TOYOTA

5 Milioni di veicoli ibridi Toyota e Lexus venduti nel mondo

5 Milioni di veicoli ibridi Toyota e Lexus venduti nel mondo
5 Milioni di veicoli ibridi Toyota e Lexus venduti nel mondo
Foto 5 Milioni di veicoli ibridi Toyota e Lexus venduti nel mondo »
1,22 milioni di veicoli ibridi Toyota e Lexus venduti nel 2012 - 20 i modelli ibridi (incluso Plug-in) Toyota e Lexus disponibili oggi in 80 paesi del mondo - 18 nuovi modelli ibridi da lanciare entro la fine del 2015, di cui uno equipaggiato con celle a combustibile - Vendite ibride europee in crescita dell’82% nel primo trimestre 2013 Toyota Motor Corporation (TMC) ha reso noto che le vendite cumulative dei suoi veicoli ibridi nel mondo hanno superato il traguardo dei 5 milioni, raggiungendo le 5.125.000 unità1. Ad oggi, Toyota vende 19 differenti modelli ibridi e 1 modello Plug-in in 80 paesi in tutto il mondo. Toyota ha inoltre intenzione di allargare ulteriormente la propria gamma, incrementando il numero di paesi in cui rendere disponibili i propri veicoli ibridi, con il lancio, entro il 2015, di 18 nuovi modelli ibridi, di cui uno con la tecnologia delle celle a combustibile. I veicoli ibridi2 Toyota hanno consentito la riduzione di circa 34 milioni di tonnellate3 di CO2, una delle principali cause del surriscaldamento globale, rispetto a quelle che sarebbero invece state emesse con l’utilizzo di veicoli convenzionali dalle dimensioni e prestazioni paragonabili. Toyota ha inoltre calcolato come i suoi prodotti ibridi abbiano consentito di risparmiare circa 1,2 miliardi di litri di carburante rispetto ai suddetti veicoli. Nell’Agosto del 1997 Toyota lanciava in Giappone il minibus “Coaster Hybrid EV”, preparando per il Dicembre dello stesso anno anche il lancio della Toyota “Prius”, la prima automobile ibrida al mondo prodotta in serie. Da allora, i veicoli ibridi Toyota hanno guadagnato un incredibile consenso in tutto il mondo. Di seguito il commento di Takeshi Uchiyamada, Vice Presidente TMC e responsabile dello sviluppo della prima generazione Prius: “Sviluppammo la prima generazione di Prius con lo scopo di renderla il veicolo del 21mo secolo e per offrirla come la risposta Toyota alla sempre più importante questione ambientale. Dovevamo sviluppare un sistema ibrido partendo da zero, e questo ha reso il nostro compito estremamente impegnativo, ma pensiamo di aver raggiunto un ottimo risultato. Infatti, il lancio della prima generazione di Prius ha avuto un effetto che è andato oltre le nostre aspettative, dimostrandosi capace di ottenere un consenso che nessuno di noi aveva previsto. L’atteggiamento favorevole da parte dei consumatori al momento del lancio ha gettato le basi per un utilizzo diffuso della tecnologia, e da allora i clienti stanno continuando ad accrescere il loro interesse per i nostri prodotti ibridi. Per questo saremo loro eternamente grati.” Toyota ha intenzione di proseguire sulla stessa strada per migliorare le prestazioni, ridurre i costi ed estendere la propria gamma consentendo la massima attenzione all’ambiente ad un numero sempre maggiore di clienti. L’ibrido in Europa Dal 2000, anno dell’introduzione in Europa della prima generazione Prius, Toyota e Lexus hanno venduto nel continente 544.184 veicoli ibridi, corrispondenti a oltre il 10% delle vendite ibride globali. Nel solo 2012 sono stati venduti circa 110.000 veicoli ibridi. Nel primo trimestre del 2013, le vendite di queste unità sono aumentate dell’82% e per fine anno, la previsione è che arrivino a costituire circa il 21% delle vendite totali europee di Toyota. L’acquisto di un modello ibrido consente di beneficiare di costi di gestione ridotti e di migliorare la qualità dell’aria grazie alla straordinaria riduzione delle emissioni di NOx e all’eliminazione del particolato rispetto ai veicoli diesel.