Fiat Freemont AWD
Foto Fiat Freemont AWD »
reemont evoca il senso di libertà e la possibilità di affrontare qualunque situazione che si presenta nel vivere quotidiano. Oggi, con la nuova versione AWD (All-Wheel Drive), il modello accentua ulteriormente la sua anima poliedrica che nasce incrociando la versatilità e la presenza su strada propria di un SUV, l’handling tipico da station wagon e l’abitabilità di un monovolume a 7 posti. Il nuovo Fiat Freemont AWD è la versione a trazione integrale abbinata alle motorizzazioni 2.0 Multijet 2 da 170 CV e 3.6 benzina V6 da 280 CV, entrambe offerte con il nuovo cambio automatico a 6 marce. Si tratta di un sistema tecnicamente sofisticato e completamente automatizzato che consente di controllare, in totale sicurezza, la vettura anche in condizioni estreme. La nuova versione integrale punta a consolidare i già ottimi risultati commerciali finora raggiunti: infatti, in soli 6 mesi di vendite, il primo veicolo Fiat frutto della partnership con Chrysler Group ha raccolto oltre 25.000 ordini diventando così la vettura “7 posti” oggi più venduta in Italia. Con un porte aperte, in programma il 25 e 26 febbraio, il grande pubblico potrà conoscere e apprezzare da vicino il nuovo Freemont AWD presso la rete di vendita in Italia. Trazione integrale per la massima sicurezza in ogni condizione di guida Di tipo “on demand”, la trazione integrale attiva AWD di Fiat Freemont è dotata di una centralina elettronica che, tramite sensori, rileva l’aderenza delle quattro ruote e decide quando trasmettere trazione al posteriore. Le possibilità d’intervento sono previste in caso di fondi a bassa aderenza (fango, neve, ghiaccio…) per garantire maggiore trazione e nessuna limitazione di percorso, oppure in caso di fondi asfaltati, per garantire trazione aggiuntiva e maggiore sicurezza nella percorrenza di curva. In particolare, il sistema elettronico modula il trasferimento di coppia attraverso l’utilizzo del giunto a controllo elettronico ECC (Electronically Controlled Coupling). Il sistema, operando solo quando necessario, contribuisce a un buon contenimento dei consumi di carburante. Tra l’altro, il giunto a controllo elettronico sul sistema AWD è più flessibile e più preciso di un giunto viscoso o di un sistema Torsen®. Inoltre, la centralina s’interfaccia anche con l’ESP e il sistema di controllo di trazione. 2.0 Multijet 2 e 3.6 V6 benzina con cambio automatico a 6 marce La nuova versione AWD può essere equipaggiata con i propulsori 2.0 Multijet 2 da 170 CV, a geometria variabile, e il potente motore 3,6 litri della famiglia Pentastar del Gruppo Chrysler. Entrambi i motori sono abbinati ad un cambio automatico a sei rapporti che assicura performance eccellenti abbinate ad un funzionamento preciso e silenzioso per il massimo comfort e piacere di guida. 25.000 ordini in 6 mesi per il crossover 7 posti più venduto in Italia La nuova versione integrale punta a consolidare i già ottimi risultati commerciali finora raggiunti: infatti, in soli 6 mesi di vendite, il primo veicolo Fiat frutto della partnership con Chrysler Group ha raccolto oltre 25.000 ordini diventando così la vettura “7 posti” oggi più venduta in Italia. Inoltre, il modello sta conquistando nuove tipologie di clienti, che provengono da altre realtà e che si avvicinano per la prima volta al marchio Fiat: ben il 65% di essi sono di conquista, un valore tra i più alti mai ottenuti da una vettura Fiat. Tra l’altro, questi numeri sono certificati da risultati non meno importanti per quanto riguarda la soddisfazione del cliente: le prime ricerche di mercato testimoniano come Freemont abbia riscosso il più alto livello di soddisfazione per un modello Fiat dal lancio di 500. La trazione integrale All-Wheel Drive Sistema elettronico ECC: flessibilità e precisione in ogni situazione Sicurezza ‘attiva’ su fondi a scarsa aderenza in collaborazione con l’ESP Prestazioni, efficienza e la comodità del cambio automatico a 6 rapporti Il nuovo Fiat Freemont AWD (All-Wheel Drive) è la versione a trazione integrale abbinata alle motorizzazioni 2.0 Multijet 2 da 170 CV e 3.6 benzina V6 da 280 CV, entrambe offerte con il nuovo cambio automatico a 6 marce. Si tratta di un