Daihatsu Cuore
Daihatsu Cuore Daihatsu Cuore Daihatsu Cuore
Foto Daihatsu Cuore »
Oggi si parla di citycar, e più precisamente della proposta Daihatsu per questa fascia di mercato: il Segmento A. La proposta del costruttore giapponese si chiama Cuore, ed è equipaggiata con un 1000 benzina a 3 cilindri da 58 cv, nei tre allestimenti disponibili Thrifty, SX, SXA. Esternamente la giapponesina, si fa notare per la semplicità delle linee, per la pulizia delle stesse (non ha fronzoli di alcun genere) e la compattezza del corpo vettura. Caratteristici i grandi fari verticali posteriori e la targa anteriore non in posizione centrale, ma leggermente spostata sulla sinistra. Internamente il gruppo di lavoro Daihatsu, ha creato un buon abitacolo, spazioso ma nello stesso compatto, che può ospitare comodamente 4 persone. Lineari e semplici, con qualche nota elegante sono il quadro strumenti (sempre chiaro e ben leggibile, con le spie al posto giusto) e la consolle centrale con inserti in color alluminio. Particolare è l’alloggiamento dei pulsanti dei finestrini anteriori (elettrici): non come si potrebbe pensare sui bracioli laterali, oppure al centro consolle, ma dietro al volante a sinistra. Ora le impressioni di guida: la Cuore guidata era la 1000 5 porte SX da 10286 €. Quest’auto, e già il nome lo fa intuire è tutta “Cuore”. Infatti, è l’auto ideale per la città: piccola, molto maneggevole, si parcheggia dovunque, grazie allo sterzo leggero e preciso. Doti che si amplificano grazie ai consumi ridicoli dati dal 1000 58 cv a 3 cilindri, che permette percorrenze di circa 25 km con un litro di verde. Infine i prezzi, da utilitaria: si va dai 7856 € della 1000 Thrifty 3 porte ai 10675 € della 1000 SXA 5 porte.