BMW al Salone di Ginevra 2013
Foto BMW al Salone di Ginevra 2013 »
All'edizione 2013 del Salone internazionale dell'automobile di Ginevra BMW presenta nuovi, affascinanti modelli e svela in anteprima dei concetti automobilistici innovativi nel segmento delle vetture compatte premium, contraddistinti da un linguaggio formale progressista e una sostenibilità esemplare. Un ulteriore highlight esposto allo stand fieristico sono gli innovativi sistemi di assistenza del guidatore di BMW ConnectedDrive. BMW Serie 3 Gran Turismo: innovativa, funzionale, con una forte carica emotiva A Ginevra, la nuova BMW Serie 3 Gran Turismo celebra la propria anteprima mondiale, arricchendo il segmento delle automobili premium di classe media con una sofisticata alternativa. La terza variante di carrozzeria dell'attuale famiglia di modelli coniuga il DNA sportivo/dinamico della berlina con la funzionalità e la versatilità del modello Touring. Queste qualità vengono completate da un sensibile aumento dell'abitabilità e del comfort di viaggio. Grazie a queste qualità, la Gran Turismo convince sia come elegante automobile per l'utilizzo professionale che come dinamica e confortevole vettura da viaggio. BMW M6 Gran Coupé: atletica ed estetica allo stato puro Al Salone dell'automobile di Ginevra 2013 BMW M presenta per la prima volta al pubblico europeo la terza variante di carrozzeria dell'automobile sportiva ad alte prestazioni BMW M6. Nella nuova BMW M6 Gran Coupé le tipiche caratteristiche di performance M sono state abbinate a un design altamente estetico e lussuoso. Grazie alla maggiore offerta di spazio, nella zona posteriore della Coupé a quattro porte i due passeggeri possono contare su una confortevole abitabilità. Sotto il cofano motore pulsa un propulsore V8 equipaggiato con tecnologia M TwinPower Turbo che eroga una potenza di 412 kW/560 CV e mette a disposizione una coppia massima di 680 Newtonmetri. La potenza viene trasmessa alle ruote posteriori attraverso un cambio a doppia frizione M a sette rapporti con Drivelogic. Ulteriori componenti sono il Differenziale attivo M nel posteriore, un assetto a taratura M, lo sterzo idraulico a demoltiplicazione variabile e l'impianto frenante ad alte prestazioni del tipo Compound. BMW Z4: in futuro, il modello Roadster sarà ancora più attraente e personalizzato Grazie ai nuovi equipaggiamenti esterni, a numerosi interventi di rivisitazione degli interni, al nuovo pacchetto di equipaggiamenti e a una nuova motorizzazione d'ingresso, a Ginevra la BMW Z4 si presenta più attraente ed innovativa che mai. In combinazione con il nuovo optional Design Pure Traction sono disponibili tre nuovi colori della carrozzeria. Nell'abitacolo le tinte nero ed arancione generano un contrasto cromatico particolarmente ricco di tensione. I nuovi cerchi in lega da 17 e 18 pollici e il pacchetto M Sport, disponibili come optional, offrono ulteriori possibilità di personalizzazione. Il nuovo modello d'ingresso sarà in futuro la BMW Z4 sDrive18i, alimentata da un motore da 2.000 cm³ da 115 kW/156 CV con tecnologia BMW TwinPower Turbo. Anche la nuova motorizzazione di base sarà combinabile con un cambio automatico a otto rapporti. BMW Concept Active Tourer: maggiore spazio alle innovazioni La BMW Concept Active Tourer propone un'anteprima delle innovazioni previste nel segmento delle automobili compatte premium. Lo studio di BMW presenta numerose innovazioni importanti, sia negli interni che a livello di concetto di propulsione. La Concept car coniuga in modo completamente nuovo comfort e funzionalità con dinamismo e stile. La propulsione ibrida Plug-in assicura il massimo livello di efficienza. Lo studio dalla lunghezza di 4.350 millimetri, contraddistinto da proporzioni sportive e