Ford S-Max
Ford S-Max
Foto Ford S-Max »
GROTTAMMARE – La Ford commercializza in Italia la seconda Generazione della sua grande monovolume sportiva, la S-Max. La neonata vettura tedesca è disponibile con 2 Motori a Benzina (1500 da 150 cv, 2000 da 240 cv) oppure con 1 Motore Turbodiesel TDCI (2000 da 120, 150, 180, 210 cv), negli allestimenti Plus, Titanium, Titanium Business. Esternamente è tutta nuova. La seconda generazione della monovolume Ford S-Max è realizzata sullo stesso pianale della nuova Mondeo e, quindi, ha ben poco in comune col vecchio modello; la linea filante e il piglio sportivo sono rimasti ben visibili. Evidenti comunque gli elementi stilistici più recenti della casa: il frontale con la larga mascherina esagonale cromata, i fari lunghi e sottili, la linea arcuata del tetto, i passaruota scolpiti e la base dei finestrini che risale gradualmente verso la coda. Con 3 cm soli di lunghezza in più (per un totale di 480, anche le dimensioni sono pressoché identiche a quelle del modello che viene mandato in pensione. I fanali a sviluppo orizzontale, spigolosi e poco sviluppati in altezza, e il massiccio paraurti concorrono a dare alla macchina una certa aggressività anche nella vista posteriore. Anche all’interno la Ford S-Max è tutta nuova: ora sfoggia una maggiore eleganza e finiture più curate. La plancia e la consolle sono meglio raccordate e i materiali tutti di buona qualità; il grande schermo di 10” nel cruscotto (digitale e a colori, riproduce tachimetro e contagiri con una grafica dal gradevole tono sportivo) e quello di 8” del sistema multimediale Sync 2 danno all’abitacolo un’impronta tecnologica. I comandi principali, tutti raccolti nella zona centrale, sono meno dispersivi. Il desiderio di un salto di qualità si ritrova pure negli allestimenti, finalizzati in primo luogo a rendere più confortevole la vita a bordo: i sedili, per esempio, sono rivestiti in pelle e con impunture a vista, riscaldati, rinfrescati e con la funzione massaggio (poltrone Multi-Contour, optional) grazie a speciali cuscini pneumatici. I poggiatesta anteriori possono essere regolati in quattro direzioni, mentre la posizione della poltrona di guida può essere registrata elettricamente con memoria. Anche il volante, ora riscaldato, può essere regolato elettricamente, sia in estensione sia in altezza. Quanto alla flessibilità, una delle caratteristiche più importanti in qualsiasi monovolume, la nuova S-Max mette sul piatto i suoi sette posti, con 32 configurazioni possibili, e le due ultime file di sedili ripiegabili nel baule (i sette posti sono optional, 1.500 euro) semplicemente premendo un pulsante nella parete sinistra del baule (sistema Easy-Fold), fino a creare un piano di carico piatto e molto capiente (fino a 2200 litri). In più, quelli della seconda e terza fila sono leggermente rialzati, mentre la forma sottile delle poltrone garantisce più spazio per le gambe; tra gli optional c’è anche il tetto panoramico. Per rendere ancor meglio vivibili i posti dietro, nel tunnel centrale c’è il “clima” con comandi specifici, e numerose sono pure le bocchette d’aerazione: ce ne sono perfino due nel soffitto, per la seconda fila di poltrone, e una, centrale, per i due posti in fondo. Ed ora è il momento del test drive: la Ford S-Max guidata è stata la 2000 TDCI 150 cv Titanium Powershift da 42500 €. La S-Max si rinnova profondamente, rimanendo fedele al suo DNA sportivo. Su strada questo salotto su ruote, ha un comportamento davvero eccezionale. E' una monovolume molto maneggevole, nonostante le dimensioni non proprio compatte (quasi 5 metri di lunghezza), si parcheggia facilmente grazie ai sensori anteriori e posteriori e alla retrocamera a colori con segnalazione della traiettoria in manovra. In marcia è molto confortevole e assai silenziosa, grazie all'ottima qualità costruittiva che in casa Ford hanno applicato a questo prodotto. Il motore che la equipaggia è il 2000 Turbodiesel da 150 cv. Questo propulsore, unico diesel a listino, nella potenza mediana, è l'ideale rispetto alla mole del veicolo (il 120 cv, secondo me può essere un po' lento, mentre il 180 cv e il 210 cv sono per chi vuole prestazioni da sportiva di categoria superiore). Da ultimo il listino prezzi: si va da 29500 € della 1500 Plus per arrivare a 40100 € della 2000 Titanium Business Automatica 7 Posti (Benzina); si va da 31000 € della 2000 TDCI 120 cv Plus per arrivare a 43600 € della 2000 TDCI 180 cv AWD Titanium Business Powershift 7 Posti (Diesel). Bruno Allevi