Fiat Panda GPL
Foto Fiat Panda GPL »
Disponibile negli allestimenti Pop, Easy e Lounge, il listino prezzi parte da 12.200 euro (chiavi in mano) Equipaggiata con 1.2 da 69 CV Bi-fuel, la nuova Panda EasyPower assicura ridotti livelli di CO2 (107 g/km) e di consumi (6,6 litri/100 km nel ciclo combinato) Grazie all’autonomia complessiva di 1.345 km si va da Milano a Reggio Calabria senza soste di rifornimento Continua a crescere l’attenzione del pubblico a questa particolare categoria: raddoppiata la quota di vetture GPL vendute in Italia nei primi 4 mesi del 2012 rispetto allo stesso periodo del 2011 La nuova Panda EasyPower amplia la gamma di un modello da sempre attento alle reali esigenze dei clienti: infatti, in un periodo in cui il prezzo di benzina e gasolio aumenta costantemente, il GPL si conferma un combustibile "pulito" ed economico nonché una fonte di energia largamente disponibile in Italia. Disponibile negli allestimenti Pop, Easy e Lounge – i prezzi di listino sono rispettivamente di 12.200 euro, 12.950 euro e 14.200 euro) – la nuova Fiat Panda EasyPower diventa così una soluzione intelligente soprattutto in un momento incerto sul piano economico come quello attuale. A tre mesi dal lancio commerciale della nuova Panda, dunque, la gamma si arricchisce di questa nuova motorizzazione a minimo impatto ambientale che, oltre ad essere la sintesi perfetta tra prima e seconda vettura, punta a giocare un ruolo da protagonista in questa fascia di mercato in continua crescita: basti dire che i modelli alimentati a GPL , solo nel segmento A, rappresentano oggi il 9,7% delle vendite registrate nei primi 4 mesi del 2012 (nello stesso periodo del 2011 la quota era del 4,9 %). A differenza di alcuni competitor che hanno abbandonato questa fascia di mercato con l’introduzione della ben più severa normativa Euro5 applicata anche ai motori GPL – per esempio, i parametri omologativi di emissione devono essere rispettati per almeno 160.000 chilometri – Fiat Group Automobiles ha continuato a investire in questa tecnologia innovativa sviluppando una centralina motore integrata capace di gestire entrambi i tipi di carburante, benzina e GPL, nel pieno rispetto della normativa Euro5. Inoltre, il propulsore della nuova Panda GPL dispone di un sistema di aspirazione specifico, per accogliere gli iniettori del GPL, oltre a tutti i relativi cablaggi elettrici supplementari già integrati. Tutto ciò contribuisce a fare della nuova Panda GPL una vettura dai ridotti livelli di CO2 (107 g/km) e dai consumi contenuti (6,6 litri/100 km nel ciclo combinato), entrambi i valori sono registrati con l’alimentazione a GPL. Come tutte le vetture Fiat a GPL o metano, la nuova Panda EasyPower è di primo impianto (OEM), quindi prodotta in fabbrica, garantita dal brand stesso e commercializzata attraverso la normale rete di vendita. In questo modo, il cliente può essere certo del rispetto delle normative di sicurezza, della massima qualità e affidabilità, oltre ai minori costi di gestione e all'impiego delle tecnologie più avanzate in questo campo. Il serbatoio - di tipo toroidale - è collocato nel vano della ruota di scorta per non sottrarre spazio al bagagliaio (è di serie il kit di gonfiaggio). Inoltre, offre una capienza di 30,5 litri (il valore tiene già conto del limite dell'80% del riempimento del serbatoio previsto dalla normativa vigente). Ovviamente, la nuova Panda EasyPower conserva la possibilità di essere alimentate a benzina. La commutazione da un carburante all'altro può essere effettuata in marcia tramite un pulsante specifico integrato nella plancia, a tutto vantaggio dell'autonomia complessiva: infatti, nel ciclo extraurbano, con un pieno (benzina + GPL) si possono coprire 1.345 Km, ovvero la distanza tra Milano a Reggio Calabria.