un andamento delle linee tipico del marchio, trasmette a un altro segmento automobilistico le tipiche caratteristiche di una BMW. L'abitacolo della BMW Concept Active Tourer offre una posizione di seduta rialzata, un'ampia abitabilità a guidatore e passeggero e un bagagliaio altamente versatile. Grazie al concetto di propulsione BMW eDrive sviluppato appositamente, lo studio assicura un elevato dinamismo. Il sistema è composto da un motore tre cilindri a benzina e da un elettromotore sincrono che generano una potenza di sistema di 140 kW/190 CV e accelerano la BMW Concept Active Tourer da 0 a 100 km/h in meno di 8 secondi. La Concept car consuma meno di 2,5 litri per 100 chilometri e vanta un valore di CO2 inferiore ai 60 grammi per chilometro. BMW ConnectedDrive: Dynamic Light Spot avverte il guidatore quando rileva degli animali al buio Con BMW Night Vision, uno dei sistemi di assistenza del guidatore di BMW ConnectedDrive, BMW apporta un contributo importante alla prevenzione degli infortuni notturni. Adesso, grazie al supporto del BMW Dynamic Light Spot, viene nuovamente ridotto il rischio d'infortuni con pedoni. Inoltre, a partire dall’estate 2013 BMW Night Vision verrà equipaggiato con uno speciale sistema di riconoscimento che individua gli animali al di fuori del fascio luminoso dei proiettori. Una telecamera termica ad infrarossi integrata nel doppio rene BMW riconosce già a 100 metri di distanza il calore emesso da un corpo, indipendente che si tratti di una persona o di un animale. Se durante il riconoscimento dell'animale BMW Night Vision individua anche un rischio di collisione, i Dynamic Light Spot vengono orientati sull’animale, illuminandolo. Contemporaneamente, nella strumentazione combinata si accende il simbolo di un cervo. Quando il rischio di collisione è alto, il sistema di bordo emette anche un avvertimento acustico. BMW i3: soluzioni intelligenti per aumentare l’autonomia A Ginevra la BMW i3 Concept Coupé celebra la propria anteprima europea. Inoltre, viene presentata anche la BMW i8 Concept Spyder. Tra le tematiche principali nell'ambito dell'elettromobilità vi sono l'autonomia delle vetture e l’infrastruttura delle stazioni di carica. Grazie alla particolare configurazione della BMW i3 e del suo sistema di propulsione eDrive, nel tipico utilizzo cittadino casa-lavoro la carica delle batterie sarà necessaria solo ogni due/tre giorni. Questo corrisponde a un’autonomia di 130-160 chilometri. L’approvvigionamento elettrico del propulsore della BMW i3 e di tutte le altre funzioni della vettura avviene attraverso una batteria agli ioni di litio ad alte prestazioni, sviluppata appositamente. Le sue caratteristiche, rispetto alle batterie utilizzate attualmente, sono una minore dipendenza dal consumo di energia e, conseguentemente, dell’autonomia della vettura e dall’influsso della temperatura esterna. Nel concetto automobilistico della BMW i3 è stata dedicata particolare attenzione a un basso assorbimento energetico delle utenze elettriche di bordo; in più le varie modalità di guida disponibili consentono di estendere l’autonomia fino al 25 percento. La BMW i3 è inoltre la prima vettura elettrica del mondo completamente collegata in rete, così che il guidatore viene aggiornato sull’autonomia della sua vettura continuamente e in qualsiasi posto con dei dati realistici. Egli può farsi visualizzare le stazioni di carica nelle vicinanze della sua destinazione e può prenotarne una premendo semplicemente un pulsante. Inoltre, il guidatore viene informato dal sistema sul tempo di carica necessario per affrontare il viaggio di ritorno o per raggiungere la prossima destinazione. Come optional è disponibile un Range Extender che incrementa l’autonomia a circa 300 chilometri.