Dacia Lodgy Ice
Foto Dacia Lodgy Ice »
È questo week-end (3 e 4 dicembre), a Val Thorens, che Dacia Lodgy “Ice” farà il suo debutto in competizione. Due volte vincitore del Trofeo Andros e due volte secondo con Dacia Duster, Alain Prost punta ad un terzo titolo, per il quale potrà contare su una seconda auto, affidata al figlio Nicolas e al navigato Evens Stievenart. Dopo aver stupito con Dacia Duster “Ice” due anni fa, Dacia sorprende ancora schierando Lodgy “Ice”, derivata dall’ultima novità del costruttore, che sarà svelata al prossimo Salone di Ginevra, a marzo 2012. Per la prima volta, una familiare si batterà sulle piste ghiacciate del Trofeo Andros ed è questo week-end, a Val Thorens, che Dacia Lodgy “Ice” farà i suoi primi giri su ghiaccio, il suo battesimo in gara. «È spesso così al Trofeo Andros, quando si arriva con una nuova auto bisogna aspettare la prima corsa per riuscire finalmente a guidare sul ghiaccio, soprattutto quando l’inverno tarda ad arrivare, come quest’anno», spiega Alain Prost. «Eppure, non navighiamo certo in acque sconosciute, poiché siamo partiti dal telaio che avevamo sviluppato per Dacia Duster. Duster era al meglio delle performance sul ghiaccio, un po’ meno efficace in presenza di buche e di lastre di asfalto. È in questa prospettiva che abbiamo fatto evolvere le sospensioni per adattarle a Dacia Lodgy “Ice”. Abbiamo anche sviluppato il motore, in particolare il suo range di utilizzo, e migliorato la visibilità. L’unica differenza tra la mia auto e quella di Nicolas e Evens, è che noi abbiamo montato il rollbar diversamente, per una visione ottimale, in funzione della posizione di guida di ognuno di noi». Su un circuito che porta il suo nome, Alain Prost vorrebbe offrire, fin dall’inizio, la sua prima vittoria a Dacia Lodgy “Ice”, anche se le condizioni della pista saranno un parametro importante, visto che il ghiaccio non è ancora realmente presente. «Fa ancora caldo e c’è poca neve. Tuttavia, i responsabili del circuito di Val Thorens sono grandi professionisti e preparano la pista da varie settimane. Le condizioni non saranno semplici. Dovremo adattarci ma sarà un buon test. È in questo genere di situazioni che lo scambio di informazioni tra le due auto e i tre piloti dell’équipe rappresenta un autentico plus». Infatti, in questa stagione il Team Dacia schiera due vetture, facendo il massimo per portare a casa il primo titolo della marca. Evens Stievenart sfrutterà tutta la sua esperienza, mentre Nicolas Prost, dopo due titoli in Andros Électrique, disputerà la sua prima stagione a bordo di un’auto da 355 cv e quattro ruote motrici e sterzanti. «Val Thorens sarà una grande scoperta per me, perché ho fatto soltanto pochi giri sul ghiaccio con un’auto del genere, alla fine della scorsa stagione su Dacia Duster», spiega il figlio del quattro volte Campione del Mondo di F1. «Dovrò, quindi, imparare e fare tutto il possibile per essere immediatamente competitivo, in modo da poter dare una mano all’équipe. È per questo che le informazioni fornite da mio padre e da Evens saranno davvero fondamentali.» Evens Stievenart, che si è già distinto la scorsa stagione, in occasione della finale allo Stadio di Francia, vinta insieme con Alain Prost a bordo di Dacia Duster “Ice”, aspetta con ansia il momento di lanciarsi in pista. «Per me, il Trofeo Andros è una disciplina unica nel suo genere, oltre che un’autentica passione. Impegnativo in termini di guida e di messa a punto, Andros impone una grande capacità di adattamento. Partecipare alla competizione con Alain e Nicolas Prost all’interno della stessa équipe Dacia, rappresenta una bella sfida e un vero piacere per un pilota». Dopo una sessione di prove private, svoltasi ieri all’Alpe d’Huez, la battaglia è cominciata oggi a Val Thorens, con una prima sessione di prove cronometrate. La prima manche della stagione si svolgerà domani, con le prime qualifiche alle 14:30 e la seconda manche domenica. Gli orari potranno variare in funzione delle condizioni climatiche