sistema tecnicamente sofisticato e completamente automatizzato che consente di controllare, in totale sicurezza, la vettura anche in condizioni estreme. Freemont AWD individuerà la trazione ed il rapporto ideale in ogni condizione di marcia garantendo al contempo il massimo comfort di bordo. Di tipo “on demand”, la trazione integrale ‘attiva’ AWD è dotata di una centralina elettronica che, tramite sensori, rileva l’aderenza delle quattro ruote e decide quando trasmettere trazione al posteriore. Le possibilità d’intervento sono previste in caso di fondi a bassa aderenza (fango, neve, ghiaccio…) per garantire maggiore trazione e nessuna limitazione di percorso, oppure in caso di fondi asfaltati, per garantire trazione aggiuntiva e maggiore sicurezza nella percorrenza di curva. In particolare, il sistema elettronico modula il trasferimento di coppia attraverso l’utilizzo del giunto a controllo elettronico ECC (Electronically Controlled Coupling). Il sistema, operando solo su richiesta, contribuisce a un buon contenimento dei consumi di carburante. Tra l’altro, il giunto a controllo elettronico sul sistema AWD è più flessibile e più preciso di un giunto viscoso o di un sistema Torsen®. Inoltre, la centralina s’interfaccia anche con l’ESP e il sistema di controllo di trazione. Da sottolineare che il dispositivo AWD non sostituisce il controllo di trazione, in quanto interviene solo in situazioni in cui varia la trazione tra i due assi (per esempio, quando le ruote anteriori sono sul ghiaccio mentre quelle posteriori sull’asfalto asciutto o su ripide salite). Invece, in caso di aderenza differente sui due lati della vettura, entra in azione l’ESP. Funzionamento automatico in ogni situazione e fondo stradale La trazione integrale ‘attiva’ di Freemont non richiede input o controlli. In dettaglio, per molte condizioni di guida, il sistema è passivo e la trazione è trasmessa solamente alle ruote anteriori. La tecnologia AWD interviene ottimizzando la trazione e la guidabilità attraverso le seguenti strategie: Controllo preventivo: in questa fase, il sistema agisce senza considerare lo slittamento delle ruote ma analizzando solamente l’azione del guidatore sul pedale in base alle condizioni di guida. Se il guidatore sta richiedendo molta potenza, la trazione AWD si attiva automaticamente trasferendo un’alta percentuale di potenza alle ruote posteriori. Questo evita lo slittamento delle ruote anteriori, essendo la potenza ripartita su tutte le ruote. Controllo di slittamento: una seconda modalità di funzionamento usa i feedback dei sensori di velocità delle ruote per determinare la coppia appropriata da trasferire. Quando le ruote anteriori slittano, l’ECU (Electronic Control Unit) attiva il giunto a controllo elettronico al fine di cominciare a trasferire potenza alle ruote posteriori. In caso di partenza con le ruote anteriori su ghiaccio (o fondi a bassa aderenza) e le posteriori su terreno asciutto, il sistema invia maggiore coppia alle ruote posteriori al fine di ridurre lo slittamento. La potenza alle ruote posteriori è modulata anche in caso di perdita di trazione a velocità costante. Ad esempio, durante un “acquaplanning” su una pozzanghera d’acqua il sistema è in grado di rimodulare la potenza inviata alle ruote posteriori, in quanto valori superiori non sarebbero necessari . Miglioramento della guidabilità a velocità moderata: il sistema AWD è usato per ottimizzare la dinamica del veicolo. Su Fiat Freemont, la centralina ECU controlla la coppia sulle ruote posteriori per migliorare la guidabilità anche tra i 40 e i 105 Km/h. In questa fascia di velocità, il sistema utilizza la coppia per le ruote posteriori in curva e in accelerazione per rendere più facile la sterzata, rendendo la guidabilità più neutrale. Questo obiettivo viene raggiunto attraverso il sistema di controllo elettronico, preferibile rispetto ai giunti viscosi che trasferiscono la coppia alle ruote posteriori solo dopo aver rilevato una certa differenza di velocità tra l’assale anteriore e il posteriore. Controllo preventivo per slittamenti durante le curve a basse velocità: La centralina, che s’interfaccia continuamente con il sistema ESP, utilizza il sensore dell’angolo di