti di affidabilità su Insight e CR-Z. Con alle
spalle quasi due decadi di sviluppo e dieci anni di vendite, il sistema IMA
ha avuto modo di dimostrare le proprie doti di flessibilità ed affidabilità
con oltre mezzo milione di veicoli già messi su strada che beneficiano
delle basse emissioni e dei ridotti consumi.

Jazz Hybrid è dotata dello stesso motore 1.3 i-VTEC di Insight e,
nonostante sia più alta e con una forma mirata alla maggiore flessibilità,
il nuovo modello ha emissioni di CO2 di circa 104 g/km*, in base ai test
interni eseguiti da Honda. Come Insight e Civic Hybrid, Jazz Hybrid è in
grado di funzionare con il solo motore elettrico in determinate condizioni
di media e bassa velocità e questo contribuisce ad un consumo di carburante
cominato di soli 4,4 l/100km*.
Jazz Hybrid sarà introdotta in alcuni mercati europei nella prima parte del
2011. I prezzi, i livelli di emissioni e le specifiche complete saranno
comunicati successivamente.