Atelier Ambiente 2010
Atelier Ambiente 2010 Atelier Ambiente 2010
Foto Atelier Ambiente 2010 »

L’ambizione di Renault è diventare pioniere della mobilità sostenibile per tutti, perché l’automobile continui a rappresentare un progresso per l’Uomo. « Drive the Change » rappresenta anche il costante impegno di Renault nel ridurre l’impatto ambientale dell’automobile durante l’intero ciclo di vita (progettazione, produzione, utilizzo e fine vita).
   
Una delle principali sfide per l’automobile è quella di fornire una risposta al problema del riscaldamento climatico. Da anni, Renault lavora sulla riduzione delle emissioni di CO2 dei suoi modelli, non soltanto durante il funzionamento ma anche nelle fasi di produzione, manutenzione e riciclo. Nell’ambito della sua politica ambientale Renault eco², Renault considera essenziale offrire, ad un ampio pubblico, le soluzioni di mobilità più efficaci ad un prezzo accessibile.

L’impegno profuso da tempo per il raggiungimento di tale obiettivo consente oggi a Renault di proporre una gamma completa di veicoli con diversi tipi di alimentazione (benzina, Diesel, GPL, etanolo ed elettricità), che diventano più ecologici di generazione in generazione, affermandosi, in Europa, tra i più efficaci in materia.

In occasione dell’Atelier Ambiente 2010, Renault presenta l’avanzamento del suo programma sul ciclo di vita: Renault eco².

A livello di progettazione, Renault si concentra su due assi, per conquistare la leadership tra i costruttori automobilistici europei in tema di emissioni di CO2:
•    introduzione di nuove tecnologie sulle motorizzazioni termiche e le trasmissioni;
•    impegno senza precedenti nei veicoli al 100% elettrici. Renault ritiene che, entro il 2020, i veicoli elettrici rappresenteranno il 10% del mercato mondiale. L’Alleanza investe 4 miliardi di euro nel programma Zero Emissioni, con un’équipe di 2.000 persone (1.000 per Renault e 1.000 per Nissan) dedicata al Veicolo Elettrico.
Renault propone in prova il meglio della sua gamma attuale in tema di consumi/emissioni e  nuove tecnologie (trasmissione EDC, futuro motore Diesel) ed alcuni prototipi di veicoli elettrici: Renault Fluence Z.E. e Renault Kangoo Express Z.E.
Tali modelli presentano una tecnologia molto simile a quella delle future auto di serie, attualmente in fase di sviluppo. La commercializzazione di serie di tali veicoli elettrici partirà nel 2011: una soluzione di svolta che consentirà di proporre a tutti una mobilità a zero emissioni in fase di utilizzo.

A livello di produzione, oltre alla certificazione ISO 14001 degli stabilimenti, vengono esplorati nuovi assi di progresso per avanzare ulteriormente nella riduzione dei consumi idrici, delle acque reflue e dei consumi energetici.

In tema di utilizzo, Renault lancia un vasto programma di formazione all’eco-guida, destinato alle flotte ma anche a privati.

Per la fine ciclo, Renault è diventata protagonista, in Francia, in materia di riciclo, valorizzazione delle materie plastiche ma anche dei metalli ferrosi…