sterzata per determinare quando il veicolo sta sterzando con un angolo stretto. Questa condizione induce la centralina a ridurre la coppia alle ruote posteriori per prevenire slittamenti. Performance e comfort Il motore 2.0 Multijet 2 da 170 CV che equipaggia le versione AWD assicura il massimo equilibrio tra prestazioni, piacere di guida e consumi. La guidabilità è garantita da un valore di coppia massima (350 Nm) già a 1.750 giri e costante sino a 2.500 per il 170 CV . Considerando il range di utilizzo comune (dai 1500 sino a 3000 giri/minuto) la coppia non è mai inferiore a 300 Nm evitando scomode “scalate” ed enfatizzando il piacere di guida. Questo rende il motore molto elastico e con ottimi valori di accelerazione da 0-100 km/h e di velocità massima: 11,1 secondi e 184 km/h. Tutto ciò si traduce in una guida dinamica e sicura. Ottimi anche i valori registrati dal potente 3.6 benzina V6 disponibile esclusivamente con la trazione AWD: 280 CV (206 kW) a 6350 giri/min di potenza massima, 342 Nm a 4350 giri/min di coppia massima, velocità massima 206 km/h e accelerazione da 0 - 100 km/h in appena 8,4 secondi. Entrambi i propulsori di Fiat Freemont AWD sono abbinati ad un cambio automatico a sei rapporti che assicura performance eccellenti abbinate ad un funzionamento preciso e silenzioso per il massimo comfort e piacere di guida. In dettaglio, con questa nuova trasmissione la guida è più dolce e fluida grazie ad una ridotta variazione dei giri motore ad ogni cambio di marcia. Per esempio, quando è necessaria la massima accelerazione, come durante un sorpasso, l’affondo del piede sull’acceleratore velocizza “la scalata” automatica facilitando la manovra. Inoltre, le 6 marce del cambio automatico di Freemont consentono l’utilizzo del motore nella fascia di giri sempre più efficiente garantendo un risparmio di carburante e minori emissioni. Allo stesso modo la nuova trasmissione garantisce elevate performance in tutte le condizioni di utilizzo (cambio marcia, ripresa, accelerazione) grazie ad una precisa gestione della coppia. Infine, attraverso un’attenta progettazione della trasmissione, si è ottenuto un funzionamento più silenzioso a velocità autostradali perché il motore lavora a regimi più bassi. Non ultimo, tramite la funzione “Autostick”, il nuovo cambio automatico di Freemont può essere utilizzato anche in modalità sequenziale. Fiat Freemont: ‘Tutte le auto che vuoi’ Crossover design per la massima versatilità Spazio e comfort ai massimi livelli Gruppi motopropulsori di ultima generazione Piacere di guida Sicurezza da prima della classe Gamma (Mercato Italia) Fiat Freemont evoca il senso di libertà e la possibilità di affrontare qualunque situazione che si presenta nel vivere quotidiano. Infatti, è un modello che coniuga flessibilità e funzionalità con uno stile distintivo e originale, ed è stato progettato per rispondere alle diverse esigenze delle famiglie moderne e di coloro che sono alla ricerca di un veicolo spazioso, comodo e versatile per la vita dinamica di tutti i giorni o il tempo libero del fine settimana. Insomma, Fiat Freemont è "Tutte le auto che vuoi": è questo il claim della campagna pubblicitaria che bene sintetizza l'anima poliedrica della vettura che unisce versatilità e presenza su strada proprie di un SUV, l’handling tipico di una station wagon e l’abitabilità di un monovolume a 7 posti. Le dimensioni (489 cm di lunghezza, 188 cm di larghezza e 169 cm di altezza) garantiscono un’ottima abitabilità interna, grazie anche al generoso passo di 289 cm.Il suo design, fortemente caratterizzato, propone un frontale dalle linee muscolose e decise e un posteriore contraddistinto dagli innovativi fanali a LED. Gli interni presentano uno stile moderno e materiali soft touch. Spiccano la plancia avvolgente con elementi cromati, l’inedito quadro strumenti, la console centrale dal forte impatto estetico e l’innovativo sistema di infotainment con ampio schermo touch screen a colori da 4,3” a 8,4”. Sfiorandolo è possibile controllare molteplici funzionalità del veicolo, tra cui l’impostazione della temperatura delle tre zone climatizzate e la regolazione dell’impianto stereo. Il sistema si contraddistingue per Radio/CD/MP3, porta