CR&S Duu
CR&S Duu CR&S Duu
Foto CR&S Duu »
Due posti, due litri, due cilindri. È la nuova CR&S DUU (“due” in dialetto milanese), una naked al vertice del settore Premium che unisce il meglio delle tradizioni motociclistiche occidentali permettendo una guida divertente e intuitiva. Potenza e agilità si sposano in una moto con propulsore V2 americano, ciclistica europea e design italiano, pensata per esteti ed esperti delle due ruote che amano spingere l’acceleratore sui rettilinei made in the USA, ma non rinunciano al brivido di affrontare le curve del Vecchio Continente. Una moto con una forte caratterizzazione emotiva, che mette a nudo la sua anima e mostra i muscoli. Il telaio non copre il motore, ma lo incornicia evidenziando un propulsore inedito, l’X-Wedge di 1916 cc, realizzato per il 50° anniversario da S&S Cycles, azienda leader nelle parti speciali per elaborazioni di motori bicilindrici a “V” ed a sua volta costruttrice di propulsori. Come tutte le CR&S, ogni DUU è unica, assemblata a mano e fatta su misura come un abito sartoriale: a partire dalla versione standard è possibile scegliere il proprio allestimento tra un’infinita gamma di varianti tecnico-estetiche. Disponibile nelle due versioni “deperlù” (monoposto) e “conlatusa” (biposto), la DUU è anche modulare: il modulo base può essere configurato in modo diverso a seconda delle esigenze del motociclista mantenendo le caratteristiche estetiche e funzionali del progetto. La CR&S DUU è dedicata a chi vuole assecondare la passione per i motori e cerca una moto esclusiva con un alto valore aggiunto in termini di estetica e di contenuti tecnologici. DUU HIGHLIGHTS IL TEST DI ALAN CATHCART – «Questa moto è una AC Cobra su due ruote. È il meglio che si possa offrire con un motore V2 americano», ha commentato a caldo Cathcart al quale è stata riservata la prima prova su strada della DUU. 200 PRENOTAZIONI DOPO IL CONCEPT – Presentata in anteprima mondiale all’EICMA 2009 come concept e all’EICMA 2010 nelle versioni stradali “deperlù” (monoposto) e “conlatusa” (biposto), ha da subito conquistato l’apprezzamento di critica e pubblico. Oltre 200 attualmente le prenotazioni per la DUU, da poco in produzione, per una lista di attesa che arriva al 2012. PROTAGONISTA AL MAD – Per il suo originale design il concept della DUU è stata protagonista del MAD 2010, l’esibizione di Moto Arte Design organizzata dalla Collezione Motociclistica Milanese che raccoglie oltre 50 capolavori a due ruote che per estetica e innovazione hanno segnato l’industria motociclistica degli ultimi decenni. MODELLA PER SCULTORI – Paragonata in un articolo del quotidiano “Libero” a un’opera di Boccioni per il suo design futuristico, la DUU è stata scelta come musa ispiratrice dall’artista Umberto Cavenago per realizzare la scultura di una motocicletta astratta. Lo scultore esprime la volontà di reinterpretare la DUU “alla maniera di Fortunato Depero per guidarla all’astrazione destabilizzandone la percezione”. A TORINO PER CELEBRARE I 150 ANNI DELL’UNITÀ D’ITALIA – Alla mostra “Il futuro nelle mani. Artieri domani” organizzata alle ex officine OGR a Torino a partire da marzo 2011 la DUU ha preso il posto della sorella maggiore VUN per rappresentare l’eccellenza dell’artigianato italiano nel campo delle due ruote.
Cerca
Venerdì 9 Dicembre 2016 CR&S Duu

Foto

  • Mercedes Benz Bike Selections 2009-2010
  • Il Team Spea pronto alla seconda prova del Campionato Italiano Hard Trial
  • Il Team Spea alla festa dello sport a Torino
  • La KTM si ritira dal Rally Dakar
  • Il Team Spea al GP del Giappone TWC
  • CR&S Duu
  • Al via la Suzuki Gladius Cup
  • Catalin porta al successo il Team Spea nella quarta prova di C.R. Piemonte e Valle D'Aosta
  • Esclusiva edizione Alpine White Version per la BMW 1200 GS