Fiat Sedici per il comune di Vernazza
Foto Fiat Sedici per il comune di Vernazza »
Prosegue l’impegno di Fiat nei confronti delle popolazioni del Levante ligure e della Lunigiana colpite dalle alluvioni dei primi di novembre. Oggi, presso il Mirafiori Motor Village di Torino, Sergio Marchionne, Amministratore Delegato di Fiat S.p.A., e Gianni Coda, Chief Operating Officer EMEA, hanno consegnato 4 Fiat Sedici a Vincenzo Resasco, sindaco di Vernazza (La Spezia), la famosa località delle Cinque Terre duramente danneggiata dalla calamità naturale. Le vetture sono offerte in comodato d’uso gratuito per tutto il 2012 e svolgeranno un utile servizio di car sharing destinato agli abitanti di Vernazza, perla del Parco Nazionale delle Cinque Terre che, insieme ai paesi di Riomaggiore, Corniglia, Manarola e Monterosso, è stato dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità nel 1997. Proprio per le peculiarità di questo territorio unico e suggestivo, sospeso tra mare e terra, è stato scelto Fiat Sedici, un SUV compatto dalla forte personalità estetica capace di districarsi sia nell'impiego off-road sia in un pratico uso cittadino. Merito delle sue dimensioni (411 centimetri di lunghezza, 176 di larghezza, 162 di altezza e con un passo di 250 cm) e delle soluzioni meccaniche adottate, come la trazione integrale "on demand". Inoltre, perfetta sulle strade di montagna ed in condizioni meteo difficili, Fiat Sedici è un prodotto versatile capace di adattarsi in ogni condizione d'uso - dal lavoro al tempo libero - e su qualunque superficie stradale, grazie anche ad un angolo d'attacco di 20,0° e un'altezza da terra di 190 mm. I quattro esemplari assegnati al Comune di Vernazza sono proposti nell’allestimento top di gamma “Emotion” ed equipaggiati con il brillante 1.6 da 120 CV e trazione integrale "on demand" che lascia al guidatore la libertà di passare dal 4x2 al 4x4; infatti, grazie alla gestione elettronica della trazione, il sistema regola automaticamente la distribuzione della coppia sui due assi, favorendo così consumi ridotti rispetto agli altri off-road di questa categoria, sino ad una 4x4 con differenziale bloccato e coppia ripartita 50% sull'asse anteriore e 50% sull'asse posteriore. All’indomani dell’alluvione, Fiat aveva già fornito, con il coordinamento della Protezione Civile, supporto tecnico e umanitario offrendo mezzi e collaborazione nella prima fase dei soccorsi. Inoltre, nello stesso periodo, Fiat Group Automobiles, Iveco e New Holland hanno avviato una serie di agevolazioni finanziarie straordinarie per l’acquisto di nuovi veicoli della gamma Daily e di vetture Fiat, Lancia, Alfa Romeo, Jeep e Fiat Professional.