USB, ingresso AUX e connettività Bluetooth. Spazio e conmfort Freemont assicura il massimo dello spazio, del comfort e della versatilità grazie ai 7 posti di serie con una vera terza fila di sedili spaziosi, facilmente accessibili attraverso l’apertura a 90° delle portiere posteriori, e ad un sistema di scorrimento dei sedili intuitivo e di facile azionamento. Con un semplice movimento, i sedili della 3° fila possono essere abbattuti, scomparendo completamente sotto il pavimento, lasciando la vettura in configurazione 5 posti e creando un vano di carico piano e regolare. Non solo la terza fila, ma anche la seconda e il sedile passeggero sono completamente abbattibili garantendo in questo modo 32 configurazioni. La seconda fila è rialzata rispetto alla prima e la terza rispetto alla seconda, consentendo massima visibilità e comfort di viaggio a tutti gli occupanti. La seconda fila ha a disposizione anche l’innovativo sistema “child booster” che, grazie a cuscini di rialzo, consente la corretta seduta dei bambini a bordo, ottimizzando la geometria della cintura di sicurezza e garantendo al contempo maggiore protezione, praticità e comfort. Questa peculiarità, che rende Freemont “perfetto per la famiglia”, consente un rialzo di 102 mm rispetto alla seduta normale. Il comfort a bordo è assicurato dalla posizione di guida elevata, dai sedili spaziosi ed ergonomici, dai numerosi vani portaoggetti, dall’ampio bagagliaio dotato di doppio scomparto e dal piano di carico piatto per una capacità complessiva fino a 1.461 litri (più di 10 valigie da viaggio). I vani portaoggetti sono più di 20 e assicurano agli occupanti una notevole capacità aggiuntiva, equiparabile alla capienza del bagagliaio di una city-car. Il bracciolo anteriore, per esempio, è molto profondo e garantisce massima capienza ospitando la porta USB e AUX-in (anche per iPod) e la presa da 12 volt. È così possibile ascoltare la musica o ricaricare i propri dispositivi portatili senza renderli visibili una volta usciti dalla vettura. Inoltre, il sedile passeggero anteriore presenta un comodo vano facilmente accessibile sotto il cuscino, mentre il pavimento della seconda fila ospita due vani spaziosi sotto i tappetini. Motorizzazioni La gamma Freemont prevede versioni a trazioni anteriore (abbinate a propulsori 2.0 Multijet 2 di ultima generazione, a geometria variabile, da 140 CV o 170 CV, con cambio manuale) e le nuove versioni a trazione integrale con le motorizzazioni 2.0 Multijet 2 da 170 CV e 3.6 benzina V6 da 280 CV, entrambe con cambio automatico, per assicurare contemporaneamente comfort di guida e sicurezza. Ad eccezione del potente motore 3,6 litri della famiglia Pentastar del Gruppo Chrysler e del cambio automatico, tutti i gruppi motopropulsori sono prodotti e sviluppati da Fiat. I motori diesel sono stati progettati per garantire massimo equilibrio tra prestazioni, piacere di guida e consumi. La guidabilità è garantita da un valore di coppia massima (350 Nm) già a 1.750 giri e costante sino a 2.500 per il 170 CV (a 2.000 giri per il 140 CV). Considerando il range di utilizzo comune (dai 1500 sino a 3000 giri/minuto) la coppia non è mai inferiore a 300 Nm evitando scomode “scalate” ed enfatizzando il piacere di guida. Questo rende il motore molto elastico e con ottimi valori di accelerazione da 0-100 km/h e di velocità massima: 11 secondi e 195 km/h per il 170 CV a trazione anteriore (pressoché identici i valori della versione AWD) e 12,3 secondi e 180 km/h per il 140 CV FWD. Tutto ciò si traduce in una guida dinamica e sicura. Ottimi anche i valori registrati dal potente 3.6 benzina V6 disponibile esclusivamente con la trazione AWD: 280 CV (206 kW) a 6350 giri/min di potenza massima, 342 Nm a 4350 giri/min, velocità massima 206 km/h e accelerazione da 0 - 100 km/h in appena 8,4 secondi. Piacere di guida Anche le performance dinamiche del veicolo sono state ottimizzate, grazie all’intervento dell’ingegneria Fiat. Per quanto riguarda lo sterzo, è stata studiata e realizzata un’apposita taratura ora più diretta e precisa e un handling in linea con le aspettative del cliente europeo. Le caratteristiche dinamiche e di comfort sono state migliorate grazie alla riprogettazione