Daihatsu Cuore
Daihatsu Cuore Daihatsu Cuore Daihatsu Cuore
Foto Daihatsu Cuore »
Una delle auto simbolo della Daihatsu, storica casa automobilistica giapponese che quest’anno compie i suoi primi 100 anni, si rinnova. Questa vettura è l’utilitaria Cuore. La nuova piccola giapponesina è proposta con un 1000 benzina da 69 cv negli allestimenti Sho, Hiro, Taka. Esternamente l’utilitaria della centenaria casa nipponica, non ha più nulla a cui spartire con la spigolosa progenitrice. Intanto è più lunga di 5 cm, ed ha una forma più sinuosa. Curioso e giovanile il frontale con due fari a palpebra che guardano teneri il guidatore, classico invece il posteriore con i bei fari verticali. Accomodandosi a bordo, si nota uno spazio maggiore rispetto a prima. La cura dei dettagli interni è notevolmente migliorata, e la cosa che da all’occhio è la curiosa plancia (lineare e con i comandi clima in posizione sfiziosa ed insolita). Ed ora il test drive. La Cuore guidata è stata la 1000 69 cv Hiro da 10560 €. L’auto che ha aperto la strada alla Daihatsu in Italia (si chiamava Charade fino a qualche tempo fa), si rinnova profondamente, diventando più grande, permettendo di essere usata non solo come auto da città, ma anche come auto con cui affrontare qualche viaggio un po’ più impegnativo. La sua dote principale sta sotto al cofano: è il nuovo motore da 69 cv a 3 cilindri, molto parco nei consumi (ben 22 km con un litro di verde), che permette di risparmiare molto sui costi di gestione. Infine i prezzi: si va da 8530 € della 1000 Sho ai 12040 € della 1000 Taka con il cambio automatico (Benzina).