Apre ad Ancona il Centro Fiat Autonomy per le Marche
Foto Apre ad Ancona il Centro Fiat Autonomy per le Marche »
Domani ad Ancona sarà inaugurato il Centro di Mobilità Fiat Autonomy per le Marche, l'ultimo nato fra le numerose strutture presenti in Italia, dove le persone con difficoltà motorie possono trovare un concreto aiuto per inserirsi o riavvicinarsi al mondo dell'automobile.

Infatti qui, come negli altri Centri Mobilità, il disabile è accompagnato nell'iter burocratico, legale e tecnico, oltre che in una prima "prevalutazione" dell'idoneità al conseguimento della patente speciale (la valutazione vera e propria e il rilascio del relativo certificato spetta sempre e soltanto alle Commissioni Mediche). Merito delle tecnologie e degli strumenti più sofisticati messi a disposizione (quale il simulatore di guida) ma soprattutto dei tanti fisioterapisti, istruttori di guida e tecnici che operano in questi Centri a titolo completamente gratuito grazie al sostegno di Fiat.
.
Alla cerimonia di inaugurazione del Centro Mobilità Fiat Autonomy di Ancona sono stati invitati autorità politiche e civili tra le quali: Lidio Rocchi (assessore alla viabilità Regione Marche), Alessandro Caponetti (direttore Ufficio Motorizzazione Ancona), Fabio Gianni (presidente della Commissione Medica Locale di Ancona), Pietro Barbieri (presidente Federazione Italiana Superamento dell’Handicapp), Antonio Ridolfi (coordinatore Centri di Mobilità) e Umberto Murazio (responsabile Marketing – Autonomy Fiat Group Automobiles).
Da sottolineare che il Centro di Ancona è la prima struttura Autonomy che vede coinvolti, fin dall’inizio, tutti gli “attori” indispensabili alla buona riuscita del progetto: infatti, nasce da un accordo di programma pubblico-privato (Motorizzazione Civile, Regione Marche e Fiat Group Automobiles) che offre diversi vantaggi. Innanzitutto, avendo la sede proprio presso l'Ufficio della Motorizzazione Civile di Ancona, il Centro rappresenta un accesso rapido e completo ai servizi, la possibilità di relazionarsi con tutti i referenti coinvolti nel rilascio delle patenti "speciali", sia per gli accertamenti tecnico-amministrativi sia per l'addestramento pratico. Non solo. Il fatto che il Centro collabori in stretto contatto con le Commissioni Mediche Provinciali delle Marche, con la Commissione Interregionale 2° e con gli Enti che operano nel campo della riabilitazione e della formazione, consente all'utente di verificare i requisiti psicofisici e ottenere in breve tempo una valutazione funzionale delle proprie capacità, attraverso l'utilizzo di un sofisticato simulatore di guida.
Inoltre, la struttura ospita un circuito interno sul quale si potranno effettuare i test di guida a bordo della Grande Punto multiallestita in dotazione al Centro. Tra l’altro, nel giorno dell’inaugurazione, gli invitati potranno sia provare altre vetture trasformate sia conoscere da vicino alcuni modelli allestiti secondo i principi Autonomy: dalle nuovissime Lancia Delta e Alfa Romeo MiTo ai veicoli commerciali Fiat Ducato e Fiat Scudo (tetto alto) destinati al trasporto persone.
I veicoli esposti e in prova ad Ancona rappresentano bene l'ampia gamma della Piattaforma Autonomy, dove tutte le vetture propongono dispositivi semplici da installare e che si integrano perfettamente nell'abitacolo senza compromettere ergonomia, abitabilità, comfort e sicurezza della vettura. Si affiancano ai comandi di serie, consentendo così la guida anche a persone senza difficoltà motorie. Inoltre, si possono smontare facilmente e offrono quindi il vantaggio di poter rivendere l'auto sia attrezzata sia come una vettura normale.
Per prenotare un appuntamento presso il nuovo Centro Mobilità di Ancona, come nelle altre strutture della rete Autonomy, è possibile chiamare il numero verde 800-838333, il numero 071.28511, oppure collegarsi ai siti www.fiatautonomy.com e www.cdmmarche.it.

Torino 19 giugno 2009