delle sospensioni del veicolo, per garantire un assetto complessivo in linea con i percorsi medi europei. Si è intervenuti su diverse aree, tra cui l’irrigidimento degli attacchi delle sospensioni, il miglioramento della geometria delle sospensioni anteriori per ridurre l’angolo di rollio, la taratura delle sospensioni e degli ammortizzatori per ottimizzare il compromesso tra comfort e handling in linea con gli standard europei. Il comfort acustico di marcia è garantito da un lavoro di riduzione delle vibrazioni trasmesse dal motore all’abitacolo e all’applicazione di materiali insonorizzanti per ridurre la rumorosità a bordo vettura. Sicurezza Nel campo della sicurezza Fiat Freemont non conosce rivali come dimostra l’assegnazione delle prestigiose cinque stelle Euro NCAP, il massimo del punteggio che il consorzio indipendente assegna dal 1997 testando la sicurezza delle vetture. Il giudizio è ancora più importante se si considera che dal 2009 Euro NCAP pubblica un nuovo rating che valuta contemporaneamente la protezione degli adulti, quella dei bambini, quella dei pedoni e la nuova area di prevenzione incidenti e riduzione delle lesioni attraverso la valutazione di contenuti come “seat belt reminder”, ESP e limitatore di velocità. Inoltre, l’accesso alle 5 stelle è di severità crescente a secondo dell’anno in cui verranno pubblicati i risultati (2009, 2010-2011, 2012). In dettaglio il modello propone 6 airbag, sistema antibloccaggio (ABS) completo di Brake Assist, Electronic Stability Program (ESP) con Hill-Holder, sistema antiribaltamento (ERM) standard su tutti i veicoli. Ma non bisogna dimenticare anche la presenza, già citata, del child booster e del cruise control, di serie su tutti gli allestimenti, per garantire la corretta seduta dei bambini a bordo e consentire il perfetto controllo della velocità di crociera. Il sistema antiribaltamento (ERM) utilizza i dati ricevuti dai sensori dell’ESP per rilevare potenziali rischi di ribaltamento e interviene dosando la forza frenante inviata alle singole ruote e modulando la posizione della valvola a farfalla. Inoltre su Freemont è presente un sistema intelligente di controllo del traino, Trailer Sway Control (TSC). Il sistema, una volta percepito l’ondeggiamento del traino grazie ad appositi sensori, interviene applicando automaticamente la giusta azione frenante sulle ruote in modo da mantenere il controllo ed evitare pericolose oscillazioni. Questo sistema garantisce al guidatore la giusta sensazione di sicurezza e fiducia nel trasportare il proprio carico. Gamma Per facilitare il cliente nella scelta e nell’acquisto, la gamma di Freemont, oggi composta dai due livelli di allestimento Freemont e Urban, si arricchisce del nuovo allestimento Lounge. Ognuno di questi risponde a specifiche esigenze. Il primo allestimento ha già un elevato livello di contenuti di serie: 7 posti, clima automatico trizona, radio/Cd/Mp3 con 4,3” Touch Screen, Trip Computer e comandi audio al volante, cerchi in lega da 17”, fendinebbia, cruise control, TPMS (sensore pressione pneumatici), keyless entry/go, child booster e allarme antifurto. L’allestimento Urban è ancora più ricco, specialmente in termini di confort e praticità urbana, con in aggiunta schermo tocuh screen da 8,4”, Bluetooth, sensore luci, volante e pomello cambio in pelle, sensori parcheggio posteriori, barre longitudinali, sedile guida regolabile elettricamente (6 vie + 4 vie lombare), retrovisori ripiegabili elettrici, vetri posteriori oscurati e specchio elettrocromico. In aggiunta ai contenuti già presenti nei primi due allestimenti Fiat Freemont Lounge si presenta, all’esterno, con cerchi in lega da 19” bruniti, maniglie esterne della porta cromate e barre longitudinali cromate mentre, all’interno, spicca la pregiata selleria in pelle. Elegante nell’aspetto, il nuovo allestimento propone di serie quanto di meglio oggi disponibile nel campo della dotazione infotelematica: navigatore satellitare a mappe da 8,4” Touch Screen con lettore DVD e slot SD, telecamera posteriore di parcheggio e impianto audio Alpine con 6 premium speaker, amplificatore da 368 watt e subwoofer. Tutto ciò contribuisce a rendere unica ed esclusiva questa versione.